Come preparare le polpette di cavolfiore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare le polpette di cavolfiore
15

Introduzione

Se stiamo cercando modi sempre nuovi di utilizzare i vari ingredienti naturali per la preparazione di pietanze sempre nuove e differenti, potremo consultare le moltissime guide che il web mette a nostra disposizione.
Effettuando una semplice ricerca su internet, infatti, potremo trovare un'infinità di mdi tutti differenti per la cottura delle verdure, in modo da poterle gustare in modi sempre differenti.
Tutto quello che dovremo fare sarà scegliere la ricetta che abbiamo intenzione di provare e seguire tutte le indicazioni riportate al sui interno per riuscire ad ottenere la pietanza scelta con estrema facilità.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare delle gustosissime polpette di cavolfiore.

25

Occorrente

  • Ingredienti: 1 cavolfiore piccolo, 200g di pane duro (ideale quello non consumato due o tre giorni prima), 3 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato, 3 uova, prezzemolo, sale, pepe, pangrattato e olio per fritture.
35

Operazioni preliminari

Per la preparazione di questa pietanza si comincia tagliando il cavolfiore in quattro porzioni da lessare in abbondante acqua salata per circa venti minuti. Dopo aver scolato l'ortaggio ben cotto, dovremo schiacciarlo con una forchetta per far fuoriuscire l’acqua in eccesso. Intanto si procede ad ammorbidire il pane duro in una ciotola con un po’ d’acqua e poi lo si riduce in polpa, schiacciandolo bene con le mani. Subito dopo, si prepara una grande terrina dove andremo a mettere il cavolfiore bollito, il pane ammorbidito, due delle tre uova previste dalla ricetta (il terzo uovo si utilizzerà per l'impanatura delle polpette), il formaggio, il prezzemolo, il sale e il pepe. A questo punto siamo pronti per impastare il tutto fino ad ottenere un composto solido, né troppo morbido e neanche troppo duro.

45

Panatura delle polpette

In due piatti prepariamo il terzo uovo sbattendolo con un pizzico di sale, mentre nell'altro versiamo abbondante pan grattato. Quindi si può passare alla regolare panatura delle polpette: prendiamone una passiamola nell'uovo e successivamente nella mollica. A questo punto scuotiamole per bene così da eliminare quella in eccesso che si brucerebbe al momento della cottura. Proseguire allo stesso modo con le altre polpette.

Continua la lettura
55

Cottura delle polpette

In una padella abbastanza capiente mettiamo una buona quantità di olio, quando sarà caldo disponiamo le varie polpette e procediamo alla cottura su entrambi i lati. Appena cotte raccogliamole con una schiumarola e disponiamole in un piatto ben rivestito da carta assorbente così da rilasciare l'olio in eccesso. Procediamo allo stesso modo con le restanti sino a quando non si completano del tutto. Una volta finito adagiamole in un vassoio e serviamole ancora calde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricette veloci per polpette vegan

Le polpette sono un piatto sfizioso e dalle mille varianti. Croccanti fuori e morbide dentro costituiscono un ottimo secondo per ogni occasione. Si possono fare in mille modi e anche vegan. Queste polpette risultano leggere e veloci da preparare. Tanto...
Consigli di Cucina

5 ricette a base di quinoa

La quinoa è uno psudocereale senza glutine e ricco di proteine. Questo alimento è adatto quindi anche ai celiaci e agli sportivi. Ricordiamo che 100 grammi di prodotto apportano circa 350 calorie per cui è ottimo per mettere su peso. In ogni caso,...
Antipasti

3 antipasti a base di cavolfiore

Il cavolfiore è un alimento molto utilizzato nelle cucine. In molti si limitano a prepararlo stufato, sbollentato o con la pasta. Ma in realtà, il cavolfiore si presta a tante diverse preparazioni, molto più originali. Ecco a voi, 3 antipasti a base...
Antipasti

Come usare il cavolfiore in cucina

Il cavolfiore è un vegetale dal gusto ricco ed estremamente versatile. Infatti potrete creare moltissimi piatti sfruttando semplicemente il cavolfiore e la vostra fantasia. Proprio per questo motivo, in queste ricette, vorrei insegnarvi come usare il...
Consigli di Cucina

5 ricette con il cavolfiore

Il cavolfiore appartiene alla famiglia della Brassica oleracea. Esso è costituito da una infiorescenza, detta testa o palla, formata da piccole cime fiorali. In Italia, si coltivano vari tipi di cavolfiori e i più conosciuti sono il cavolfiore romanesco,...
Antipasti

Come sbollentare il cavolfiore

Il cavolfiore è un ortaggio formato da una grossa infiorescenza costituita da diversi peduncoli. Si può consumare sia cotto che crudo ed è un alimento molto importante per la nostra alimentazione poiché non solo è ricco di sali minerali e vitamine,...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti con cavolfiore e pancetta

Sei alla ricerca di una ricetta sfiziosa da proporre alla tua famiglia? Sei nel posto giusto. Perché non realizzare una ricetta facile e veloce ma ricca di sapore come gli spaghetti con cavolfiore e pancetta. È vero questo ortaggio non è molto amato....
Antipasti

Come preparare lo sformato di cavolfiore

Cosa c'è di meglio che preparare con le proprie mani, una buonissima cenetta, magari a lume di candela? Ecco perché abbiamo pensato bene, di proporre una guida, che dia una vera e propria mani, a capire ed imparare come preparare lo sformato di cavolfiore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.