Come pulire un polpo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come pulire un polpo
19

Introduzione

Oggi abbiamo deciso di parlare di discutere ed approfondire un argomento molto utile, per tutti coloro i quali amano cucinare il pesce e passar del tempo vicino ai fornelli, per preparare dei manicaretti veramente unici e molto particolari. Stiamo parlando del come e del cosa fare, per poter pulire, nel modo corretto, un bel polpo, che abbiamo deciso di cucinare, magari con le patate o anche come semplice insalta fresca, da portare in tavola, durante una calda serata estiva. Il polpo è un mollusco che vive nei fondali bassi e rocciosi. Viene molto pescato, cucinato e apprezzato nelle tante versioni di ricette tradizionali. Il periodo migliore per la pesca del polpo è l'autunno. In estate però il suo consumo aumenta notevolmente e si possono pescare, inoltre, esemplari molto più grossi. Prima di sbizzarrirci in mille e gustosissime ricette, bisogna però sapere come pulire bene il polpo.

29

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • polpo
  • coltellino affilato
  • forbici
  • acqua
39

La regola essenziale per consumare un polpo è che questo sia freschissimo. Per capire se è fresco, bisognerà prima di tutto diffidare dagli esemplari che hanno quel particolare colore bianco cadaverico. Il polpo dev'essere di un colore vivo, lucente e indefinibile, tendente al grigio. Non dimentichiamoci che è un animale in grado di mimetizzarsi in modo incredibile e rapidamente, quindi tocchiamolo e vediamo se cambia colore: vuol dire che si tratta di un esemplare fresco.

49

Dopo aver fatto il nostro buon acquisto, possiamo procedere a pulirlo, per poi prepararlo nella maniera che più preferiamo. Mettiamo dunque il polpo in una ciotola e appoggiamolo preferibilmente nel lavello, in modo da evitare schizzi. È bene stare molto attenti durante quest'operazione e quindi prestare la giusta attenzione.

59

Guarda il video

Continua la lettura
69

La parte iniziale da pulire in un polpo è la testa. Per poter asportare ciò che non serve dobbiamo prendere la testa dalla base e rivoltarla. Se non ci riusciamo, con un paio di forbici pratichiamo un taglio che parte, sempre dalla base e raggiunge la sommità della testa. Una volta eseguita questa operazione noteremo i vari organi che possiamo cominciare ad eliminare con un coltellino affilato.

79

Stacchiamo invece la sacca contenente l'inchiostro, con le dita, delicatamente, per non romperla. Teniamola da parte. La riconosciamo perché somiglia ad un uovo violaceo. Sempre con l'aiuto di un coltellino affilato, eliminiamo gli occhi e la bocca del polpo, presente al centro della testa, tra i tentacoli.
Pratichiamo infine un taglio circolare, eliminando queste parti e risciacquandolo.

89

Per ottenere una buona cottura del polpo la maniera migliore è quella di metterlo in congelatore anche solo per un giorno. In questa maniera le fibre della carne si romperanno e quando sarà cotto diventerà morbidissimo. Per quanto riguarda la sacca dell'inchiostro, possiamo farla saltare in un padellino con un filo d'olio d'oliva e un paio di foglie fresche di alloro. Schiacciamola con una forchetta, così da far rapprendere il liquido presente all'interno. Spalmiamola poi su delle fette di pane casereccio, sarà una vera delizia!

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulire il polpo è molto utile, per non avere durante la preparazione, alcune parti poco saporite all'interno del piatto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come cuocere perfettamente il polpo

Il polpo è un mollusco cefalopode che appartiene alla famiglia delle seppie e dei calamari. Questo essere vivente vive nei bassi fondi marini rocciosi, si ...
Antipasti

Come preparare un'insalata di polpo

L'insalata di polpo è un piatto tipico della cucina mediterranea, molto conosciuto e apprezzato, da servire come antipasto o come piatto unico. Molto gustoso ...
Antipasti

Come preparare l'insalata di polpo e finocchi

In questa guida, passo dopo passo, spiegherò come preparare l'insalata di polpo e finocchi. Si tratta di una specialità che unisce la prelibatezza del ...
Consigli di Cucina

Come preparare il carpaccio di polpo

Quante volte in un bel ristorante di pesce, magari sul mare e durante un tramonto romantico, avete gustato ottimi antipasti tra cui i pregiati carpacci ...
Pesce

Come preparare il polpo alla Luciana

Il pesce rappresenta sicuramente uno degli alimenti più buoni che ci siano. Esso è adoperato spesso all'interno della cucina italiana per preparare dei gustosi ...
Pesce

Come fare il polpo con cipolla

I piatti a base di pesce e frutti di mare sono una delizia che spesso riserviamo alle grandi occasioni. Molluschi, crostacei e pesce d'acqua ...
Pesce

Come fare il polpo con cipolla

I piatti a base di pesce e frutti di mare sono una delizia che spesso riserviamo alle grandi occasioni. Molluschi crostacei e pesci d'acqua ...
Antipasti

Come preparare un'insalata di polpo e patate

In questa guida vedremo come preparare una specialità della tradizione pugliese, adatta sia come antipasto che come secondo piatto: un'insalata di polpo e patate ...
Antipasti

Ricetta: insalata di polpo e patate

Ecco una ricetta davvero facile e veloce da preparare, ma ricca di gusto e freschezza. Vedremo come preparare un'ottima insalata di polpo e patate ...
Pesce

Come preparare un'insalata di polpo con crema di cavolfiore

L'octopus vulgaris, più comunemente detto polpo, è una delle creature del mare più apprezzate dai buongustai di tutto il mondo. Esistono tantissime ricette che ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.