Come surgelare la pasta per la pizza

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Avete deciso di organizzare una serata con gli amici, e per stupirli tutti vi siete messi di buona lena e avete fatto in casa la pasta per la pizza. Ma proprio all'ultimo momento, quando una quantità enorme di pasta è pronta per essere stesa, qualcuno vi chiama e disdice, e vi trovate con un'eccedenza di pasta di cui non sapete proprio cosa farvene! Allora perché non conservarla? Così la prossima volta che vi verrà voglia di pizza la parte più laboriosa sarà già fatta e vi basterà solamente condire ed infornare! Questa guida vi fornirà in particolare, le indicazioni su come surgelare la pasta per la pizza.

24

L'impasto

È utile ricordare che se l'intenzione è quella di preparare un'altra pizza nel giro di pochi giorni, è sufficiente conservare l'impasto in frigorifero all'interno di un recipiente medio-grande, a secondo della quantità di impasto rimasto, tenendo presente che andrà nuovamente lavorato al momento della cottura. Evitare, ad ogni modo, di lasciarlo in frigo più di 3 o 4 giorni, perché inizierebbe ad inacidirsi perdendo anche elasticità.

34

Il freezer

Se si è ragionevolmente certi di utilizzare l'impasto solo dopo diverso tempo dalla sua preparazione, procedere dividendolo in diversi panetti, avvolgere questi ultimi prima nella carta da forno (o nella pellicola), e poi nell'alluminio. Prima di riporli nel freezer è consigliato mettere i panetti negli appositi sacchetti per il gelo. Nel caso si disponga di un freezer piuttosto grande, è possibile stendere la pizza direttamente in teglia e successivamente mettere quest'ultima a congelare; oppure, dopo averla stesa nella teglia, arrotolarla nella carta forno per risparmiare spazio. La pasta della pizza può essere conservata in freezer per qualche mese senza perdere un briciolo della sua fragranza. In alternativa, potete anche decidere di congelarla già cotta. In questo modo, la si deve solo scaldare qualche minuto nel forno ed è buona come appena fatta.

Continua la lettura
44

Il microonde

Quando sarà giunto il momento di preparare la pizza, tirare fuori la pasta dal congelatore, metterla su di un piatto e coprirla con un panno fino al completamento scongelamento senza necessità di rimpastare. Meglio ancora sarebbe lasciare scongelare la pasta a temperatura ambiente, mettendola in un recipiente e spolverandola con della farina, in modo che possa lievitare ancora un po'. Se, invece, si ha poco tempo a disposizione, il microonde consente di scongelare in pochi minuti. Fare, però, particolare attenzione ad utilizzare il programma esatto perché, in caso contrario, si rischierebbe di cuocere l'impasto invece di scongelarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

5 consigli per fare un'ottima pizza

La pizza, nella sua semplicità, racchiude tutta la passione partenopea. Fragrante e profumata, è l'alimento più amato e conosciuto nel mondo, vero e proprio simbolo del made in Italy. Pochi ingredienti, e qualche prezioso segreto, danno vita ad una...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza con la zucca

La pizza è un alimento che non sembra soffrire alcun tipo di crisi! Gustosa e ricca di sapore, la pizza è una delle preparazioni più amate. Nella sua semplicità sembra infatti racchiuso il segreto per conquistare anche i palati più esigenti! La pizza...
Pizze e Focacce

I consigli per una vera pizza napoletana

La vera pizza, quella fragrante, condita con i migliori ingredienti, ma soprattutto, con la migliore mozzarella, lo sappiamo bene tutti, è quella napoletana! E se invece di andare a mangiarla in pizzeria, volessimo prepararla nella comodità delle nostre...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza con porchetta e patate

La pizza è il cibo preferito dagli italiani e non solo. Infatti molti paesi ce la invidiano e spesso vengono in Italia per assaggiare questa prelibatezza. Fare la pizza non è affatto semplice. Richiede molta manualità nel fare l'impasto e una buona...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alle acciughe e capperi

Capita spesso di avere amici o parenti a cena senza sapere cosa preparare di speciale. In realtà basta cucinare qualcosa di semplice e gustoso che possa accontentare anche i palati più esigenti. Cosa c'è di meglio di una buona pizza alle acciughe e...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con scarola, speck e formaggio

Quando avete ospiti non sapete mai cosa preparare perché non siete sicuri di incontrare i gusti di tutti. Allora riversate quasi sempre su pizze o piadine. E allora io vi consiglio una ricetta che di sicuro accontenterà tutti, grandi e piccini: la pizza...
Pizze e Focacce

Come fare la pizza sul barbecue

L'Italia è un paese ricco di storia, cultura e tradizioni. Certamente la sua cucina è uno dei valori aggiunti che rendono la nostra nazione famosa in tutto il mondo. E se esiste un alimento simbolo dell'italianità nel mondo, questo è senza dubbio...
Pizze e Focacce

10 consigli per fare l'impasto della pizza

Una buona pizza si mangia sempre volentieri, ma per ottenere un capolavoro occorre una certa attenzione negli ingredienti e nel modo di lavorare l'impasto. Per noi italiani che vantiamo il titolo di migliori pizzaioli non ci è concesso sbagliare, ecco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.