Come preparare la zuppa di lumache

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
Come preparare la zuppa di lumache
16

Introduzione

La zuppa di lumache rappresenta senza dubbio una pietanza estremamente particolare e dal gusto molto originale. Si tratta di una ricetta davvero gustosa che però non è adatta a tutti i palati. Oltre a ciò essa è anche piuttosto facile e veloce da preparare. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come realizzare questo piatto.

26

Occorrente

  • 1 Kg di lumache
  • sedano
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 700 grammi di pomodori pelati
  • 4 bacche di ginepro
  • prezzemolo
  • alloro
  • olio extravergine d'oliva
  • 3 bicchieri di vino bianco
  • sale
  • pepe
36

Pulire le lumache

Prima di essere vendute le lumache generalmente vengono pulite accuratamente e spurgate. Tuttavia bisogna assicurarsi che questa operazione sia stata fatta nel migliore dei modi per evitare sgradevoli sapori e per non compromettere la buona riuscita della ricetta. Pertanto è opportuno disporre le lumache in una pentola vuota e abbastanza capiente almeno ventiquattro ore prima di cucinarle. Oltre a ciò è consigliabile passare mezzo limone lungo i bordi della pentola ogni dodici ore in modo tale che le lumache mantengano il loro sapore inalterato. Trascorso il tempo necessario poi bisogna risciacquarle abbondantemente sotto il getto dell'acqua corrente.

46

Preparare il brodo

La preparazione della zuppa di lumache vera e propria si divide in due fasi: la preparazione delle lumache e quella del brodo. Iniziamo prima con il brodo: in un pentolino versiamo mezzo litro d'acqua e una volta che ha raggiunto l'ebollizione aggiungiamo una carota, un po' di sedano e mezza cipolla. Man mano che il brodo prende vita tritiamo il sedano e aggiungiamo metà cipolla e uno spicchio d'aglio.

Continua la lettura
56

Preparare le lumache

Successivamente in una pentola piuttosto capiente mettiamo a soffriggere l'altro aglio mettendo un filo di olio extravergine d'oliva. Non appena l'aglio si sarà dorato, aggiungiamo il trito in precedenza preparato, l'alloro e le quattro bacche di ginepro e lasciamo cuocere sempre a fuoco medio. Quando anche questo giungerà ad avere una buona doratura versiamo allora le lumache, che saranno già state lavate e spurgate per bene, insieme a un pizzico di pepe.

66

Servire

Trascorsi circa quindici minuti, lasciamo sfumare il tutto con i tre bicchieri di vino bianco. A sfumatura avvenuta aggiungiamo il brodo ancora caldo e lasciamolo consumare quasi del tutto. Arrivati a questo punto aggiungiamo dei pomodorini pelati a pezzetti e sedano tritato con un pizzico di sale. Lasciamo cuocere per almeno un'ora, dopodiché facciamo riposare il tutto ed accompagniamo questa pietanza prelibata con un buon vino bianco delicato. Il risultato sarà senz'altro garantito e stupirà certamente i nostri commensali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: Lumache ripiene

Se vogliamo lasciare a bocca aperta gli ospiti in occasione di un pranzo davvero speciale ed allo stesso tempo elegante si può preparare una ricetta appropriata ed abbastanza gustosa: le lumache ripiene. È un piatto sicuramente di classe, con tantissimi...
Cucina Etnica

Come cucinare le lumache

In moltissimi paesi del mondo ma anche in Italia, si usa moltissimo mangiare le lumache. Anche se a molti potrebbe fare impressione avere una lumaca un po' viscida in bocca, in realtà, le lumache possono essere davvero gustose si cucinate nel modo giusto...
Primi Piatti

Come preparare un sugo alle lumache

Le lumache sono un cibo ancora non accettato da tutti, magari perché si devono cucinare crude, però sono considerate un piatto ottimo dai consumatori e una fonte di minerali dai nutrizionisti. Il consumo di lumache ha origini antiche, ci sono prove...
Carne

Come preparare le lumache al sugo

Se decidiamo di preparare un piatto originale e gustoso, possiamo fare le lumache al sugo; infatti, è possibile raccoglierle in campagna se si è esperti del settore, oppure optare per quelle di allevamento. Il piatto è adatto anche per chi segue una...
Consigli di Cucina

5 posate che non avresti mai immaginato

Forchetta, coltello e cucchiaio, cosa serve di più? In realtà ogni piatto richiede una specifica posata; oltre a quelle elencate esistono posate da pesce, da frutta, da dolce e da caffè, ognuna con una sua posizione in modo che possano essere impugnate...
Cucina Etnica

5 piatti tipici francesi

La cucina francese è conosciuta come una delle più raffinate e gustose del mondo. È destinata certamente a palati fini che sanno riconoscere sapori antichi, dovuti talvolta a preparazioni laboriose che ne garantiscono l'alta qualità.Se amate questa...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di mare

La zuppa di mare è un goloso piatto unico da preparare in occasioni speciali. È abbastanza semplice da realizzare e anche chi è alle prime armi con i fornelli, può ottenere un eccellente risultato scegliendo materie prime di ottima qualità. Per preparare...
Primi Piatti

Come preparare la Paella alla Valenciana

La paella è il più tradizionale delle ricette spagnole, prepagata a base di pesce, riso e frutti di mare. Tuttavia, esistono diverse varianti che prevedono anche l'utilizzo della carne, soprattutto quella di pollo, nonché peperoni, olive, carne di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.