Come preparare un risotto con i cardi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare un risotto con i cardi
16

Introduzione

Una delle regole fondamentali in cucina dovrebbe essere quella di utilizzare gli ingredienti di stagione, sia per una questione di costi, sia per sfruttare al meglio il potere nutrizionale degli alimenti. I mesi invernali, purtroppo, offrono varietà di frutta e verdura in quantità minore rispetto alla primavera e l’estate, ma vi sono comunque diverse opzioni per preparare piatti sani e gustosi. Il cardo è un ortaggio tipico dell’inverno, il cui sapore ricorda quello del carciofo, anche se è un pochino più amaro. È l’ingrediente ideale per preparare un delizioso risotto, in abbinamento alla salsiccia, che renderà il piatto ancora più saporito. Vediamo quindi come fare per preparare un risotto con i cardi.

26

Occorrente

  • 350 gr di riso
  • 500 gr di cardi (peso al netto delle foglie)
  • 250 gr di salsiccia
  • 1 limone
  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaino di farina
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • cipolla, 2 carote, sedano per il brodo
  • 1 cucchiaio di grana grattugiato, una noce di burro
  • prezzemolo q.b.
36

Cominciate preparando il brodo vegetale, indispensabile per la cottura del risotto. Ponete a bollire una cipolla di medie dimensioni, un paio di carote e un gambo di sedano, aggiungete un po’ di sale. Procedete poi pulendo accuratamente i cardi. Tagliate le foglie, che potrebbero essere molto dure, e spellate i gambi, in modo da rimuovere il filamento esterno. Con un coltellino, raschiate le spine laterali ed eliminate eventuali parti rovinate. Sciacquate i gambi sotto abbondante acqua corrente e poneteli in una ciotola contenente acqua e limone: proprio come i carciofi, i cardi anneriscono rapidamente ed è quindi necessario metterli in ammollo per mantenerli chiari. Portate ad ebollizione una casseruola con acqua salata, tuffate i gambi interi e cuoceteli per almeno 45 minuti (o un'ora se necessario).

46

Aggiungete all'acqua di cottura un cucchiaino di farina e il succo di mezzo limone, per rendere i cardi teneri e mantenere il colore vivace. Una volta cotti, lasciateli intiepidire, quindi frullatene una parte (circa 1/3) aggiungendo a filo l'olio, questa crema servirà per la mantecatura finale. Tagliate il resto a tocchetti e poneteli per il momento da parte. Estraete la salsiccia dal budello, stracciatela con le mani e preparate quindi il fondo di cottura del risotto. Fate rosolare la salsiccia che pian piano rilascerà il suo grasso, aggiungete la cipolla tritata finemente (non dovrebbe essere necessario aggiungere olio) e fatela imbiondire.

Continua la lettura
56

Quando cipolla e salsiccia saranno ben rosolate, unite il riso. Tostatelo per qualche minuto, poi sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare tutto l'alcol, alzando la fiamma, e aggiungete gradualmente il brodo. A metà cottura, aggiungete i cardi tagliati a dadini, in modo che il riso possa insaporirsi. Una volta terminata la cottura, spegnete il fuoco e mantecate con la crema di cardi, un cucchiaio abbondante di grana grattugiato e una noce di burro. Aggiustate di sale e pepe e lasciate riposare il risotto per qualche minuto prima di servirlo. Decorate i piatti con una spolverata di prezzemolo fresco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordarsi di spegnere sempre il fuoco prima di procedere con la mantecatura finale

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare lo sformato di carote con i cardi

Un buon modo per far mangiare le verdure ai bambini è combinarle con ricette sfiziose, adeguate a far scattare loro la curiosità di gustare qualcosa di diverso. Nella guida vedremo un piatto, che oltre ad essere ottimo per i bambini risulta essere adeguato...
Antipasti

Come preparare i cardi fritti

I cardi sono degli ortaggi che crescono durante la stagione invernale ed hanno un sapore leggermente amaro simile al carciofo. Vengono molto apprezzati in cucina, soprattutto nella gastronomia siciliana con i famosi carduna 'a pastetta. Si tratta di un...
Antipasti

Ricetta: cardi gratinati alle acciughe

Ecco una nuova guida, che propone a tutti i nostri cari lettori, la realizzazione di una nuova ed interessante ricetta. Nello specifico cercheremo d’imparare come preparare, in cucina, i famosi cardi gratinati alle acciughe. Questo sarà un piatto,...
Antipasti

Ricetta: i cardi in pastella

I cardi fritti sono una ricetta tipica di varie regioni italiane: a Roma vengono ad esempio chiamati "gobbi" mentre in Sicilia sono noti come “carduna”. Serviti solitamente in occasione del cenone della vigilia di Natale, i cardi sono i protagonisti...
Antipasti

Come preparare le polpette di cardi

Le ricette vegane si stanno diffondendo a macchia d'olio, così oggi vogliamo proporvene una davvero gustosa, le polpette di cardi. I cardi non sono altro che le piante che si trovano alla base dei carciofi e sono ricche di proprietà. Preparare le polpette...
Consigli di Cucina

Come cucinare i cardi selvatici

Il cardo, detto anche carciofo selvatico, non è certamente tra gli ortaggi utilizzati più frequentemente nella nostra cucina; i motivi di questa "impopolarità" sono più di uno.Innanzitutto il cardo è caratterizzato da un sapore amarognolo che non...
Antipasti

Come fare i cardi in agrodolce

Il cardo è un ortaggio che assomiglia al sedano, anche se molto più lungo. Il suo sapore è amarognolo ed è simile al carciofo. In cucina il cardo è poco conosciuto, è molto utilizzato nella cucina piemontese. Infatti è famosa la bagna cauda che...
Consigli di Cucina

Come pulire e cuocere i cardi

Al giorno d'oggi, tra gli ortaggi meno conosciuti e utilizzati in cucina, è possibile citare il cardo, un tipo di carciofo selvatico. Per via del suo sapore amaro, in tempi moderni, il cardo è meno popolare. Una volta era presente nelle famiglie contadine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.