17

Come preparare le alici marinate

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

All'interno della presente guida, ci occuperemo di alimentazione, trattando la preparazione di una ricetta davvero molto buona. Come avrete notato, andremo a spiegarvi in pochi passi, come preparare le alici marinate. La guida si comporrà di tre differenti passi, che vi illustreranno i vari passi necessari per una preparazione perfetta. Per quanto riguarda gli ingredienti necessari per la preparazione li troverete tutti all'interno di una sezione specifica, completamente dedicata a questo tema.
Le alici marinate sono un antipasto di pesce fresco e genuino, realizzato con le alici fresche più grandi e polpose che danno il meglio di sé su una bruschetta di pane casereccio. La marinatura nell'aceto esalta al massimo il sapore delle alici e permette di renderle davvero gustose e irresistibili senza il bisogno di cuocerle in alcun modo. Se preferiamo, possiamo sostituire anche l'intera quantità di aceto con un terzo di vino bianco e preparare un'insalata di mare aggiungendo agli strati di alici le cozze cotte e sgusciate o il polpo bollito e spellato. Non lasciamo marinare le alici per più di 5 ore, altrimenti l'aceto le consumerà rendendole molli e poco compatte. L'olio delle alici vi avanzerà inevitabilmente anche quando le avrete terminate, ma non buttatelo: sarà perfetto per condire la pasta.

27

Occorrente

  • alici 1 kg
  • aceto 500 ml
  • olio extra vergine d'oliva
  • limone 1 medio
  • aglio 1 spicchio
  • prezzemolo 1 ciuffo
37

La pulizia delle alice.

Puliamo le alici eliminando delicatamente la testa, le viscere e la lisca interna. Sciacquiamole sotto l'acqua corrente con il getto non troppo forte e poniamole in uno scolapasta per fare perdere loro tutta l'acqua in eccesso. Mentre aspettiamo che colino per bene, mettiamo in una ciotola 500 millilitri di aceto, un cucchiaino di sale, il succo di un limone filtrato e ripulito dai semi e dalla polpa. Ora andiamo a miscelare con precisione il composto, attraverso una minuziosa attività di mescolatura fatta tramite il supporto di un cucchiaio. In alternativa, potreste decidere di inserire tutto dentro un mixer, per poi ottenere come risultato un composto omogeneo. Per concludere il procedimento, aggiungiamo una manciata di prezzemolo precedentemente triturato al composto, e anche dell'aglio a pezzettini finissimi o passato nello spremiaglio.

47

La cottura delle alici attraverso l'aceto.

Tamponiamo le alici e asciughiamole completamente, utilizzando un canovaccio pulito o della carta assorbente per cucina. Facciamo questa procedura con estrema delicatezza, cercando di non romperle. Una volta che saremo arrivati a questo punto, dovremo proseguire sistemando le alici all'interno della miscela precedentemente preparata, per poi farle marinare per qualche ora, al fine che esse possano raggiungere una cottura attraverso l'aceto. Vedrete che vi accorgerete della loro preparazione, in quanto esse cambieranno di colorazione, diventando bianche.

Continua la lettura
57

Ultimi passaggi della preparazione.

Trascorso il tempo, poniamo le alici in uno scolapasta, in modo tale che perdano tutto l'aceto. Procuriamoci un contenitore in vetro quadrato o rettangolare e disponiamo le alici in fila cercando di non sovrapporle. Su ogni strato aggiungiamo ancora un po' di prezzemolo triturato e, se ci piace, del peperoncino piccante in polvere o del pepe nero. Irroriamo ogni strato con olio extra vergine d'oliva. Ora proseguite questa procedura fino a quanto avrete esaurito tutti gli ingredienti, per poi coprire utilizzando un foglio di pellicola trasparente. Lasciatele per almeno otto ore in questa condizione, prima di andarle a consumare.
Vi consiglio un approfondimento su questa ricetta, in modo da cogliere altri particolari. Eccovi un link: http://comefare.donnamoderna.com/come-fare-le-alici-marinate-13122.html.
E ora, buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non lasciate marinare le alici per più di 5 ore altrimenti l'aceto le renderà molli
  • Utilizziamo olio extra vergine d'oliva di altissima qualità per avere un piatto ancora più gustoso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Ricetta: alici fresche al limone

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Con il caldo afoso, la ricerca del refrigerio è il primo pensiero di ogni persona anche ed, in modo particolare, a tavola. In estate i piatti freschi e gustosi sono preferibili rispetto a zuppe bollenti o indigeste. Tra le varie ricette della cucina mediterranea, una delle più interessanti è, di sicuro, la ricetta delle alici fresche al limone.
Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come fare le alici fresche al limone.

