Come preparare la rocciata umbra

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare la rocciata umbra
16

Introduzione

La rocciata umbra è un tipico dolce tradizionale che presenta radici e origini molto antiche, si parla addirittura di origini medioevali. Questo è un simil-strudel, caratterizzato da una pasta sottile che racchiude un ripieno di mele, uvette e frutta secca. Il dolce presenta però diverse varianti tra le quali quella che prevede l'utilizzo dell'alchermes, non gradito a tutti. Proprio per questo motivo la presenza presenza di questo ingrediente non è fondamentale per la buona riuscita del nostro dolce. Questo liquore tipicamente italiano, infatti, grazie al suo caratteristico colore, dà la possibilità di creare particolari e bellissime striature rosa sul dolce. Vediamo ora i semplici passaggi per sapere come preparare la rocciata umbra.

26

Occorrente

  • Ingredienti: per la pasta 500 g di farina, 100 g di zucchero, 1 bicchiere di vino, 1 pizzico di sale, 1/2 bicchiere d’olio di oliva.
  • Ingredienti per il ripieno: 1 kg di mele, 180 g di uva sultanina, 180 g. di gherigli di noci, 1 limone, semi di anice 2 cucchiai, zucchero 1 cucchiaio, cacao dolce 1 cucchiaio, cannella in polvere 1 cucchiaino raso, alchermes.
36

Uvetta in ammollo

Inizialmente mettiamo in ammollo, in acqua tiepida, l'uvetta. Tritiamo poi grossolanamente le noci e le mettiamo da parte. Sbucciare dunque le mele, privandole del torsolo e tagliandole a fettine sottili. Porre queste in una ciotola capiente e irrorarle con il succo del limone, per evitare che anneriscano. Aggiungere la noce tritata, l'uvetta sgocciolata e asciugata, buccia di limone grattugiata, un cucchiaio di zucchero, i semi di anice, cacao e cannella, ed amalgamare bene il tutto. Tenere il ripieno in un luogo fresco. Procediamo ora con la preparazione della pasta.

46

Farina nell'impastatrice

Analizziamo e spieghiamo ora i semplici passaggi per poter preparare in modo corretto la pasta della rocciata umbra. Per far ciò, iniziamo mettendo la farina nella ciotola dell'impastatrice elettrica (o sulla spianatoia, se si intende procedere manualmente). Aggiungere a questa olio e sale. Continuando a mescolare l'impasto, procedere introducendo anche il vino, fino all'ottenimento di un composto sodo ed elastico. Un consiglio è quello di versare il vino poco per volta, a piccole dosi, fino a quando la consistenza della pasta sarà quella voluta. Lasciare riposare l'impasto in luogo fresco per almeno 1 ora, se possibile anche per maggior tempo.

Continua la lettura
56

Stendere la pasta sulla spianatoia

Fatta riposare, stendiamo la pasta sulla spianatoia precedentemente infarinata, tirandola con il mattarello in modo da ottenere una sfoglia rettangolare il più sottile possibile. Versare il ripieno sulla pasta e, con l'aiuto di una spatola, spargerlo uniformemente su tutta la superficie. Iniziare quindi lentamente ad arrotolare la pasta su se stessa, partendo dal lato più lungo, fino ad ottenere un "salame". Foderare, con carta da forno, una teglia e porvi il rotolo ottenuto, arrotolandolo nuovamente su se stesso. In questo caso procederemo fino a formare una sorta di "chiocciola". Schiacciare la pasta alle sue, evitando la fuoriuscita del ripieno durante il periodo di cottura.

66

Infornare per 30 minuti

Infornare il nostro dolce per 30 minuti a 180°. Toglierlo dal forno quando noteremo che la superficie avrà assunto un bel colore dorato. Lasciare quindi raffreddare completamente e irrorare la superficie con l'alchermes, se di nostro gradimento. Piccolo trucco per godersi al meglio questo dessert: la rocciata è particolarmente gustosa se lasciata riposare qualche giorno al fresco coperta, prima di essere servirla. Questa operazione permetterà a tutti gli ingredienti del ripieno di amalgamarsi tra loro ed i vari sapori potranno fondersi armonicamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta umbra: strangozzi alla spoletina

L'Umbria rappresenta sicuramente una delle regioni italiane più ricche di affascinanti tradizioni culinarie. Sono tante infatti le prelibatezze che offre questa terra e che è possibile preparare con le proprie mani. Una ricetta umbra piuttosto comune...
Carne

Come preparare la faraona alla leccarda

La gallina faraona è un animale domestico allevato soprattutto nella regione della pianura padana, le cui carni pregiate sono note sin dall'antichità. Attualmente è possibile reperirla già priva di penne e pronta da cucinare. Alcuni allevamenti biologici...
Pesce

Come fare il carpaccio di trota alla crema di limone

Il carpaccio di trota è un antipasto gustoso e leggero di pesce crudo di origine umbra, opportunamente marinato per renderlo saporito e più sicuro da consumare. Affiancato ad una crema di limone, diventa un piatto perfetto per introdurre portate a base...
Primi Piatti

Ricetta: parmigiana con i cardi

Propongo una ricetta per chi ama magiare sano e genuino, sappiamo che le verdure sono fonte di proprietà benefiche. Oggi prepariamo una ricetta: parmigiana con i cardi. Il cardo ha un gusto particolarmente amarognolo si avvicina molto al carciofo come...
Antipasti

5 modi per riutilizzare la besciamella avanzata

La besciamella è una delle cinque cosiddette "salse madri", insieme alla vellutata e alla maionese. È una delle salse alla base della nostra cucina e permette di realizzare piatti unici, gustosi e golosi. Come tutte le salse, è un ottimo accompagnamento...
Carne

Ricetta: cotiche al sugo con fagioli

Le cotiche al sugo con fagioli sono una pietanza povera ma sostanziosa, fatta con ingredienti semplici ed economici. È una ricetta che ha le sue radici nella tradizione contadina di varie regioni: da quella calabrese a quella laziale, da quella toscana...
Carne

Ricetta: polenta con sugo di cinghiale

La polenta con il sugo di cinghiale è una ricetta tipica della zona appenninica e precisamente molto diffusa nelle regioni della Toscana e dell'Umbria. Si tratta di un piatto tipicamente invernale e ricco di calorie, che può essere presentato in tavola...
Antipasti

Come preparare i mini soufflé al prosciutto cotto

Il soufflé è una caratteristica pietanza dalle origini francesi, che si presta ad essere preparata sia nella versione dolce che in quella salata. La parola "soufflé" indica la condizione di "soffiato", ossia gonfiato, che acquisisce il composto una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.