Come preparare la pizza senza lievito

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pizza è un piatto tipico della cucina italiana, una pietanza la cui base è costituita generalmente da farina, acqua e lievito, successivamente spianata, condita in moltissimi modi differenti e cotta in forno. Tuttavia, esistono moltissimi modi differenti di preparare una buonissima pizza e se non siamo molto esperti di cucina non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà, infatti, ricercare su internet delle semplicissime guide che ci illustrino tutti gli ingredienti che dovremo acquistare e successivamente le operazioni da compiere, per riuscire ad ottenere un gustosissima pizza. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare correttamente una particolarissima pizza senza l'utilizzo del lievito.

25

Occorrente

  • Farina Manitoba
  • acqua tiepida
  • zucchero o malto
  • olio di semi
  • sale
35

Per fare un'ottima pizza senza lievito abbiamo bisogno di due cose essenziali: un ottimo forno e un'ottima lavorazione dell'impasto. Questo perché l'impasto, anche se lavorato bene, per dare il meglio di sé necessita di una temperatura del forno molto alta. Naturalmente la ricetta farà riferimento alla classica pizza margherita ma, da questa base, potremo poi sbizzarrirci con le farciture che più ci piacciono.

45

Per cominciare versiamo 360 grammi di farina Manitoba (si preferisce questa farina di origine canadese, che comunque si trova facilmente in tutti i supermercati, perché un po' sopperisce alla mancanza del lievito) e facciamo la classica fontana. Al centro versiamo 180 grammi di acqua tiepida, 20 grammi di olio di semi, un po' di sale e un cucchiaio di zucchero. Ora dobbiamo essere bravi nell'impastare. Lavoriamo l'acqua con lo zucchero, il sale e l'olio aggiungendo poco per volta la farina e impastiamo. L'obbiettivo è ottenere un impasto più ricco di acqua rispetto al classico impasto della pizza con il lievito, questo perché l'acqua in cottura creerà vapore e, stendendo un impasto sottile, avremo le classiche bolle d'aria di una pizza lievitata.

Continua la lettura
55

Una volta ottenuto l'impasto dobbiamo farlo riposare per almeno mezz'ora, poi lo dividiamo in 4 porzioni e con ognuna facciamo una bella pizza tonda. La stesura dovrà essere il più sottile possibile, per il motivo spiegato precedentemente, quindi si consiglia di aiutarsi con un mattarello. A questo punto possiamo farcire la pizza come meglio crediamo. Per un'ottima pizza margherita occorrono: 320 grammi di mozzarella, 600 grammi di passata di pomodoro, poco sale, un po' di olio extra vergine d'oliva e origano. Guarniamo ogni pizza e inforniamola nella parte bassa del forno alla massima temperatura. Facendo poi attenzione che non si bruci, terminiamo la cottura nella parte alta del forno con il grill acceso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come guarnire una pizza

La pizza rappresenta, sicuramente, il piatto più venduto appartenente alla tradizione culinaria italiana a livello mondiale. La pizza ha presentano un enorme successo anche grazie ai tanti migranti italiani sbarcati in America agli inizi del 1900. La...
Pizze e Focacce

Come fare una pizza gluten free

Vediamo in questa guida come fare un'ottima pizza gluten free. Oggigiorno esistono tantissimi tipi di pizza, si va dalla tipica pizza "Margherita" alla pizza con la cioccolata per i più golosi amanti dei dolci. Eh già la pizza con il suo strabiliante...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla cicoria

La pizza, si sa, da sempre è amata dagli italiani e in Italia siamo amanti e specialisti della pizza. In molte pizzerie non esiste più solo la classica pizza alla napoletana o la classica pizza margherita ma molte altre varianti. Ormai si fa la pizza...
Pizze e Focacce

10 errori che si commettono preparando la pizza

La pizza è sicuramente il fiore all'occhiello della gastronomia italiana. Una ricetta semplice, ma amata moltissimo anche all'estero e spesso "rubata"! La pizza però, nella sua semplicità, ha bisogno di essere preparata seguendo qualche regola d'ora...
Pizze e Focacce

5 modi per farcire la pizza dolce

Esiste la torta salata, come anche la pizza dolce. In cucina la fantasia non deve e non può avere limiti. Si chiama pizza dolce perché l'impasto è esattamente quello della pizza. Si useranno gli stessi ingredienti, le stesse dosi ed il medesimo modo...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza speck e patate

La pizza in Italia è una vera e propria istituzione da moltissimi anni. Come ben sappiamo, essa nasce a Napoli, in onore della regina Margherita. Da questo personaggio storico deriva il nome della celebre pizza a base di pomodoro, basilico e mozzarella....
Pizze e Focacce

5 condimenti per un pizza crudista

Hai appena iniziato a seguire la dieta crudista, ma hai nostalgia di tanti piatti che prima mangiavi? Sei in cerca di idee per rendere i tuoi menù più interessanti? Se la risposta è sì, questo è il posto giusto. Oggi ti insegnerò a preparare una...
Pizze e Focacce

5 cose da sapere sulla pizza

La pizza è un prodotto gastronomico salato tipico della cucina culinaria napoletana, e oggi è il prodotto più conosciuto della gastronomia italiana assieme alle paste alimentari. Il nome "pizza", ha ancora un origine sconosciuta, secondo alcuni deriverebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.