Come preparare vellutata di fagioli cannellini e cardo vegetariana

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le proteine dei fagioli sono fondamentali per la nostra routine. In molte diete moderne ipocaloriche, vegane o vegetariane, i fagioli sono dei legumi che la fanno da padroni perché spesso sostituiscono piatti importanti per la salute come la carne rossa. La cucina moderna e contemporanea, li vuole però preparati non in modo tradizionale, ma contemporanei, ed è così che si trasformano in purea, vellutate e zuppe delicate. In questo piatto sono preparati insieme al cardo un'altra pianta che deriva dalla famiglia del carciofo. Ma entriamo nel vivo della ricetta e vediamo come preparare una vellutata di fagioli cannellini e cardo per una cena vegetariana.

26

Occorrente

  • Ingredienti per 4 persone un ciuffetto di cardi 2 patate medie 1 cipolla grande brodo vegetale oppure dado panna vegetale da cucina 100 ml 250 gr di fagioli cannellini crostini o bruschette
36

Lavate sotto l'acqua fresca i cardi, pelateli e tagliate le estremità. Lavate anche le patate accuratamente e pelatele. Sciacquate i fagioli in una scolapasta e fateli scolare. In una casseruola mettete a cucinare il il brodo, fate bollire l'acqua con il dado e conservatelo. Affettate la cipolla e soffriggetela nell'olio bollente, fate soffriggere il tutto finché la cipolla non sarà ben dorata, unite i fagioli, l'origano, il sale e il pepe, insaporite il tutto. Versate un po' di brodo e fate cucinare i fagioli. In un'altra pentola scaldate le patate fino a che sono lesse. Poi ancora in un'altra pentola fate cuocere i cardi, finché non diventeranno morbidi. Per i cardi ci vorrà un po' di tempo a seconda della loro grandezza.

46

Una volta che tutte le verdure sono cotte, unitele in una terrina e frullate il tutto. Unite la purea in una pentola e fate rassodare di nuovo finché rimarrà sul cucchiaio senza cadere; bagnate con il brodo se dovesse risultare troppo densa. Unite la panna e servite con abbondante formaggio grattugiato. L'ideale sarebbe servirla con un filo d'olio e del rosmarino. Va mangiata accompagnata da crostini, e per i palati più esigenti, un pizzico di peperoncino non guasta, ma da quel tocco in più per assaporare un bel bicchiere di vino bianco rosso.

Continua la lettura
56

I cardi sono davvero molto gustosi, si possono mangiare anche bolliti nel sugo. Ma attenzione bisogna prendere solo la parte tenera, che è rappresentata dal cuore. La parte esterna e soprattutto le estremità inferiori, vanno tolte, perché risultano stoppose e filamentose, non commestibili. Possono essere anche gratinati al forno, ma necessitano sempre prima di cottura molto lunga per diventare teneri, perciò conviene anticiparsi e cucinarli magari il giorno prima. Sono un alimento molto leggero, solo 10 calorie per 70 gr di prodotto e contengono tanto magnesio e potassio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per non farli annerire immergerli dopo lavati e puliti in acqua e limone
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 idee per un barbecue vegetariano

La primavera è la stagione dei barbecue e se anche voi, come me, siete vegetariani o avete amici vegetariani che non hanno la minima intenzione di mangiare braciole alla griglia, ma non vogliono neppure perdere l'occasione di divertirsi in compagnia,...
Antipasti

Come fare i cardi in agrodolce

Il cardo è un ortaggio che assomiglia al sedano, anche se molto più lungo. Il suo sapore è amarognolo ed è simile al carciofo. In cucina il cardo è poco conosciuto, è molto utilizzato nella cucina piemontese. Infatti è famosa la bagna cauda che...
Pesce

Come preparare il polpo con i fagioli

Oggi vogliamo proporvi un modo particolare di cucinare il polpo. Se solitamente viene servito come antipasto o sotto forma di deliziose insalate, oggi lo vogliamo presentare sotto forma di zuppa, ovvero vi guideremo nella preparazione del polpo con i...
Primi Piatti

Come si prepara la zuppa toscana di fagioli e bietole

La zuppa toscana di fagioli e bietole è un piatto tipicamente invernale, ottimo per le serate più fredde. La preparazione è molto semplice, ma prevede un lungo periodo di cottura dei fagioli cannellini: per prepararli infatti, bisogna pensarci in anticipo,...
Pizze e Focacce

Torta salata con cannellini e salame

Le torte salate si sa, sono facili da realizzare e soddisfano ogni gusto. Possono essere preparate per un antipasto sfizioso ed invitante, oppure cucinate per il pic-nic fuori porta organizzato con gli amici. La ricetta è semplice e la versatilità degli...
Antipasti

Ricetta: cardi gratinati al forno con besciamella

Il cardo è una pianta erbacea molto popolare nel Mediterraneo e nel Nord Africa, e spesso anche i Marocchini lo utilizzano per preparare dei tajine col pollo, l'agnello ed il manzo. Il cardo è maggiormente disponibile durante i mesi invernali, somiglia...
Primi Piatti

Ricetta: pennette con crema di cannellini, rucola e mollica

Fra tutti i legumi, i fagioli cannellini possono diventare la base per delle pietanze deliziose, oltre a potere essere consumati da soli, a cottura completa, dopo aver aggiunto alla fine una abbondante manciata di sedano sminuzzato, per una zuppa ideale...
Consigli di Cucina

Come cucinare i cardi selvatici

Il cardo, detto anche carciofo selvatico, non è certamente tra gli ortaggi utilizzati più frequentemente nella nostra cucina; i motivi di questa "impopolarità" sono più di uno.Innanzitutto il cardo è caratterizzato da un sapore amarognolo che non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.