26

Occorrente

  • 800 g di Alici fresche
  • 2 Limoni non trattati
  • 3 Pomodori
  • 2 spicchi d'Aglio
  • 4 foglie di basilico
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe
36

Per prima cosa risulta necessario sciacquare, per bene, tutte le alici ed eliminare testa, coda e lisca. Quando si divide in due parti ogni singola alice, bisogna stare attenti a non farle staccare del tutto. Di fatti, le due parti devono stare attaccate da un lembo. Una volta fatto ciò, ripuliamo dalla buccia e dal nucleo interiore l'aglio e tagliuzziamolo a fettine: in questo modo potremo aggiungerlo, con una foglia di basilico, nelle alici aperte. A questo punto, richiudiamo le alici.
Le alici si possono servire con i pomodori ed i limoni. Quindi, si sciacquano per bene i pomodori ed i limoni e si tagliano a fette.

46

Nella teglia in cui si faranno cuocere tutte le alici, si versa dell'olio extra vergine di oliva, sul quale dovremo formare un primo letto di limoni e pomodori. Il secondo strato dovrà essere composto dalle alici imbottite di aglio e basilico. Una volta fatto ciò, si forma un terso strato di limoni e pomodori. Una nota importante consta nel fatto che le alici devono essere sistemate nella teglia ben strette tra di loro. Per terminare il tutto, si da una spolverata con un po' di sale e di pepe.

Continua la lettura
56

La cottura risulta semplice e veloce. Di fatti, dopo aver cosparso il tutto con un altro filo di olio, la teglia deve stare in forno a 200 gradi per circa quindici minuti. Dopo averle fatte raffreddare, possiamo servire in tavola le nostre alici fresche al limone.
Come abbiamo notato, per fare le alici fresche al limone, la procedura è alquanto semplice. Ciò nonostante, possiamo aggiungere delle varianti per semplificare e velocizzare questa ricetta. La variabile principale consta nell'utilizzare anziché alici fresche quelle preconfezionate, che hanno l'innegabile vantaggio di essere state private di lisca, coda e testa. Per i limoni, invece, si consigliano quelli provenienti dal nostro giardino o dalla pianta nana sul balcone. Dato che andremo a cuocere questo agrume con tutta la buccia, non adoperiamo i limoni venduti nel supermercato, che sono notoriamente trattati con sostanze nocive.
Ultima chicca: se utilizziamo una teglia circolare al posto di quella rettangolare, potremo dare l'aspetto di un tortino alle nostre alici fresche al limone.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate particolare attenzione alla cottura.
15

Come preparare le alici impanate e fritte

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

L'alice è un pesce molto simile alla sardina, leggermente più piccolo, caratterizzato da un sapore forte e intenso. È considerato un pesce povero, ma nonostante ciò è ricco di sostanze nutritive, come gli omega 3, i sali minerali e le vitamine. È un pesce facilmente digeribile e contiene pochi grassi dannosi per la salute. Ecco una semplice guida su come preparare le alici impanate e fritte.

25

Le alici ripiene in carrozza

Se volete una ricetta ancora più sfiziosa, potete preparare le alici ripiene in carrozza. Dopo aver lavato le alici apritele ed eliminate la lisca. Tagliate la mozzarella a fette sottili e mettetela sopra le alici, chiudetele con l'altra metà. A questo punto passate le alici prima su farina e poi su pangrattato con prezzemolo tritato. Friggete in olio bollente, con attenzione in ambe due i lati, infine disponetele su un piatto con carta assorbente e servite ancora calde previa salatura e pepata.

35

Le alici ripiene con il tonno

Per preparare le alici impanate e fritte dovete innanzitutto lavarle e successivamente spinarle.
Una ricetta con le alici impanate prevede la farcitura con il tonno. Preparate le alici aperte a libro come indicato in precedenza. In una ciotola amalgamate accuratamente il tonno al naturale, precedentemente tritato, la mollica di pane, ammollata nel latte e strizzata, le uova, il parmigiano, un po' di sale, pepe e un trito di aglio e timo. Distribuite il composto sulle alici. Chiudetele con le dita e passatele nella farina e nel pan grattato, l'impanatura deve siggillare il ripieno quando si cuoce. Friggetele in olio bollente in tutte e due i lati, tamponatele con della carta da cucina e servitele con un pizzico di sale e qualche spicchio di limone.

