Come preparare la pizza con il lievito madre

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pizza è uno dei piatti simbolo dell'Italia. È molto gradita da grandi e piccini, sia consumata calda che fredda. Sicuramente la più gustosa è quella cotta in forno a legna, ma anche cucinandola nel forno di casa possiamo ottenere un'ottima pizza. Quasi sempre viene preparata con il lievito di birra, ma se vogliamo ottenere una pizza morbida, leggera e perfettamente lievitata, conviene prepararla con il lievito madre, anche detto lievito naturale. In questa pratica guida, infatti viene illustrato come preparare la pizza con il lievito madre.

26

Occorrente

  • 500 g di farina 00
  • 300 ml d'acqua
  • 20 g di sale
  • 150 g di lievito madre
  • 30 g di olio extravergine d'oliva
36

Levito madre

Il lievito madre si trova nei supermercati secco, ma se lo volete preparare in casa sarà più genuino. Dovete ricordarvi però di prepararlo almeno una settimana prima rispetto a quando vorrete impastare la pizza. Questo consiste in un semplice impasto di 200 g di farina e 100 ml di acqua; va impastato, coperto con un canovaccio umido e conservato a temperatura ambiente fino al giorno successivo, quando lo rinnoverete aggiungendo 100 g di farina e 50 ml di acqua. Dopo 24 ore va rinnovato ancora con 50 g di farina e circa 25 ml di acqua. Ora può essere rinnovato a giorni alterni con le stesse quantità del terzo giorno e conservandolo in frigo, chiuso in un contenitore ermetico.

46

Impasto

Trascorsa almeno una settimana il vostro lievito madre sarà pronto e potrete cimentarvi nella preparazione dell'impasto per la vostra pizza. Visto che la lievitazione sarà più lenta rispetto a quella dell'impasto preparato con il lievito di birra, vi consiglio di impastarlo la mattina, perché questo impasto richiede 6-8 ore di lievitazione. Per prima cosa procuratevi una ciotola abbastanza capiente oppure scegliere un piano di lavoro adeguato, versate la farina, il lievito madre e l'acqua, tenendone da parte mezzo bicchiere dove andrete a sciogliere il sale. Iniziate ad impastare finché gli ingredienti si saranno ben accorpati e a quel punto aggiungete l'olio e l'acqua dove avete sciolto il sale. Procedere con il lavorare la vostra pasta per il tempo necessario per far venire il vostro panetto liscio e compatto.

Continua la lettura
56

Lievitazione

Coprite ora il vostro panetto con un canovaccio e mettetelo a lievitare in un posto caldo. Quindi lasciatelo lievitare per almeno 6 ore. Questo periodo di tempo potrà sembrare eccessivo, ma è essenziale per assicurare un'ottima esecuzione; conclusa la lievitazione, il panetto risulterà raddoppiato o persino triplicato di volume e apparirà liscio, elastico e pronto per essere steso. Una volta terminato il tempo di lievitazione, prendete l'impasto e stendetelo sulla teglia precedentemente imburrata e infarinata. Lasciatela riposare per 30 minuti e poi farcitela come più vi piace: margherita, napoli, vegetariana, capricciosa, diavola, boscaiola, 4 formaggi, tirolese, ecc. Cuocetela in forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti e tagliatela in tranci prima che si raffreddi. La vostra pizza non avrà nulla da invidiare a quella preparata nelle pizzerie. Buon appetito!

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Impasti di base: pane e pizza

Amate dilettarvi ai fornelli? Vi piace organizzare cene per i vostri amici e offrirgli gustosi manicaretti fatti apposta con le vostre mani? Allora non potete non conoscere come realizzare gli impasti di base come quelli del pane o della pizza. Infatti...
Pizze e Focacce

10 errori che si commettono preparando la pizza

La pizza è sicuramente il fiore all'occhiello della gastronomia italiana. Una ricetta semplice, ma amata moltissimo anche all'estero e spesso "rubata"! La pizza però, nella sua semplicità, ha bisogno di essere preparata seguendo qualche regola d'ora...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza di melenzane e provola

Per allietare le serate con gli amici è sempre una buona idea quella di preparare un’ottima pizza, soprattutto se avete a disposizione in giardino un forno a legna. I gusti più gettonati sono di solito a base di pomodoro, ma riscuotono molto successo...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza sul barbecue

L'Italia è un paese ricco di storia, cultura e tradizioni. Certamente la sua cucina è uno dei valori aggiunti che rendono la nostra nazione famosa in tutto il mondo. E se esiste un alimento simbolo dell'italianità nel mondo, questo è senza dubbio...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza napoletana

L'arte della pizza è forse quella più semplice e complessa allo stesso tempo: ognuno ha il suo metodo e la propria ricetta personale e qualcuno ha anche un lievito centenario! La particolarità della pizza napoletana è la sua base alta e morbida; l'impasto...
Pizze e Focacce

Come preparare la pasta per la pizza

La pizza è uno degli alimenti preferiti sia dagli adulti che dai più piccoli. Spesso è capitato di mangiare la pizza in alcuni ristoranti e di non riuscire a digerirla per bene a causa di una cattiva o assente lievitazione. Per evitare un problema...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza alta alla marinara

La pizza si può condire in mille modi e può rappresentare un piatto unico. Preparare una buona pizza è quasi un'arte; essa si esprime nella bontà dell'impasto di base, oltre che nella qualità degli ingredienti che la condiscono. Una ricetta semplice...
Pizze e Focacce

5 errori da non fare nella preparazione della pizza

È l'alimento più buono per eccellenza, quello per cui siamo conosciuti in tutto il mondo. È il cibo che dà più soddisfazione in assoluto, quello per cui ci viene davvero la cosiddetta "acquolina in bocca". Non possiamo farne a meno e almeno una volta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.