Come tirare la sfoglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come  tirare la sfoglia
17

Introduzione

La cosa più buona e apprezzata non solo in Italia ma anche nel mondo è la pasta. La pasta è un piatto che tutti invidiano, e in Italia si sa bene come prepararlo. Ma la cosa migliore che riesce agli italiani è sicuramente fare la pasta fresca. Per quanto possa essere un lavoro molto faticoso, e per farla buona è davvero un'arte, bisogna, cosa molto importante, saperla tirare. Per tirare si intende il giusto impasto, con la giusta grana, e soprattutto il giusto spessore. È lo spessore tirato a dovere che da la giusta consistenza ed è valida la buona cottura del piatto. Vediamo quindi come fare a fare un'ottima sfoglia.

27

Occorrente

  • 1 uovo per ogni 100 grammi di farina
  • farina di grano duro
  • 1 tagliere in legno
  • 1 mattarello in legno
37

Il primo segreto per una sfoglia perfetta è l'impasto, il quale deve essere morbido, ma nello stesso tempo elastico. La giusta dose viene calcolata nella misura di un uovo per ogni 100 grammi di farina. La preparazione della sfoglia deve seguire un procedimento ben preciso: setacciare la farina, rompere le uova una ad una per controllarne la freschezza, incorporare la farina alla uova utilizzando una forchetta e in ultimo, la manipolazione continua dell'impasto, fino ad ottenere i risultati desiderati.

47

La lavorazione che andiamo ad effettuare, deve essere ritmica, seguire cioè una cadenza regolare nei movimenti, è questa destrezza che può fare la differenza al momento di tirare la sfoglia. Quando l'impasto è pronto facciamolo riposare al riparo da correnti d'aria, per questo possiamo utilizzare una ciotola capovolta con la quale ricopriamo l'impasto, in alternativa possiamo avvolgerlo con pellicola trasparente e lasciarlo riposare per circa 30 minuti.

Continua la lettura
57

Trascorso il tempo necessario, liberiamo l'impasto, posizioniamolo al centro del tagliere in legno, spolverizziamolo con una generosa manciata di farina e appoggiamo sopra il mattarello. Per quanto riguarda la posizione delle mani, bisogna regolarsi in base alla lunghezza del mattarello stesso, nel caso fosse lungo, le mani devo starvi sopra con un apertura pari alle nostre spalle, mentre invece se utilizziamo un mattarello più corto, le andiamo a posizionare sulle estremità. Cominciamo ad esercitare una pressione abbastanza forte in maniera che la sfoglia sottostante possa ridursi di volume. I movimenti devono essere effettuati in avanti e indietro, Non appena la sfoglia si è appiattita posizioniamo il mattarello obliquamente e continuiamo a lavorarla.

67

È importante regolare la forza del mattarello mano a mano che la pasta si assottiglia, quindi procedete fino a quando non viene raggiunto uno spessore pari a un velo. Man mano che la lavorate la pasta, se si attacca sul piano, date una spolverata con la farina di semola sia sopra che sotto la pasta.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere un impasto elastico dobbiamo manipolarlo con energia e continuità
  • Una volta realizzato l'impasto lasciamo riposare per 30 minuti al riparo dall'aria

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.