Come preparare le animelle al marsala

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le animelle al marsala
15

Introduzione

Le animelle, per il loro gusto e la loro morbida consistenza sono molto simili alle cervella. Esse corrispondono alle ghiandole salivari dei giovani bovini ed ovini. Leggendo questa guida si possono avere alcuni utili consigli su come preparare una ricetta tipica del Lazio: le animelle al Marsala. È un piatto gustoso ed invitante che si realizza con ingredienti semplici e genuini, tradizionali della cucina contadina. Le animelle, dopo essere state bagnate con la salsa di cottura, vanno servite su dei crostoni di pane casereccio. In questo modo si crea un connubio di profumi e sapori estremamente gradevole.

25

È opportuno sapere che le frattaglie sono facilmente deperibili; per questo motivo è consigliabile comprarle presso un macellaio di fiducia che rispetta le norme igieniche necessarie per una corretta conservazione delle carni. Quando si comprano le animelle bisogna controllare attentamente che non presentano un odore sgradevole; inoltre, la colorazione deve essere brillante e piacevole. La consistenza deve essere tenera e polposa, la superficie umida, ma non sanguinolenta. La pulizia delle animelle richiede un procedimento leggermente laborioso. Bisogna prendere una terrina e riempirla con acqua tiepida; poi si devono immergere le frattaglie e lasciare a bagno per un quarto d’ora. Bisogna rimuovere sia la membrana, sia le zone sanguinolente, utilizzando la punta di un coltello. L’operazione va ripetuta un paio di volte per ottenere una superficie pulita e bianca.

35

A questo punto si deve mettere in una pentola l’acqua con il dado vegetale e bisogna lasciare intiepidire. Utilizzando un coltello ben affilato si tagliano le animelle a fettine; poi si devono passare nella farina e cuocere in una padella antiaderente con il burro. Nel momento in cui si sono asciugate bisogna versare un bicchiere di Marsala e continuare a cuocere per altri 10 minuti. Successivamente va incorporato qualche cucchiaio di brodo e si deve mescolare con delicatezza fino a fine cottura.

Continua la lettura
45

Ora si devono tagliare le fette di pane casereccio e dividerle a metà. In una padella antiaderente si fa sciogliere il burro e si mettono le fettine girando di tanto in tanto fino a quando non diventano dorate. Successivamente si dispongono i crostoni sul piatto di portata, si ricoprono con le animelle e si innaffia il tutto con la salsa di cottura. Poi, si servono le animelle ben calde accompagnandole con un contorno di stagione oppure con un piatto di patate lesse. Se si preferisce è possibile bagnare il pasto con del buon Verdicchio profumato.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Al momento dell’acquisto, assicuratevi che le animelle siano fresche e ben conservate

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: coratella d'agnello con carciofi

Se c'è una cosa che l'Italia può vantare al cospetto di tutto il mondo, questa è senz'altro la cucina. Le tradizioni culinarie del bel paese sono uniche e inimitabili. Godono dell'apprezzamento - e talvolta dell'invidia - di milioni di persone in tutti...
Consigli di Cucina

Come pulire le frattaglie

Con il termine generico “frattaglie” si intendono le interiora degli animali: dal cuore ai rognoni, dai fegatini alle animelle, trippa inclusa. Impiegate per dar sapore a brodi e consommé, soprattutto quelle di pollo e per dare sapiditá a ripieni,...
Carne

Come fare la frittura mista alla piemontese

Ciascuna regione del nostro Paese ci offre una vasta gamma di gustosi piatti tipici. Tra questi, la frittura mista alla piemontese è una portata a base di carne davvero gustosa. L'agnello, il maiale e il vitello, dopo la macellazione, vengono privati...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli con l'indivia

Questo primo piatto è alquanto gustoso, originale e di grande effetto. Presentare questa ricetta in tavola ad amici, parenti o quant'altro è il modo sicuro per fare un'ottima figura. La ricetta di ravioli con l'indivia, che è adatta a tutte le occasioni,...
Primi Piatti

Come preparare i maccheroni con le frattaglie di pollo

Per chi ama i piatti tradizionali e non vuole rinunciare ai sapori tipici di casa ecco una ricetta che non deluderà: come preparare i maccheroni con le frattaglie di pollo. La ricetta è veramente semplice, basta unire la passione per la cucina con la...
Antipasti

Strudel di pollo con mele al marsala

Il pollo rientra senza dubbio tra le pietanze dalla preparazione più semplice e dal gusto più apprezzato da tutti gli invitati a tavola, adulti e bambini. Preparare il pollo per assicurare ai propri invitati a cena un gustoso secondo piatto è molto...
Carne

Ricetta: arrosto al Marsala

Il secondo è un piatto che nella tradizionale cucina italiana non deve mai mancare quando si invitano ospiti a pranzo o a cena. In questa guida viene proposta una gustosa ricetta: l'arrosto al marsala. Preparare in casa questo piatto vuol dire apprendere...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al marsala con fichi secchi

Se volete proporre in tavola un primo piatto insolito, gustoso ma semplice da realizzare, ecco a voi il risotto al marsala con fichi secchi. Si tratta di una specialità molto gustosa da gustare ben calda assieme a un vino rosso non troppo graduato. Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.