Come preparare le piadine con salame e scamorza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete mai preparato le piadine in casa? Se fino ad adesso pensavate che fosse difficile realizzare in piena autonomia deliziose piadine romagnole da farcire, dovrete ricredervi. Seguendo passo dopo passo questa ricetta, anche i meno abili ai fornelli riusciranno sicuramente a preparare un buon quantitativo di piadine fragranti da farcire come meglio preferite. Vi proponiamo una variante a base di salame ungherese e scamorza affumicata: una vera delizia che farà contenti grandi e piccini.

27

Occorrente

  • 500 g di farina 00
  • 100 g di strutto
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di acqua
  • Un cucchiaino di bicarbonato
  • 150 g di salame ungherese
  • Sale
  • 250 g di scamorza affumicata
  • 150 g di pomodorini
37

Preparare l’impasto per le piadine

Procuratevi una ciotola abbastanza capiente e versateci dentro la farina, il bicarbonato e un pizzico di sale. Aggiungete l’acqua, il latte e lo strutto poi iniziate a impastare tutti gli ingredienti con le mani fino a ottenere un impasto dall’aspetto omogeneo. Trasferite l’impasto sopra una spianatoia e lavoratelo ancora qualche minuto con le mani per renderlo più elastico.
Tagliate il panetto così ottenuto in piccoli pezzetti e poi rotolateli fra le mani uno ad uno creando delle palline aventi un diametro di circa cinque centimetri. Se volete rendere le vostre piadine ancora più particolari, sostituite 50 g di farina 00 con la medesima quantità di farina gialla. Alla fine avranno una consistenza più croccante e un sapore più ricco.

47

Formare e cuocere le piadine

Con il mattarello spianate le palline per creare dei dischi aventi uno spessore di mezzo centimetro che siano grandi più o meno quanto un piatto piano. Per velocizzare i tempi di preparazione adoperate la planetaria per impastare gli ingredienti e spianate due piadine alla volta adoperando un mattarello molto grande come quelli che di solito vengono adoperati nelle pasticcerie.
Mettete sul fuoco una padella e, dopo averla scaldata, cuocete una dopo l’altra le piadine girandole a metà cottura sotto sopra. Impilate le piadine una sopra l’altra e mantenetele al caldo fino al momento della farcitura.

Continua la lettura
57

Farcire e servire le piadine

Stendete su un piano di lavoro le piadine che avete preparato e ricopritele con qualche fetta di salame ungherese. Aggiungete delle fettine sottili di scamorza affumicata e poi ricoprite con qualche pomodorino ben lavato e tagliato a metà. Richiudete su se stesse le piadine e saldatele in padella oppure in forno già caldo prima di portarle in tavola. Abbinate un vino rosso a temperatura ambiente.
Le piadine preparate in casa sono molto più appetitose di quelle comprate nel banco frigo già pronte all’uso. Si prestano per essere farcite con un gran numero di ingredienti sia salati che dolci e piacciono sempre a tutti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparate piadine in quantità e congelatele. Potrete scongelarle e farcirle all'occorrenza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare le piadine senza strutto

La piadina è senza ombra di dubbio il piatto principe che identifica l'Emilia Romagna. Si hanno documenti con la descrizione delle piadine (definite come una sorta di galletta schiacciata) che risalgono al 170 avanti Cristo. Essa è un buon sostituto...
Cucina Etnica

Ricetta orientale: le piadine turche

Le piadine turche rappresentano un piatto orientale che ha riscosso molto successo anche dalle nostre parti. I motivi sono molteplici, e comprendono l'economicità, le quasi infinite possibilità d'utilizzo, in quanto esistono centinaia di ripieni diversi,...
Pizze e Focacce

Piadine con farina di kamut

La farina di Kamut deriva da processi di macinazione, calibrazione ed eliminazione di eventuali impurità, del frumento orientale noto anche come grano rosso o khorasan. Appartiene alla famiglia delle graminacee e alla specie del grano duro. Il grano...
Pizze e Focacce

Come fare delle piadine messicane

Ogni paese vanta diversi tipi di tradizioni e usanze tipiche del posto. L'alimentazione, senza dubbio, rappresenta la diversità tra i paesi. Tuttavia, ogni Paese generalmente viene ricordato con un piatto tipico molto apprezzato. Per esempio il piatto...
Pizze e Focacce

Impasto piadine con il Bimby

La piadina ha origini romane molto antiche: essa infatti veniva preparata con farina di grano, acqua e sale. Questa ricetta è stata tramandata poi nel tempo fino ad arrivare a noi, ovviamente con alcuni cambiamenti che però non ne hanno alterato l'inconfondibile...
Antipasti

Come preparare le piadine con dadolata di verdure

La piadina è una squisita soluzione per preparare un'ottima e sfiziosa cena, per rallegrare un buffet o un aperitivo, o per aprire un pasto tra amici: le sue radici affondano in Romagna, una terra calorosa e piena di vita, che ha fatto della piadina...
Antipasti

Come fare la piadina romagnola

La gastronomia italiana è un viaggio affascinante tra i profumi e i sapori legati alle tradizioni popolari. La rigogliosa e sanguigna terra romagnola è una vera e propria miniera di ricette classiche e intramontabili, ma la piadina ne resta il simbolo....
Pizze e Focacce

Idee per condire una piadina

La piadina è un pietanza tipica romagnola. Si tratta di una sfoglia di forma rotonda che si ottiene con l'impasto di precisi ingredienti: farina di grano, strutto (oppure olio extra vergine di oliva), lievito (o bicarbonato di sodio), oltre a del sale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.