Come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggi vi spiegherò in tre semplici passi come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia. Questo è un piatto tipico italiano, pertanto diffidate dalle imitazioni. Seguite passo dopo passo la ricetta e preparerete un pranzo coi fiocchi. La vostra famiglia adorerà questa ricetta. Iniziamo subito.

25

Occorrente

  • Tagliatelle
  • Rana pescatrice
  • Cernia
  • Olio
  • Sale
  • Pepe
  • Aglio
  • Cipolla
  • Sedano
  • Carota
  • Finocchio
  • Jalapenos
  • Pomodori
35

Per preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia condite la pescatrice e la cernia con il sale. Portate 6 litri di acqua a ebollizione a rotazione e aggiungete 2 cucchiaini di sale. In una padella da 12 a 14 pollici, scaldate l'olio d'oliva, aglio, jalapenos, pescatrice e cernia e un po' di sale e pepe e cuocete fino a quando l'aglio e le jalapenos si ammorbidiscono senza rosolarsi per circa 5 o 6 minuti. Aggiungete i pomodori e il vino bianco e cuocete 5 o 6 minuti in più, fino a quando la pescatrice e la cernia si cuociono. Aggiungete le foglie di menta e mescolate attraverso. Togliete la padella dal fuoco. Cuocete la pasta secondo le indicazioni sulla confezione fino a poco al dente e scaricate.

45

A questo punto, proseguiamo col preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia. Utilizzando un tritacarne dotato di un grande stampo, macinate la pescatrice e la cernia secondo le istruzioni del produttore, quindi mettete da parte. In un 6 quarti di forno olandese scaldate l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungete la cipolla, il sedano, l'aglio, la carota e finocchio e scaldate per un tempo che va da 6 a 8 minuti. Aggiungete il composto di pesce nella padella antiaderente e fate cuocere. Quindi mescolate per disgregare, fino a che non diventi opaco, per 4 o 5 minuti. Aggiungete il vino, i pomodori, l'acqua, il timo e il parmigiano con la crosta. Quindi portate lentamente a ebollizione. Cucinate col coperchio scoperto e mescolando ogni tanto, finché la salsa non si riduce a 5 tazze in 1 ora.

Continua la lettura
55

Infine, per completare la preparazione delle tagliatelle di pescatrice e cernia, eliminate il rametto di timo e il parmigiano con la crosta, poi condite con sale e pepe. Servite su pasta fresca, come le tagliatelle. Se non si utilizza immediatamente, conservate in frigorifero in un contenitore ermetico per un massimo di 2 giorni o congelate per un massimo di 1 mese. Servite il piatto sempre caldo, anche se lo mettete in frigorifero o in freezer. Conviene riscaldarlo in microonde per un massimo di 1 minuto con temperatura posizionata su Media-Forte. Tutto questo conferirà al piatto un sapore leggermente affumicato. Ecco quindi la ricetta completa. Buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare la lasagna di cernia

La parola "lasagna" fa subito pensare alla ricetta tradizionale a base di ragù di carne. Per questo motivo lo portiamo sulle nostre tavole soprattutto in occasioni speciali, ad esempio il classico "pranzo della domenica". A tale proposito esistono numerosi...
Primi Piatti

Ricetta: penne con cernia e merluzzo

Se avete ospiti a cena ed avete voglia di preparare qualcosa di unico o, semplicemente, siete stanchi del solito ragù, la ricetta che stiamo per proporvi potrebbe fare proprio al caso vostro. Si tratta di un primo piatto molto gustoso che racchiude in...
Primi Piatti

Ricetta: cavatelli alla pescatrice

I cavatelli sono un tipo di pasta tipico del Sud Italia fatta solo con farina di semola di grano duro ed acqua. L'amido contenuto nel grano duro dà a questa pasta una consistenza particolare, perfetta per accompagnare un semplice sugo di pomodoro, una...
Pesce

Come preparare la cernia al sale

La cernia al sale è un secondo piatto estivo leggero e privo di grassi. Anche se si utilizza parecchio sale in questa ricetta, il sapore finale non sarà coperto e il pesce non risulterà salato al palato. Le erbe aromatiche che useremo infatti tenderanno...
Pesce

Ricetta: cernia al cartoccio con verdure

Le ricette di pesce sono sempre le più belle e delicate, spesso possono sembrare complicate da realizzare, ma esistono procedimenti molto semplici e veloci. La cottura al cartoccio è una di queste, e ci permetterà di cuocere il pesce in maniera omogenea...
Pesce

Ricetta: filetti di cernia con salsa al limone

La cernia è un pesce prelibato dalle buone proprietà nutritive, ma anche dal sapore delicato nonostante l'aspetto massiccio e sodo delle sue carni. Con questa semplice guida vogliamo presentarti una tra le ricette ideali per conservare le caratteristiche...
Pesce

Ricetta: polpette di cernia

Se decidete di fare una cena con degli amici, potete preparare un piatto di pesce veloce e gustoso, adatto sia per grandi che per piccini. Si tratta infatti delle polpette di cernia, una ricetta sfiziosa e amata anche dai palati più raffinati. In riferimento...
Pesce

Ricetta: cernia al cartoccio

Un piatto che si può proporre come secondo è la cernia al cartoccio. Si tratta di una ricetta molto leggera, gustosa e facile da preparare. La cernia è un pesce pregiato che presenta diversi elementi nutritivi. In più ha una carne molto digeribile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.