Come preparare le frittelle lunghe sarde

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'Italia è una nazione che dal punto di vista gastronomico presenta una grande varietà di dolci, ed anche molto gustosi. A tale proposito, in questa guida ci soffermeremo principalmente su una ricetta tipica della Sardegna, e che viene elaborata a Carnevale con pochi e semplici ingredienti. Premesso ciò, vediamo come preparare le frittelle lunghe sarde.

25

Occorrente

  • Uova 3
  • Zucchero 150 gr.
  • Latte 150 ml.
  • Buccia di limone e arancia
  • Lievito di birra 1
  • Farina 200 gr.
  • Olio di semi q.b.
  • Liquore 1 bicchiere
35

Mescolare gli ingredienti

Innanzitutto dopo aver acquistato tutti gli ingredienti, potete preparare le frittelle lunghe sarde. Per prima cosa rompete le uova in un recipiente abbastanza capiente e, con l’aiuto di una frusta elettrica o manuale sbattetele bene con lo zucchero. Versate poi in un tegamino il latte intero, e mettetelo sul fuoco a fiamma molto bassa. Appena sarà divenuto tiepido aggiungete del lievito di birra. Adesso mescolate il tutto con un cucchiaio finché non sarà completamente sciolto, e versate un bicchiere di latte nel composto preparato in precedenza senza mai smettere di girare. Infine, versate metà della farina e amalgamate bene l’impasto per alcuni minuti.

45

Creare un impasto morbido

Quando avrete creato un composto piuttosto morbido, aggiungete il latte e la farina setacciata precedentemente, e mescolate fin quando avrete ottenuto un impasto omogeneo. In caso di grumi, allora frullate il tutto con il mixer e la pastella ritornerà bella e liscia. A questo punto con un coltello a lama sottile, grattugiate dentro l’impasto tutta la parte esterna della buccia dell'arancia e del limone, evitando di mettere anche la parte bianca perché è piuttosto amara. Fatto ciò, aggiungete poi un bicchierino di anice o di liquore agli agrumi, e amalgamate il tutto prima di coprire il recipiente con un panno umido. Lasciate adesso riposare la pastella in un luogo caldo ed asciutto per almeno un paio di ore, ossia fin quando non sarà raddoppiata di volume.

Continua la lettura
55

Friggere le frittelle

Adesso prendete una padella abbastanza grande e versate all'interno dell'olio di semi, e appena sarà caldo mettete il composto aiutandovi con un cucchiaio. Se vedete che le frittelle tendono ad unirsi tra loro, allora dividetele con una forchetta. Appena avranno assunto un colore dorato giratele dall’altra parte, e lasciatele cuocere bene. Procedete a fare ciò con il restante impasto, in modo che quando avrete terminato, le mettete su della carta assorbente per eliminate l'olio in eccesso. Appena raffreddate, cospargetele con lo zucchero a velo ed adagiatele su di un piatto da portata, servendole poi agli ospiti con una tazza di latte o della cioccolata calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

I dolci regionali da gustare a Carnevale

Da nord a sud la tradizione carnevalesca pullula di maschere e coriandoli, ma soprattutto di dolci golosi, sia fritti che al forno. Ogni città propone prelibatezze tipiche, spesso identificative di tutta la regione. Si tratta di dolci antichi, tramandati...
Antipasti

Come preparare le frittelle di formaggio con pastella al mais

Le frittelle di formaggio sono un piatto goloso che piace tanto sia ai grandi che ai piccini. Possiamo prepararle in tanti modi e l'unico limite alle varie ricette è la fantasia. Sono buone appena preparate ma anche fredde, come spuntino pomeridiano....
Dolci

Frittelle di ananas: la ricetta

Le frittelle di ananas sono un dolce gustoso e nutriente a base di frutta. È una ricetta semplice e veloce che tutti posso dilettarsi a fare. Inoltre è adatta a tute le tasche perché i costi sono contenuti. Si può usare sia l'ananas fresco che l'ananas...
Consigli di Cucina

5 ricette per preparare le frittelle di carnevale

Il carnevale è alle porte. E quale, tra i dolci tipici italiani, si cucina di più in questo periodo? Ovviamente le frittelle. Tuttavia esistono vari modi per preparare queste leccornie. E lungo i passi di questo articolo vi parleremo dei più appetitosi.Indossate...
Dolci

5 ricette per frittelle di Carnevale

La tradizione italiana presenta una grande varietà di dolci dedicati al periodo del carnevale.Questi dolci che si trovano facilmente al supermercato, in pasticceria o nei diversi panifici sono molto spesso preparati in casa con ricette talmente caratteristiche...
Dolci

Ricetta: frittelle di mele in pastella

Molto spesso nelle cose più semplici è racchiusa la vera essenza della felicità, o della dolcezza! Le frittelle di mela nascono da una preparazione povera di ingredienti, ma dal caldo cuore morbido. Una ricetta che vede protagoniste le succose mele,...
Antipasti

Come preparare le frittelle di riso e verza

Gustosissime e apprezzate da grandi e piccini le frittelle sono un'ottima ricetta da realizzare per creare un antipasto goloso o un companatico per un secondo da servire in una cena seduti o a buffet. In questa guida vi insegneremo come preparare le frittelle...
Pizze e Focacce

Come preparare le frittelle di finocchi

Portare in tavola frutta e verdura senza sollevare proteste non è propio semplicissimo, soprattutto quando si hanno dei bambini. Eppure, con un pizzico di fantasia, anche la verdura può trasformarsi in un piatto ricco e gustoso. I finocchi, nonostante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.