Come preparare la pizza rustica con piselli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pisello è una pianta erbacea rampicante annuale. L'apparato radicale è a fittone, potendo raggiungere una profondità di un metro in condizioni di suolo favorevoli, ma molto ramificato, soprattutto nello strato superficiale del terreno. Le radichette di 2° o 3° ordine presentano delle nodulosità, sedi della azotofissazione. Il batterio coinvolto è Rhizobium leguminosarum biovar. Viciae, ugualmente presente nei generi Lathyrus e Lens. Il fusto, poco ramificato, di lunghezza variabile da 50 cm a 2 m, sino a 3 m nelle varietà foraggere, è a crescita indeterminata. È cavo, a sezione cilindrica, e si arrampica aggrappandosi ai supporti per mezzo dei viticci delle foglie. Si caratterizza per un certo numero di nodi, o maglie, di cui i primi sono puramente vegetativi (cioè emettono solo foglie o ramificazioni) e i successivi riproduttivi (cioè che producono fiori). Tra le varietà e cultivar più precoci, i primi fiori possono apparire dal quarto nodo, mentre nelle più tardive possono non apparire che al 25°. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come preparare la pizza rustica ai piselli.

26

Occorrente

  • farina gialla, sale, pepe, formaggio, pancetta, cipolla, piselli
36

Prendete una bella spianatoia di legno e mettete 1 kg di farina gialla di grano duro, fate un piccolo buco al centro e versate mezza tazza di acqua tiepida con il cubetto di lievito preventivamente sciolto. Aggiungete un pizzico di sale e iniziate ad impastare molto energicamente; ottenuto il panetto prendete del formaggio grattugiato e amalgamatelo all'impasto. Sbattetelo due, tre volte sulla spianatoia e lasciatelo a lievitare per un paio di orette, con l'accortezza di lasciare sopra un canovaccio leggermente umido. Una volta raggiunto il giusto grado di lievitazione, iniziate a preparare i piselli.

46

In una padella versate un po' di olio di oliva e fate soffriggere mezza cipolla bianca tagliata in maniera sottile e della pancetta affumicata a cubetti; aggiungete una scatola di piselli, del sale e del pepe nero. Fateli cuocere per un quarto d'ora, mescolando di tanto in tanto, fino a che non avranno assorbito il gusto della pancetta e della cipolla. Spegnete la fiamma e fateli raffreddare.

Continua la lettura
56

Riprendete il vostro panetto e con un coltello tagliatelo a metà. Accendete il forno per preriscaldarlo a 150°C. Prendete una teglia da forno e cospargetela con un po' d'oilo di oliva. Stendete la vostra pasta cercando di ricavarne un diametro superiore a quello della vostra teglia da forno. Prendete i piselli e versateli sulla pasta. Con l'altro panetto dovete ricavare un altro disco delle stesse dimensioni del primo. Posizionatelo sopra così a ricoprire i piselli. Otterrete una sorta di pizza farcita. Con l'eccesso della pasta ottenuta dovrete per prima cosa farla combaciare per bene a quella sottostante, poi rivoltarla per un paio di giri, come se vorreste creare una sorta di treccia come bordo. Infornate la pizza rustica a 180° C per mezzora. Quando sarà dorata e i bordi saranno coloriti sfornarla e servirla.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciare lievitare per un paio di ore il panetto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Pizza rustica leccese

La gastronomia italiana non finisce mai di stupire con i suoi mille sapori. Ogni regione ha i suoi piatti tipici, dolci e salati. Girovagando per il bellissimo Salento è impossibile resistere agli odori e ai sapori tipici della dieta mediterranea. Se,...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza rustica ripiena di patate

Tra i primi piatti più amati da grandi e piccini al primo posto, non può che esserci la classica e unica pizza. La pizza è davvero irresistibile con qualsiasi ingrediente, può essere mangiata sia a pranzo che a cena, può essere fritta o al forno,...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza rustica di carciofi

Il carciofo è una pianta erbacea perenne alta fino a 1,5 metri, provvista di un rizoma sotterraneo dalle cui gemme si sviluppano più fusti, che all'epoca della fioritura si sviluppano in altezza con una ramificazione dicotomica. Il fusto, come in tutte...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con cicoria e taleggio

Una sera non sapevo cosa cucinare e allora ho provato ad inventarmi qualche ricetta con alcuni degli ingredienti che avevo in frigo... Della cicoria avanzata, del taleggio e poi avevo un lievito di birra che stava per scadere. Così ho pensato di fare...
Pizze e Focacce

Come preparare la brioche rustica

La campania è la patria delle torte salate e rustiche. Piatti di questo genere vengono preparati per ogni festività dal Natale alla Pasqua. Le ricette di questo tipo sono, infatti, numerosissime e tutte molto saporite. Oggi ci occuperemo della brioche...
Consigli di Cucina

5 ricette veloci per bambini

Talvolta i bambini, in ambito gastronomico, possono rivelarsi essere molto difficili da accontentare, anche se solitamente apprezzano i piatti semplici che sono abituati a consumare. Sfortunatamente hanno un'innata predilezione per il cosiddetto "junk...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con salsiccia e zucca

Quando avete voglia di preparare una pizza particolare e non sapete cosa fare preparate la ricetta che stiamo per vedere insieme: la pizza con salsiccia e zucca. È una pizza rustica in cui il sapore dolciastro della zucca si mischia al sapore della salsiccia,...
Consigli di Cucina

10 utilizzi dei legumi secchi

In questa guida vedremo 10 utilizzi dei legumi secchi. I legumi secchi sono un importante alimento, tuttavia necessitano sempre di reidratazione prima di cuocerli. Sono una fonte di proteine per cui è consigliabile non abbinarli con cibi troppo pesanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.