Continua la lettura
45

Le alici marinate

Mettetele dentro un recipiente con dell'acqua fredda, dell'aceto e lasciatele riposare per almeno un'ora (in genere si attua una marinatura di più ore, però se siete di fretta una mezz'ora può bastare). Nel frattempo sbattete le uova, le salate e aggiungete uno spicchio d'aglio e della maggiorana tritata. Disponete in due piatti diversi della farina e del pangrattato. A questo punto scolate le alici, immergetele nell'uovo, nella farina e infine nel pane grattugiato. Per un'impanatura più resistente e golosa si consiglia una doppia impanatura con l'uovo. Servire calde accompagnate con del limone o della verdura fresca di stagione. Un'ultima, leggera e sfiziosa ricetta, prevede un'impanatura semplice di acqua e farina (quanto basta per una consistenza quasi liquida). Spinate le alici, immergetele nell'impanatura e friggete. Aggiustate di sale e pepe, accompagna con quello che più gradite.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Friggere con olio bollente, altrimenti rischiereste di avere una frittura morbida e non croccante.
17

Come preparare le alici alla greca

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Se anche noi siamo amanti del mare e di tutto ciò che lo stesso ci dona, allora questa guida farà di certo al caso nostro. Infatti in questo articolo vogliamo proporre il metodo per imparare come poter preparare le alici alla greca, un piatto di pesce, molto particolare e dal sapore del tutto particolare. Basterà veramente poco, ma tanto amore per crearlo e portarlo a tavola dai nostri ospiti, a cui piacerà molto e ne resteranno veramente entusiasti.
Le alici o "acciughe" sono pesci di mare che appartengono alla famiglia del "pesce azzurro". Questi pesci sono tipici del Mar Mediterraneo, dell'Atlantico e del Mar Baltico. Le alici hanno un corpo agilissimo e affusolato. Il suo aspetto si presenta quasi "argentato", con sfumature blu e verdi sul dorso. Le alici hanno una carne molto saporita che possiede molte proteine nobili e ferro. Come tutto “il pesce azzurro”, le acciughe sono ricche di acidi grassi della classe degli omega 3, quindi il loro consumo ottimizza il buon funzionamento del metabolismo lipidico e il buon andamento della fluidità del sangue. Inoltre questo pesce contiene proteine, fosforo, ferro, calcio e selenio. Quest'ultimo elemento è un antiossidante contro i radicali liberi. Le alici sono molto indicate per la conservazione sotto sale o sott'olio. In riva al mare questo pesce viene spesso mangiato anche crudo. Con le alici si preparano paté per insaporire tartine, bruschette o altro. Questo tipo di pesce si presta molto bene per la frittura e la cottura alla brace. In questa guida prepareremo le alici alla greca, un piatto prelibato, semplice ma molto gustoso dal profumo inconfondibile di mare. Buona preparazione e buon divertimento in cucina!

27

Occorrente

  • 1 Kg. di alici freschissime
  • uno spicchio d'aglio
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo
  • mezzo bicchiere di aceto bianco
  • 4 carciofi freschi e molto teneri
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • limone
37

Come scegliere le alici

La cucina greca è composta da ingredienti freschi e semplici come verdure e pesce. Preparare le alici alla greca è facilissimo e veloce. A rendere le alici alla greca un piatto ancora più appetitoso sono i carciofi, dal sapore delicato e allo stesso tempo deliziosamente saporito. Le alici fresche si riconoscono dall'odore del mare che emanano, dall'aspetto e dall'occhio che deve sporgente e vivo.

47

Come pulire le alici

Innanzitutto pulite le alici privandole delle squame, della testa e delle interiora. Quindi lavatele sotto l'acqua corrente, apritele a libro, senza però dividere i filetti ed eliminate la spina centrale. Ripassatele sotto l'acqua, in modo tale che le stesse alici siano del tutto pulite e lasciatele scolare su di un piano inclinato, in maniera tale da farle perdere tutta l'acqua in eccesso, che non serve.

Continua la lettura
57

Come pulire i carciofi

Nel frattempo mondate e lavate i carciofi. Per non farli scurire mettete tanto limone. Sciacquateli, asciugateli con un canovaccio pulito, poi tagliateli a fettine sottili. Adagiateli su un piatto e conditeli con olio, limone, sale e un pizzico di pepe. Per questa ricetta sono adatti i carciofi piccoli e teneri poiché si prestano ad essere consumati a crudo.

67

Come cuocere le alici alla greca

A questo punto asciugate le alici con delicatezza e fate un unico strato in una padella larga. Aggiungete abbondante prezzemolo, aglio, olio extravergine, sale e pepe. Mettetele sul fuoco per cinque minuti a fiamma piuttosto bassa per non far bruciare il trito. Poi facendo attenzione a non romperle, girate delicatamente le alici. Aggiungete mezzo bicchiere di aceto bianco. Se preferite un sapore vivo ma un po' più delicato, potete sostituire l'aceto con del vino bianco. Lasciate evaporare ma non fate asciugare troppo il sughetto. Il liquido deve risultare denso. Continuate la cottura per qualche minuto. A fine cottura disponete le alici su un piatto da portata accompagnandole con i carciofi precedentemente preparati. Le vostre alici alla greca sono pronte.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparare le alici alla greca è semplice e veloce, ma basta metterci tutto l'amore possibile per la cucina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.