Come preparare un aperitivo alla pesca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare tutti i gusti e stupire gli invitati! Vi è mai capitato di ricevere a casa degli amici e di non aver nulla da offrire? Beh con questa guida potrete risolvere subito questo problema! Buona lettura!

26

Occorrente

  • Bicchieri da aperitivo
  • 1kg e 500gr. di pesche (circa 10 pesche)
  • Bottiglia di vino spumante (o prosecco)
  • Acqua di Seltz (o Schweppes)
  • Ghiaccio tritato
36

Iniziamo prendendo delle pesche preferibilmente ben mature e succose, e frulliamole fino ad ottenere un composto abbastanza liquido. A questo punto, filtriamo il tutto per eliminare dal succo i residui di polpa. Lasciamo da parte alcune pesche: ne taglieremo alcune fettine per poi appoggiarle sull'orlo del bicchiere da aperitivo come decorazione e, perché no, come ulteriore assaggio fresco di frutta.

46

Al momento del servizio, prendiamo il succo raffreddato in frigorifero e il vino spumante (consigliatissimi i "brut" o gli "extra dry"; in alternativa, anche il prosecco può andar bene), entrambi ad una temperatura compresa tra gli 8° e i 10° e anch'essi possibilmente raffreddati in precedenza: riempiamoli per 2/3 di vino, per 1/3 di succo di pesca. Tagliamo e aggiungiamo una fettina di pesca sull'orlo, poi prendiamo del ghiaccio, e tritiamolo, dunque versiamolo nel bicchiere e mescoliamo velocemente. Ora il drink è pronto per essere servito!

Continua la lettura
56

Nel caso voleste poi preparare un aperitivo alla pesca senza utilizzare un alcolico come base, possiamo preparare un aperitivo analcolico con lo stesso procedimento del precedente: sostituiamo quindi il frizzante del vino o del prosecco con della gassosa o meglio ancora, con dell'acqua di Seltz: quest'acqua gassata e ottima da utilizzare come base per aperitivi analcolici ed è reperibile già pronta, in alternativa, potete acquistare il kit per gassare l acqua.
Ricordatevi inoltre di servire sempre in bicchiere raffreddato precedentemente, con le stesse proporzioni, ghiaccio tritato e con qualche guarnizione complementare alla frutta per abbellire un po' il tutto. In ultima analisi, vi consiglio vivamente di visitare anche questo link, concernente il medesimo argomento che abbiamo trattato in modo sintetico, ma puntuale, all'interno di questa guida: titolo di un link sull'argomento che trovi su google. Ora non vi resta che provare. Seguite quindi questa pratica guida e vedrete che il risultato sarà buonissimo!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate vodka alla frutta per la preparazione di aperitivi di questo tipo, optate invece per vini spumanti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

5 Cocktail con zenzero

I cocktail sono bevande formate da una miscela di più ingredienti. Solitamente si distinguono in cocktail alcolici e cocktail analcolici; mentre alcuni sono consigliati aperitivi, altri sono considerati dei cocktail after dinner, cioè da consumare dopo...
Vino e Alcolici

Come preparare il Negroni

Il Negroni è un cocktail di colore rosso intenso. Questa varietà nasce quasi per caso. Il conte Camillo Negroni, stufo di ordinare il solito Americano all'ora dell'aperitivo, chiese al barista di aggiungerci un po' di selz. L'idea fu magnifica ed il...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il quale aiuta molto a spezzare e accantonare temporaneamente lo stress accumulato durante...
Analcolici

Come preparare il cocktail mimosa

Tra i vari cocktail che possono deliziare i palati, sia degli amanti dell'alcol che degli astemi, troneggia indisturbato il cocktail mimosa. In questo tutorial vedremo come procedere per preparare un succosissimo e frizzantissimo cocktail mimosa. Analizzeremo...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Bellini

Esistono numerose bevande con un gusto a dir poco eccezionale, come ad esempio il cocktail Bellini. Quest'ultimo rientra nella lista ufficiale IBA dei long drinks alcolici, ed è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La sua scoperta avvenne nel 1948...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla melagrana

Durante l'estate, per combattere le temperature elevate ed il caldo afoso, non c'è niente di meglio che gustare un fresco e delizioso cocktail. Esso può essere preparato con tantissimi ingredienti differenti che variano a seconda dei gusti personali....
Dolci

Come preparere i fiori di pesche con pasta sfoglia e mandorle

Abbiamo ospiti a cena, oppure alcuni amici verranno a farci visita nel tardo pomeriggio, nell'ora in cui, in Inghilterra, va di moda prendere il thè con i biscottini. La soluzione più semplice sarebbe quella di recarsi al supermercato ed acquistare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di pesche

Il liquore di pesche è un ottimo digestivo o drink da gustare dopo cena per rilassarsi o durante l'estate per rinfrescarsi. Preparato con le pesche mature, lo si può gustare ghiacciato da solo oppure accompagnato a un semifreddo o a un gelato. È facile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.