Come servire i pizzoccheri

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come servire i pizzoccheri
17

Introduzione

È nella maestosità del panorama valtellinese che nascono i golosi pizzoccheri, piatto simbolo di questa splendida regione italiana. La tradizione locale vuole i pizzoccheri serviti con patate a pezzi, verza, formaggio, burro, aglio e salvia. A conferire poi il particolare colore ai pizzocheri, è la farina di grano saraceno. Questa specialità gastronomica viene talvolta servita con condimenti diversi dalla classica ricetta, che ne riescono comunque ad esaltare la particolare consistenza. Per portare in tavola il profumo della Valtellina, ma in una versione originale, andiamo a scoprire come servire i pizzoccheri.

27

Occorrente

  • Ingredienti per 4 persone:
  • 400 gr di pizzoccheri
  • 150 gr di pancetta affumicata
  • 150 gr di stracchino
  • 1 cipolla
  • sale q.b.
37

I pizzoccheri racchiudono tutto il sapore rustico e generoso della montagna. Per questo motivo possono essere serviti anche con condimenti poveri, purché ricchi di gusto! Una variante davvero sfiziosa, potrebbe essere quella che vede i pizzoccheri serviti con pancetta e stracchino. Un condimento cremoso e profumato, perfetto per esaltare la consistenza dei pizzoccheri.

47

Iniziamo a vedere come servire i pizzoccheri. Per prima cosa andiamo a scaldare un ricciolo di burro in una padella antiaderente. Nel frattempo sbucciamo e tagliamo a rondelle sottili la cipolla. Quando il burro si sarà perfettamente fuso, aggiungiamo la cipolla e lasciamola stufare a fuoco dolce. Per evitare che la cipolla possa bruciarsi o aderire al fondo della padella, bagniamola con un mestolo di brodo vegetale. Quando la cipolla risulterà morbida, ma non sfatta, possiamo spegnere il fuoco e tenerla da parte.

Continua la lettura
57

Andiamo ora a porre sul fuoco un'altra padella antiaderente e lasciamo scaldare il fondo. Nel frattempo tagliamo a cubetti la pancetta. Quando la padella sarà ben calda, aggiungiamo la pancetta e lasciamola rosolare. Teniamo bene a mente che generalmente la pancetta è piuttosto grassa, ma nel caso avessimo scelto un taglio magro possiamo aggiungere un filo di olio extra vergine di oliva. Nel frattempo portiamo nuovamente le cipolle sul fuoco e a fiamma dolce facciamogli riprendere calore. Quindi aggiungiamo lo stracchino. Ora, con un cucchiaio di legno, aiutiamo lo stracchino a sciogliersi perfettamente fondendosi con le cipolle. A questo punto possiamo scolare i pizzoccheri, che avremo fatto cuocere in acqua bollente e salata e andiamo a versarli nella padella con la pancetta. Accendiamo il fuoco e facciamoli saltare. Quindi incorporiamo anche la salsa di cipolle e stracchino. Mantechiamo il tutto. Andiamo quindi a servire i pizzoccheri ben caldi, guarnendoli con una generosa spolverata di formaggio grattugiato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un tocco croccante, aggiungiamo anche dei pinoli tostati
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri vegetariani

I pizzoccheri costituiscono una tipologia di pasta estremamente particolare e dal sapore davvero delizioso. Questo alimento si presta alla realizzazione di numerose ricette in quanto si sposa bene con molti ingredienti. Una delle ricette più richieste...
Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri in crema di funghi

I pizzoccheri sono un tipo di pasta fatta con un impasto al grano saraceno e sono tipici della Valtellina. Sono ideali da cucinare soprattutto nella stagione autunnale quando cominciano a spuntare i funghi nel bosco. Non a caso infatti viene spesso cucinata...
Primi Piatti

Ricetta: i pizzoccheri alla valtellinese

Se in occasione di una cena intendiamo stupire i nostri ospiti, non c'è niente di meglio che elaborare dei piatti buoni e gustosi utilizzando soprattutto degli ingredienti freschi. Tra questi, possiamo ad esempio preparare i pizzoccheri alla valtellinese...
Primi Piatti

Ricetta: pizzoccheri salsiccia spinaci e nocciole

I pizzoccheri sono un formato di pasta poco diffuso in gran parte dell'Italia, ma che negli ultimi anni sta riscuotendo un discreto successo. Tipici della Valtellina, queste corte tagliatelle sono celebri per la loro insolita colorazione, tendente al...
Primi Piatti

Come preparare le lasagnette alla valtellinese

Cosa vi viene in mente se pensate alle lasagne? I pranzi con tutta la famiglia riunita intorno alla tavola, le domeniche in casa, l'atmosfera calda e accogliente. Le lasagne possono essere preparate in moltissimi modi diversi, dal classico ragù alla...
Primi Piatti

Ricetta: trofie cremose broccoli e stracchino

Riuscire a trovare una ricetta che metta d'accordo tutti i palati dei commensali non sempre è un'azione facile. Fortunatamente esistono tantissime pietanze che possono essere cucinate in poco tempo, quando magari si hanno tante commissioni da compiere....
Antipasti

Come preparare la tarte di pasta matta con cipolle rosse e stracchino

Per poter cambiare ogni tanto il menù giornaliero, si possono introdurre piatti nuovi. Preparando dei tipi di torte salate, che possono fare da pietanze principali. Oppure, addirittura sostituirle come piatti unici. Una preparazione che riesce a offrire...
Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia patate e pancetta

Visto che siamo sempre molto attenti e anche pronti e preparati a proporre delle nuovissime ed interessanti ricette, oggi vogliamo spiegarne una, ovvero la ricetta della focaccia con patate e pancetta. Dalla classica "focaccia alla genovese", a quella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.