Come preparare una granita all'anice

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Con l'arrivo della primavera sentiamo finalmente i primi tepori dopo il lungo inverno. Si ha voglia di uscire più spesso e di immergersi nelle giornate soleggiate. In queste serene giornate può salire la voglia di qualcosa di fresco. Un piccolo "anticipo d'estate", quando gelati e affini la faranno da padrone. E allora perché non preparare una gustosa e fresca granita? La granita è una bevanda ma anche uno sfizioso spuntino. È molto semplice da fare e possiamo sperimentare tanti gusti diversi. I più gettonati sono senza dubbio i gusti alla frutta. Ma noi proponiamo una ricetta originale e ricca di aroma. Mostreremo come preparare una granita all'anice.

26

Occorrente

  • 130 grammi di zucchero bianco.
  • 35 grammi di anice stellato.
  • 100 grammi di liquore all'anice (ottimo il Pastis).
  • 600 grammi di acqua.
36

La prima cosa da fare è mettere dell'anice stellato in una pentola con zucchero e acqua. Accendiamo il gas e portiamo il tutto ad ebollizione. A partire dal bollore contiamo tre minuti esatti, mescolando con un cucchiaio di legno. Dopo tre minuti spegniamo il gas e lasciamo riposare lo sciroppo all'anice per dieci minuti. Prendiamo un colino a maglie fitte che sia adatto al filtraggio dei liquidi, come le spremute. Filtriamo lo sciroppo in un recipiente e aggiungiamo il liquore all'anice. Quest'ultimo è a nostra scelta, poiché ne esistono diversi in commercio. Il nostro suggerimento è il Pastis.

46

Ora siamo già a buon punto con la preparazione della granita all'anice. Il prossimo passo è quello dell'attesa. Prima di poterla consumare, infatti, la granita all'anice deve riposare in congelatore. Il tempo base per avere una granita di buona consistenza è di quattro ore. Tuttavia dovremo stare attivi in questo frangente. Ogni 60 minuti, infatti, dovremo mescolare il composto. Questo servirà ad evitare che la granita solidifichi in un unico blocco. Utilizziamo un contenitore che sia adatto alle basse temperature e agli alimenti. In caso contrario il contenitore potrebbe spaccarsi e rovinare la granita.

Continua la lettura
56

Dopo circa tre ore mettiamo in fresco dei bicchieri nel frigo. In questo modo la granita resterà fresca più a lungo durante la consumazione. Dopo quattro ore, togliamo il recipiente dal congelatore. Sistemiamo la granita nei bicchieri freddi, aiutandoci con un cucchiaio. Possiamo decorare i bicchieri con l'aggiunta di anice stellato o di menta fresca. Naturalmente questo tipo di granita, grazie alla presenza del Pastis, è alcolica. Pertanto si sconsiglia di darla ai più piccoli. Per loro possiamo preparare una rinfrescante granita di frutta. Potremo scegliere tra tante ricette diverse per variegare la merenda dei ragazzi.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come preparare una buona granita al caffè

L'estate è fatta per godersi alcuni piccoli piaceri che permettono di combattere il caldo torrido ed evitare la disidratazione in cui si rischia di incorrere se soggetti a temperature elevate. Il consumo di cibi e bevande leggeri e rinfrescanti si rivela...
Dolci

Consigli per una granita cremosa

Non c'è un'estate che passi senza che ognuno di noi ne abbia assaporata almeno una: alla mandorla, all'arancia, al limone, ai frutti di bosco o multigusto. Stiamo naturalmente parlando della granita. La granita, originaria della Sicilia in cui si consuma...
Dolci

Come preparare la granita di mandorle

D'estate non c'è niente di meglio che rinfrescare il corpo e soprattutto il palato, con qualche granita opportunamente realizzata con prodotti naturali. Oltre a quelle tradizionali a base di limone e caffè, in questa guida ne proponiamo una decisamente...
Dolci

Come fare la granita al melone

All'interno di questa guida, andremo a parlare di granite. Nello specifico, andremo a vedere i passaggi fondamentali della preparazione di un'ottima granita al melone. Buona lettura!L'Estate è alle porte con il suo immancabile bagaglio di arsura, afa...
Dolci

Ricetta: granita di albicocche e prugne

Con l'approssimarsi del periodo estivo non c'è niente di meglio che preparare una granita di frutta di stagione. Grazie al suo elevato potere rinfrescante e dissetante, la granita si consuma volentieri in qualsiasi momento della giornata. La granita...
Dolci

Come fare una granita all'anguria

La granita è una delle specialità dolci siciliane maggiormente amate, nel periodo estivo in modo particolare. A differenza dei gelati comuni che ci sono mantecati e cremosi, la granita è dissetante in modo particolare, in quanto ha la base formata...
Consigli di Cucina

Consigli per una perfetta granita

Cosa c'è di più rinfrescante di una bella granita per darvi sollievo nelle assolatissime giornate estive? Probabilmente nulla! La granita nasce in Sicilia più di un secolo fa e da allora ha fatto letteralmente il giro del mondo, presentandosi in mille...
Dolci

Come fare una granita con la neve

La granita è il famoso dessert consumato a colazione più famoso della Sicilia: d'altra parte è una specialità tutta meridionale che non si ritrova da nessun'altra parte nel mondo. Si tratta di un dessert molto fresco e gustoso, preparato con tanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.