Come preparare la pizza di patate alla salentina

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La pizza di patate alla salentina chiamata anche "pitta", è un piatto davvero gustoso e prelibato ed ha l'aspetto di un mix tra una semplice pizza e uno sformato di patate. Per capire come poter preparare questa "pitta", leggete questi punti e riuscirete a creare un piatto davvero perfetto. Questo piatto, trova le sue antiche origini nel salento e ancora oggi la tradizione di questo territorio ne custodisce gelosamente la ricetta originale.

27

Occorrente

  • 400 g di polpa di pomodoro
  • 200 g di pecorino
  • 400 g di cipolle
  • 1 kg di patate
  • 1 uovo
  • pangrattato q.b.
  • capperi q.b.
  • olive q.b.
  • menta q.b.
  • olio q.b.
  • sale q.b.
37

La pizza alla salentina essendo molto simile ad uno sformato di patate, viene spesso sostituita con lo sformato di patate comunissimo e si fa un po' di confusione nel seguirne i precisi passaggi per la sua preparazione. Questo secondo piatto, è perfetto per essere servito freddo, tiepido, come antipasto, finger food o come piccolo spuntino. Cominciate a preparare la ricetta della "pitta" procurandovi soltanto ingredienti freschi e di prima qualità. Lavate le patate, sbucciatele accuratamente e ponetele all'interno di una pentola colma di acqua. Accendete il fuoco e lasciatele bollire per un'ora.

47

Preparate adesso la struttura della vostra "pitta". Mescolate l'impasto di patate con un uovo, una manciata di formaggio grattugiato e un pizzico di sale e uno o due cucchiaini di sughetto di pomodoro appena preparato per creare un pochino di colore e delle foglioline di menta sminuzzate. Dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti, cospargete una pirofila con dell'olio e versate all'interno una parte dell'impasto di patate appena creato. Sopra questo impasto, versate il sugo di pomodoro, cipolle, capperi e olive e coprite con un altro strato di impasto di patate. Mettete nuovamente un filo d'olio e una spolverata di pangrattato sopra. Cuocete questa prelibatezza in forno a circa 200° per 45 minuti fino a quando non diventerà dorata con una leggera crosticina sopra. Servite questa pietanza sia fredda che calda.

Continua la lettura
57

Prendete uno schiacciapatate e create un impasto di patate molto morbido che dovrete lasciare raffreddare. Cominciate intanto la preparazione del sugo della "pitta" che donerà un sapore davvero intenso alla ricetta. Affettate e sminuzzate una cipolla, ponetele in una padella con un filo d'olio extravergine d'oliva e lasciatele rosolare per pochissimo a fuoco molto basso. Aggiungete la polpa di pomodoro alle cipolle e continuate a rosolare il tutto. Il sugo dovrà restringersi e risultare poco annacquato. Aggiungete un pizzico di sale e di pepe, delle olive snocciolate, dei capperi piccoli sotto sale e spegnete il fuoco dopo 5-6 minuti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Posizionate la teglia di "pitta" nel forno sempre a metà per creare una cottura omogenea.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare la " pitta nchiusa" calabrese.

In Italia esistono diversi piatti tipici locali che vantano numerosi tentativi di imitazione. Uno di questi è senz'altro la "pitta nchiusa" calabrese (nota anche come "pitta mpigliata"). Questa rientra nel gruppo dei dolci, e vede come ingredienti principali...
Dolci

Ricetta: pitta 'nchiusa calabrese

La pitta 'nchiusa è un piatto tipico calabrese, molto in uso nelle festività natalizie. I tantissimi dolcetti di pasta sfoglia al vino bianco sono farciti e addolciti con varie spezie, miele e frutta secca di diverso genere. Si tratta quindi di un'elaborazione...
Antipasti

Melanzane ripiene: 5 ricette

Nelle giornate caratterizzate dalla noia, possiamo impiegare in maniera più produttiva il nostro tempo. In questi casi non c'è niente di meglio che la preparazione di una buona ricetta genuina da cucinare con le proprie mani. Basta solo una buona dose...
Dolci

I dolci tipici della Calabria

I prodotti dolciari calabresi hanno antiche tradizioni, tramandate di generazione in generazione. Queste vengono correlate a un significato rituale e offerto come espressioni di sentimenti puri. I dolci tradizionali calabresi vengono spesso realizzati...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza alla ligure

Vi mostrerò in questa guida come fare la pizza alla ligure in modo semplice e veloce. Le varianti di questa pizza variano in base agli ingredienti che vengono utilizzati. La pizza alla ligure tradizionale prevede l'uso delle acciughe, una variante detta...
Pizze e Focacce

5 pizze facili e golose

La pizza è uno degli alimenti più amati dai grandi e dai piccini, ed è sempre piacevole da gustare sia a pranzo, che a cena in tutte le occasioni. Ovviamente la pizza preparata in casa, è sicuramente più genuina e può essere condita con moltissimi...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alle acciughe e capperi

Capita spesso di avere amici o parenti a cena senza sapere cosa preparare di speciale. In realtà basta cucinare qualcosa di semplice e gustoso che possa accontentare anche i palati più esigenti. Cosa c'è di meglio di una buona pizza alle acciughe e...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla cicoria

La pizza, si sa, da sempre è amata dagli italiani e in Italia siamo amanti e specialisti della pizza. In molte pizzerie non esiste più solo la classica pizza alla napoletana o la classica pizza margherita ma molte altre varianti. Ormai si fa la pizza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.