Come preparare le melanzane sotto aceto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare le melanzane sotto aceto
14

Introduzione

Per la preparazione delle melanzane sotto aceto, andranno benissimo sia la varietà dalla forma allungata che quella tonda. Per ottenere poi dei sottaceti davvero prelibati il periodo migliore per prepararli è sicuramente durante i mesi estivi. Ovvero quando le melanzane raggiungono il giusto grado di maturazione. Andiamo quindi a raccoglierle, se possediamo un orto, oppure ad acquistarle. Le melanzane sono inoltre un valido aiuto per combattere la presenza dannosa di colesterolo e radicali liberi. Questo favoloso ortaggio può essere gustato in moltissime varianti, anche nella versione sotto aceto! Andiamo allora a scoprire insieme come preparare le melanzane sotto aceto.

24

Procediamo lavandole con cura per eliminare tutta la sporcizia. Rimuoviamo sia la parte superiore che quella inferiore, dove il colore viola è assente, quindi sbucciamole. Andiamo quindi ad affettare le melanzane, mantenendo uno spessore abbastanza sottile. Quindi tagliamole a listarelle.

34

Disponiamole su un piatto e cospargiamole di sale grosso. In questo modo le melanzane rilasceranno l'acqua vegetativa di cui sono composte, e che potrebbe farle risultare amarognole. Lasciamole riposare un paio d'ore. A questo punto, scoliamo il liquido e strizziamo le listarelle di melanzane, ponendo attenzione a non romperle. Ora adagiamole in un recipiente di ceramica abbastanza largo e copriamole con l'aceto. Facciamole riposare per circa due ore. Nel frattempo prepariamo il nostro trito di aromi. Andiamo a sminuzzare l'aglio, il prezzemolo e i peperoncini in base ai nostri gusti e alla quantità di verdura da condire.

Continua la lettura
44

Terminato il tempo di riposo, rimuoviamo l'aceto dalle melanzane e strizziamole. Andiamo quindi a condirle con il trito preparato in precedenza e mescoliamo il tutto. Lasciamole insaporire per una mezz'ora, quindi andiamo a porle nei vasetti di vetro. Ricordiamoci di sterilizzare i contenitori di vetro. Andiamo a comprimere le melanzane con un cucchiaio. In questo modo andremo ad eliminare l'aria superflua, quindi versiamo l'aceto fino a ricoprirle del tutto. Lasciamo i vasetti aperti fino al giorno seguente, e provvediamo a rimboccare l'aceto qualora fosse necessario. A questo punto possiamo chiudere ermeticamente i vasetti e andarli a riporre in un luogo fresco e asciutto. Attendiamo due mesi prima di gustare le nostre prelibate melanzane sotto aceto. Infine vi conglio di apprezzarle, perché tra gli ortaggi che colorano e profumano l'orto estivo, le carnose e prelibate melanzane sono buone. Vere e proprie protagoniste di alcune delle preparazioni gastronomiche più golose, le melanzane sono anche amiche del nostro benessere. Il loro alto contenuto di acqua infatti, le rende perfette per aiutarci a depurare l'organismo. Mentre la presenza di minerali come il potassio, le trasforma in un ottimo ricostituente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come conservare le melanzane per l'inverno

Le melanzane sono un ottimo ortaggio che può essere facilmente conservato durante l'inverno scegliendo la ricetta che preferiamo. Ecco come preparare quelle acquistate o del nostro orto, per poterle consumare anche a distanza di mesi, ma senza perdere...
Antipasti

Ricetta: pasticcio di melanzane e patate al forno

Il periodo estivo è un'esplosione di profumi e sapori e l'orto ci regala alcune delle varietà di ortaggi più gustose dell'anno. Le melanzane sono una vera prelibatezza, protagoniste di ricette classiche e preparazioni perfette per il finger food. Per...
Cucina Etnica

Ricetta rumena: zacusca con melanzane e peperoni

La zacusca con melanzane e peperoni, originariamente “Zacusca de Vinete si Arderi”, è un piatto tipico della cucina rumena. Nasce dall'esigenza di conservare la verdura fuori stagione e per tutto l'anno e possiamo prepararla con tantissimi altri...
Primi Piatti

5 modi veloci per cucinare le melanzane

La melanzana è una verdura estremamente versatile, poiché ci permette di realizzare una grande varietà di ricette. Come molte verdure, è ricca di antiossidanti e vitamine, pur avendo un ridotto apporto calorico. Semplici da preparare e dal gusto unico,...
Antipasti

Ricetta: melanzane in carrozza

Tra le verdure più prelibate da poter cuocere in casa, le melanzane sono sicuramente tra le più gustose e adatte da poter condire con vari ingredienti differenti. Molti sono i piatti che possono essere creati attraverso l'utilizzo di questo particolare...
Antipasti

Ricetta: polpette di melanzane vegan

Se amate la cucina vegan ed intendete gustare dei piatti davvero deliziosi, senza quindi mangiare la carne, quindi nel rispetto di questa tipologia di dieta, allora potete senza alcuna esitazione preparare delle gustosissime polpette di melanzane vegan....
Antipasti

Come preparare le melanzane saltate alla giapponese

Le melanzane sono un ortaggio e hanno origini asiatiche. Si possono Adoperare in cucina per la preparazione di tante variata di piatti. Come gli antipasti, primi piatti, secondi oppure semplicemente come contorno. Esistono molte di modi di elaborarle,...
Antipasti

Come preparare le polpette di melenzane

Per stuzzicare l'appetito dei nostri commensali, perché non preparare un antipasto capace di evocare il caldo profumo dell'estate? Le polpette di melanzane sono un'idea golosa e semplice da preparare, perfette anche per una cena all'aperto a tema vegetariano....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.