Come rendere la pelle di pollo croccante

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pollo arrosto è una pietanza che, per il suo gusto, è capace di mettere d'accordo grandi e bambini. Inoltre, si tratta di una ricetta alla portata di tutti, anche per le cuoche meno esperte. Se cuocerlo è molto semplice, lo è meno ottenere una pelle che abbia la giusta doratura ed una buona croccantezza, perché spesso il risultato è un pollo dalla pelle morbida ed afflosciata. Se questo è il vostro caso, non scoraggiatevi, poiché esistono alcuni trucchi per ottenere una doratura perfetta. All'interno di questa guida, vi descriverò dunque come rendere la pelle di pollo croccante. Tutto quello che dovrete fare sarò procurarvi un bel pollo e tutti gli ingredienti presenti nella lista degli occorrenti.

26

Occorrente

  • Un pollo intero oppure 5-6 petti
  • 300 gr di farina
  • 3 uova
  • Sale e pepe q.b.
  • Corn flakes q.b.
36

Tagliare il pollo in pezzi grossolani

Anzitutto, una volta scelto il pollo, acquistandolo fresco oppure surgelato, sarà importante riportarlo a temperatura ambiente in modo che, durante la cottura, non si secchi troppo. Se è già stato pulito, potrete utilizzarlo così com'è, se invece è un pollo intero dovrete necessariamente rimuovere le interiora e le parti più dure ed ossee. Una volta pronto per l'utilizzo, potrete tagliarlo in pezzi grossolani utilizzando un trinciapollo, oppure, se preferite, lasciarlo delle dimensioni iniziali.

46

Preparare la panatura

In un'altra ciotola, verserete tutta quanta la farina con un po' di sale e pepe nero. Se lo gradite, potrete aggiungere anche del prezzemolo tritato finemente mentre, se amate il piccante, nessuno vi impedirà di aggiungere del peperoncino rosso (fresco, secco o in polvere). Qualsiasi sia la vostra scelta, miscelerete con cura ogni ingrediente. Inoltre, potrete assaggiare il mix di farina e spezie per valutare il grado di salinità. Se necessario, potrete aggiustare di sale in base ai vostri gusti personali, altrimenti proseguirete con la preparazione del vostro pollo croccante. Il tocco finale alla mistura lo daranno i corn flakes triturati: aggiungeteli alla farina speziata.

Continua la lettura
56

Cuocere il pollo

A questo punto, immergerete i pezzi di pollo prima nell'uovo e poi nella farina, dopodiché rotolerete bene il pollo affinché la panatura aderisca perfettamente. In seguito, potrete adagiare i pezzi di pollo sulla teglia foderata di carta forno ed impostare il forno a 180°C, collocando la teglia con il pollo al centro. Cuocerete il pollo per almeno 35 minuti, coprendolo con della carta stagnola. In questo modo, otterrete un pollo dalla gratinatura perfetta, croccante fuori e tenero dentro. Tutti i commensali non potranno che complimentarsi per l'ottimo risultato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare dei biscotti senza uova

Le esigenze alimentari degli italiani, come quelle di tutti i cittadini del mondo, sono in continuo cambiamento. Ciò si deve spesso a scelte individuali o a necessità per la tutela della salute. Pensiamo a chi soffre di alcune allergie e intolleranze,...
Pesce

Ricetta: spiedini di rana pescatrice e patate

In questa guida vado a spiegarvi passo dopo passo come realizzare una ricetta alquanto ricercata. Sto parlando degli spiedini di rana pescatrice e patate. Non tutti sanno che questa ricetta ha origini antichissime. Si narra che in passato i vecchi lupi...
Consigli di Cucina

Come realizzare una cornucopia di pasta sfoglia

La pasta sfoglia rappresenta una soluzione ideale per preparare rapidamente sfiziose ricette con pochi ingredienti: essa si presta infatti alla realizzazione di torte, antipasti di vario genere e secondi piatti. Inoltre, è possibile dare alla pasta sfoglia...
Antipasti

Zucca gratinata con scaglie di ricotta affumicata

L'autunno è una stagione molto particolare dal punto di vista gastronomico. In questo periodo, infatti, maturano frutti della terra unici ed estremamente aromatici. Sono l'ideale per iniziare a gustare ricette che scaldano corpo e mente. La zucca fa...
Cucina Etnica

Ricetta: falafel di fave

Non sapete cosa cucinare e avete voglia di qualcosa di molto gustoso e semplice da preparare?... Non c'è problema! I Falafel fanno a caso vostro! Sono delle polpette speziate e fritte, che nonostante abbiano delle origini mediorientali, sono arrivate...
Antipasti

Ricetta: polpette di melanzane

Per gli amanti della cucina è importante sapere che preparare delle polpette non significa soltanto utilizzare della carne; infatti, anche alcuni ortaggi come ad esempio le melanzane possono risultare utili per ottimizzare il risultato. Detto ciò, non...
Dolci

Raviolini dolci di pasta di mandorle

I raviolini dolci di pasta di mandorle, anche noti come "Culingionis de Mindula", sono dolci tipici della migliore tradizione sarda di gran pasticceria. Croccanti e sfiziosi, sono un toccasana da consumare la domenica pomeriggio in famiglia o con gli...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli panna e funghi

Com'è noto, i primi a base di pasta dominano la tavola degli italiani. La pasta, in Italia, non è un semplice alimento: è un vero tesoro nazionale. Sono tantissimi i paesi stranieri che la apprezzano, importandone ogni anno ingenti quantità. Il suo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.