Come preparare le scaloppine di tacchino agli champignon

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ecco a voi un secondo piatto gustoso, facile da preparare e che può essere presentato in tavola sia durante qualche cena speciale che in qualsiasi altra occasione. Piace sia agli adulti che ai bambini e non è certo indispensabile essere degli abili chef per ottenere un eccellente risultato finale. Se avete tutti gli ingredienti a disposizione mettetevi ai fornelli per preparare questa golosità a base di funghi e tacchino. Leggendo attentamente la guida riportata a seguire non vi risulterà difficile comprendere come preparare le scaloppine di tacchino agli champignon.

25

Occorrente

  • 400 g di fettine di tacchino
  • 400 g di funghi champignon
  • 100 g di farina di riso
  • 50 g di burro
  • uno spicchio d'aglio
  • un mazzetto di prezzemolo
  • sale
  • pepe
35

Lavate accuratamente il prezzemolo e sgocciolatelo. Appoggiatelo sopra un tagliere e sminuzzatelo finemente a coltello. Pulite poi i funghi: prima togliete la terra aiutandovi con un coltellino e successivamente passateli con un panno umido di cotone. Se I funghi dovessero essere particolarmente sporchi, lavateli rapidamente sotto il getto della fontana. Appena saranno ben puliti tagliateli a fettine non troppo sottili.
Sbucciate l’aglio che avete a disposizione e trituratelo, poi mettetelo in una padella. Aggiungete un filo di olio extravergine d’oliva e trasferite il tutto sul fuoco a fiamma vivace.

45

Fate scaldare l’olio e poi aggiungete anche i funghi. Fateli insaporire per qualche minuto a fiamma vivace poi salateli e coprite la padella con un coperchio e abbassate il fuoco al minimo.
Prendete le fette di tacchino e appoggiatele sopra un foglio di pellicola trasparente. Ricopritele con un altro foglio della medesima pellicola e battetele con l’apposito attrezzo per renderle un po’ più uniformi e sottili.
Dopo questa operazione passatele nella farina di riso accuratamente in modo da ottenere una velatura assai uniforme. Mettete il burro in una padella capiente e fatelo sciogliere a fiamma vivace. Aggiungete le scaloppine e cuocetele prima da un lato e poi dall’altro. Quando saranno cotte a puntino unite i funghi trifolati e spegnete la fiamma.

Continua la lettura
55

A questo punto non vi rimane altro che servire in tavola queste gustose scaloppine di tacchino agli champignon assieme a un ottimo vino rosso e a un abbondante contorno di purè o verdure di stagione stufate.
Se volete rendere le scaloppine decisamente più gustose, sostituite gli champignon con la medesima quantità di funghi porcini e il risultato sarà eccellente. Per aggiungere un tocco di sapore in più a questa preparazione, sfumate le scaloppine in cottura con del rum bianco o, in alternativa, con un bicchierino di cognac.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare le scaloppine di tacchino alla panna

Un modo particolare per preparare in maniera gustosa le scaloppine, è realizzarle con la panna. La carne di tacchino ha un gusto delicato, ma questa ricetta ne esalta il sapore in una piacevole esplosione di gusti. La ricetta inoltre è ottima per una...
Carne

Come preparare le scaloppine alla senape

Con un buon contorno fresco, un piatto di scaloppine è davvero l'ideale per concludere il pasto, lasciando spazio a frutta e dolce. Una ricetta sfiziosa per le scaloppine, da preparare semplicemente per assecondare i gusti della famiglia, può essere...
Carne

Ricetta: scaloppine ai funghi

Le scaloppine sono un modo semplice e gustoso per cucinare la carne. Si può usare carne di maiale o di vitello, ma ricordate che è importante dosarla in modo equilibrato nella dieta. Unendo i funghi alla carne, risulterà una ricetta equilibrata che...
Carne

Come preparare le scaloppine allo zenzero

Per un pranzo leggero, ma ricco di gusto, perché non concederci una deliziosa scaloppina? La ricetta classica vuole le scaloppine aromatizzate con una frizzante emulsione al limone, ma possiamo sbizzarrirci a preparale in moltissime varianti diverse....
Carne

Come preparare le scaloppine di vitello

Le scaloppine sono delle fettine di carne molto sottili di vitello, maiale o tacchino che si possono preparare in diversi modi, come ad esempio con il limone, il vino o con il prezzemolo. La ricetta è molto semplice da realizzare, occorrono pochi ingredienti...
Carne

Come fare le scaloppine senza farina

Uno dei piatti più diffusi nelle nostre cucine è senza dubbio quello delle scaloppine al limone. Rapido, gustoso e d'effetto, richiede pochi ingredienti e ci salva nei momenti in cui abbiamo poco tempo ma magari abbiamo degli ospiti. La ricetta tradizionale...
Carne

Ricetta: scaloppine al vino bianco e funghi

Le scaloppine sono sempre un secondo piatto indovinato sia per loro leggerezza che per la loro bontà. Infatti potranno essere presentate anche per un pranzo importante e non solo come piatto unico per una cena frugale. Sono facili e veloci da preparare,...
Carne

Ricetta: scaloppine ai funghi e panna al forno

Le carni per fettine sono quei tagli di manzo, vitello, maiale, pollo e tacchino particolarmente adatti, appunto, ad ottenere scaloppine, cotolette e involtini, tutte preparazioni che, oggi come non mai, regnano sovrane sulla tavola familiare, data la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.