Come preparare un cocktail alla rosa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare un cocktail alla rosa
17

Introduzione

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico medio. Inoltre, risulta delizioso se fatto in modo corretto. Il cocktail lo potete preparare a casa, utilizzando pochissimi ingredienti. L'importante è sceglierli di qualità! Nella seguente guida vi spiego come preparare un cocktail alla rosa.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 60 dl di prosecco
  • 40 dl di succo di pompelmo
  • 1 tappuccio di sciroppo di rosa
37

Prendere l'occorrente

Il cocktail che vi propongo prevede l'uso di ingredienti particolari. Per farlo dovete procurarvi una caraffa di vetro. Questa servirà per miscelare lo sciroppo di rosa e le sostanze alcoliche. Per poi, prendere un cucchiaio di legno, che vi servirà a mescolare il cocktail. Invece, per quanto riguarda gli ingredienti dovete scegliere un prosecco di buona qualità, che risulti abbastanza secco. In questo modo esalterà la fragranza della rosa. Inoltre, dovete utilizzare il succo del pompelmo fresco. Per questa ricetta, vi consiglio di evitare di usare quello rosa. Infine, dovete acquistare un bottiglia di sciroppo di rosa. Ovviamente, per fare il cocktail dovete usarne soltanto un tappo. Prima di iniziare, vi consiglio di mettere la caraffa vuota in frigo per circa tre ore. In questo modo, quando metterete i liquidi si otterrà un effetto finale migliore.
.

47

Miscelare gli ingredienti

La prima cosa che dovete fare è quella di preparare tutti gli ingredienti su un piano. Dopodiché, versate quaranta centilitri di succo di pompelmo nella caraffa e aggiungete il tappo di sciroppo di rosa. Mescolate per bene con il cucchiaio di legno, fino a che i due liquidi saranno ben omogenei. Ora versate piano i sessanta centilitri prosecco, in modo che non perda effervescenza. Quindi, continuate a girare il cocktail alla rosa.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

Decorare il cocktail

A questo punto, coprite la brocca con un po’ di carta argentata da cucina e mettetelo in frigo per un paio di ore, tempo che si rinfreschi per bene. Il cocktail alla rosa va servito in un stem cocktail glass. Ovvero il classico bicchiere a forma di cono rovesciato che si usa per il martini, con dentro un cubetto di ghiaccio. Naturalmente, il cocktail va riservato esclusivamente agli adulti. Infatti, anche se contiene dello sciroppo di rosa, non è assolutamente un succo di frutta, quindi non dev'essere consumato da bambini. Come detto in partenza è una bevanda estremante leggera se si rispettano le dosi consigliate. Ma ha pur sempre un dosaggio di alcool, quindi è bene come sempre bere con responsabilità.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preferire succo di pompelmo fresco
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare dei cocktail analcolici alla frutta

Non è detto che solo gli alcolici sappiano dare la spinta giusta alla serata, i cocktail analcolici alla frutta, sono una bevanda dissetante e divertente ...
Vino e Alcolici

I migliori cocktail da aperitivo

Attualmente, l'aperitivo rappresenta un appuntamento fisso successivo all'uscita dal posto di lavoro o semplicemente un rito di incontro con gli amici confidenziali, il ...
Analcolici

5 cocktails analcolici estivi da preparare in casa

Voglia di estate, voglia di cocktail! Anzi, nel caso della nostra guida, voglia di cocktails analcolici!!
I cocktails analcolici non hanno nulla da invidiare a ...
Analcolici

5 idee per preparare drink analcolici

Si avvicinano le feste natalizie e, tra giorni di festeggiamenti e appetitosi pasti con i parenti, incontrerete tantissime persone a voi care. Volete, magari, stupire ...
Vino e Alcolici

5 Cocktail con zenzero

I cocktail sono bevande formate da una miscela di più ingredienti. Solitamente si distinguono in cocktail alcolici e cocktail analcolici; mentre alcuni sono consigliati aperitivi ...
Vino e Alcolici

10 cocktail a base di fragola

È arrivata l'estate e non c'è cosa migliore in questa fantastica stagione di rilassarsi al sole sorseggiando un buon drink. Ma quale scegliere ...
Consigli di Cucina

5 cocktail a base di pompelmo

Il pompelmo è uno dei frutti più gustosi che possano essere utilizzati come ingrediente per la realizzazione di meravigliosi cocktail. Esistono diversi cocktail a base ...
Vino e Alcolici

Idee: Cocktail alcolici con la frutta

Dovete organizzare una festa in casa con degli amici o volete semplicemente improvvisarvi barman per una sera ma non sapete da dove iniziare? Continuate allora ...
Vino e Alcolici

5 cocktail con il mango

Molti di noi dopo una stressante settimana di lavoro, amano uscire nel fine settimana. Se siamo giovani, sicuramente i luoghi più frequentati sono le discoteche ...
Vino e Alcolici

Come fare il cocktail “Rossini”

Preparare un cocktail da servire agli amici prima di una cena potrebbe essere un bel modo per iniziare una piacevole serata in allegria. Quello che ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.