Come preparare un analcolico a base di agrumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'etimologia della parola cocktail non è ben chiara, ma oggi più che un tempo è ormai risaputo che questo termine è molto utilizzato tanto dai giovani quanto dai meno giovani. È sempre più in voga, l'uso di bere un cocktail in discoteca, nel dopo cena o semplicemente per accompagnare un aperitivo. Solitamente il cocktail è composto da una miscela alcolica a cui si aggiunge della frutta o succo di frutta, del ghiaccio e a volte anche dello zucchero. Però non tutti sono in grado di reggere l'alcool ed ecco che così preferiscono un cocktail o aperitivo analcolico, questo può essere consumato tranquillamente anche dai bambini. In questa semplice guida infatti ci concentreremo proprio su come preparare un analcolico a base di agrumi.

26

Occorrente

  • -300 ml di succo di arancia; -200 ml di succo di pompelmo; -200 ml di succo di limone; -zucchero di canna q.b.; -250 ml di acqua tonica o di gassosa;
36

Preparare gli agrumi

Per preparare in casa un ottimo analcolico a base di agrumi è utile avere a portata di mano degli agrumi non trattati, quindi l'ideale sarebbe prenderli nel proprio orto se si possiede, oppure comprarli dal proprio fruttivendolo di fiducia. Procuratevi delle arance, dei limoni e dei pompelmi maturi al punto giusto. Lavateli abbondantemente sotto il getto dell'acqua fredda e poi asciugateli per bene con un canovaccio o con della carta da cucina.

46

Preparare l'analcolico

Ora che gli agrumi sono ben lavati e asciugati, si può procedere con la preparazione vera e propria dell'analcolico agli agrumi. Tagliate gli agrumi a metà e spremetene tutto il loro succo con uno spremi agrumi. Una volta che tutti gli agrumi saranno spremuti, filtrate il succo in uno scolino a maglie strette e versatelo all'interno di una caraffa termica. Mescolate per bene con un cucchiaio in modo che tutto il succo si amalgami bene, aggiungete in base ai vostri gusti qualche cucchiaio di zucchero di canna e mescolate ancora così che si sciolga tutto lo zucchero senza che si depositi sul fondo. Mettete la caraffa chiusa con il suo tappo all'interno del frigo e lasciate riposare fino al momento in cui non lo dovrete consumare.

Continua la lettura
56

Servire l'analcolico

Ora che è giunto il momento di servire il vostro analcolico, tirate fuori dal frigo la caraffa, aggiungete dell'acqua tonica o della gassosa e mescolate nuovamente. All'interno dei bicchieri, mettete alcuni cubetti di ghiaccio, versate l'aperitivo analcolico e decorate il bicchiere con una o più fettine di agrumi, a scelta tra limone, arancia e pompelmo. Se volete rendere più elegante il bicchiere potete decorare il suo bordo con dello zucchero di canna. In alternativa alla caraffa, potrete utilizzare anche uno shaker, all'interno del quale mescolerete energicamene tutti gli ingredienti, compresi i cubetti di ghiaccio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete utilizzare anche dell'acqua tonica agli agrumi o preparare l'analcolico solo con il succo di pompelmo e con l'aggiunta di alcune foglioline di menta fresca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare un aperitivo analcolico

Un buon aperitivo è sempre ben accetto prima di qualsiasi cena formale o informale che sia. Se avete invitato i vostri amici a cena, ma non volete offrirgli un aperitivo alcolico, magari perché non gradito o perché i vostri ospiti sono astemi, ci sarebbe...
Analcolici

Aperitivo analcolico Bimby: 5 idee dissetanti

Il Bimby è un robot da cucina utilizzato moltissimo negli ultimi anni perché è in grado davvero di fare di tutto. Attraverso questo elettrodomestico è possibile realizzare piatti squisiti, frullati succulenti, zuppe deliziose e naturalmente anche...
Analcolici

Come preparare un cocktail fruttato analcolico

Preparare un gustoso e rinfrescante cocktail fruttato analcolico è davvero molto semplice. Perfetto per rinfrescare la vostra estate, questo cocktail sarà un valido alternativo a moltissimi cocktail alcolici, che anche tutti i vostri più cari amici...
Analcolici

Come preparare un analcolico alla frutta

In questa guida vedremo come preparare un delizioso cocktail alla frutta. Per svariati motivi, sempre più di frequente incontriamo chi predilige un cocktail analcolico ad una bevanda alcolica. I motivi possono essere vari: non si è raggiunta la maggiore...
Analcolici

Come preparare un cocktail analcolico ananas e menta

Anche se il sole è ormai tramontato sui panorami estivi, i cocktail analcolici alla frutta continuano ad essere l'idea dissetante e profumata per un aperitivo dal sapore autunnale. Per accompagnare un antipasto con un cocktail dai delicati sentori fruttati,...
Analcolici

Ricetta: Cocktail analcolico arance e fragole

I cocktail sono la chiave dell'intrattenimento ai giorni d'oggi, che sia ad un bar o semplicemente a casa. Non tutti però sono amanti delle bevante alcoliche. Che fare? Nessun problema, qui abbiamo una ricetta adatta a voi! Vi proponiamo un gustosissimo...
Analcolici

Cocktail analcolico di mango e kiwi

I cocktail analcolici sono consigliati per un drink di benvenuto prima di una cena. Essi infatti si adattano anche alle esigenze di chi non beve alcolici. Le bevande a base di frutta sono ideali anche se si organizza una festa per i bambini. Questi drink...
Vino e Alcolici

Come preparare un punch alcolico

Dopo un buon pasto, solitamente si va concludere con un ottimo drink che funga da digestivo. A tal proposito, esistono gustosi amari, o anche liquori alle erbe. Tra i digestivi figura anche il punch, un cocktail tipico dei paesi anglosasson che in italia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.