Come tostare il caffè a casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Attualmente si riesce a produrre un caffè di alta qualità, calcolando i costi energetici ed il calo del peso dopo la cottura (valutabile intorno al 18%), ad un prezzo non superiore ai 5/6 € al kg. Il caffè torrefatto ha un gusto amaro ed aumenta la sua solubilità in acqua per cui si riduce più facilmente in polvere; per questo motivo è più adatto all'infusione. Però a volte il caffè non viene tostato e di conseguenza è meno gustoso. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile tostare il caffè a casa.

26

Occorrente

  • tosta caffè
36

Per eseguire questa operazione non occorrono macchinari industriali; basta avere un tosta caffè come quello che utilizzavano le nonne. Essi sono reperibili in tutti i negozi di elettrodomestici che sono ben forniti e non hanno un costo elevato. Il tosta caffè è composto da un'asta di metallo alla cui estremità è collocato un barattolo in ferro forato; in esso deve essere inserito il caffè per la tostatura. L'altra estremità dell'asta è in legno; in questo modo l'impugnatura è comoda ed al tempo stesso non ci si scotta mentre si fanno tostare i chicchi di caffè.

46

Per tostare circa 250 g di caffè bisogna immergere i chicchi nel macchinario e porlo sul fornello. Il processo di torrefazione industriale avviene mediante apposite macchine che consentono di far tostare i chicchi soltanto con l'aria calda. Non è opportuno cuocerli in padella in quanto la loro adesione diretta alla fonte di calore rende ogni chicco crudo dentro e carbonizzato fuori. Dopo che il tosta caffè è stato messo sul fuoco bisogna accendere l'apposito pulsante. Così facendo esso può girare su se stesso e tutti i chicchi vengono adeguatamente tostati. I chicchi di caffè devono ora essere girati ed agitati per circa 25/30 minuti. Al termine di questo lasso di tempo si sente una sorta di “crack” simile a quello che fanno i pop-corn quando sono pronti.

Continua la lettura
56

A questo punto bisogna abbassare la fiamma; si deve però continuare a lavorare il caffè per altri 25/30 minuti, cioè fino a quando i chicchi si imbruniscono. Il risultato che si ottiene probabilmente non è ottimo come quello delle torrefazioni, ma il caffè è senza dubbio di grandissima qualità e di ottimo gusto. Dopo che è stata ultimata la tostatura del caffè bisogna lasciar raffreddare i chicchi e successivamente si devono macinare. Se vengono seguite attentamente le indicazioni della guida quasi sicuramente si ottiene un buon risultato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate chicchi di caffè di prima qualità per ottenere un gusto intenso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come tostare il riso soffiato

Il riso soffiato è un alimento molto apprezzato, soprattutto per chi segue una dieta. Si tratta di un alimento leggero che allo stesso tempo da pesantezza con poche gallette, riducendo il senso di fame. Il riso soffiato si può preparare ed abbinare...
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

5 modi per tostare le noci

Le noci tostate hanno un gusto intenso e molto gradevole. Tostare le noci è un procedura più semplice e facile di quanto si possa pensare. In questa lista vedremo come poterle tostare a casa nostra in maniera semplice ed efficace in tutta tranquillità....
Dolci

Come tostare la frutta secca

Buona e sfiziosa, la frutta secca è ideale dopo i pasti, a colazione o a merenda. Ipocalorica, viene largamente consumata dagli sportivi per fornire energia senza appesantire. Utilizzata nei piatti più svariati, acquisisce un ottimo sapore dopo la tostatura....
Dolci

Come tostare i semi di zucca

I semi di zucca sono degli ottimi alleati per il nostro corpo: ci aiutano a combattere l'insonnia, mantengono regolari gli zuccheri nel sangue, sono ricchi di ferro, proteine e fibre e hanno effetti benefici sul cuore. Inoltre combattono i disturbi legati...
Pizze e Focacce

Come tostare il pane al microonde

Con le sue molteplici funzioni si passa dallo scongelare i cibi da cucinare al riscaldare gli avanzi della cena. I più esperti lo usano per preparare direttamente delle pietanze complete, cuocendo all' interno del microonde tutti gli ingredienti. Una...
Primi Piatti

Quinoa ai piselli con mandorle e basilico

Con la diffusione dei prodotti biologici, sia all'interno dei tradizionali supermercati, sia con l'apertura di store specializzati, la quinoa si è diffusa a macchia d'olio grazie alle sue proprietà e ai suoi benefici. Sostituita in qualche ricetta che...
Antipasti

Come tostare le arachidi a casa

Le arachidi sono molto apprezzate ed usate per effettuare rapidi spuntini o come stuzzichini per aperitivi o antipasti. Trovarle in commercio è piuttosto semplice, ed è possibile trovare anche una squisita variante rappresentata dalle arachidi tostate,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.