Come tostare il sesamo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il sesamo è una pianta erbacea di durata annuale che ha origine dall'oriente, dove è ancora oggi un ingrediente base per molte ricette. Esistono due diverse varietà, che si distingue per il colore dei semi: possono essere bianchi oppure neri. In Sicilia i semi bianchi vengono usate per il pane (famoso col nome di "cimino" oppure "giuggiulena"), mentre la varietà scura e meno utilizzata in occidente, mentre nei paesi d'oriente è la più diffusa e integrata con le tradizioni alimentari locali. Dato che il sesamo non contiene glutine, si può usare per preparare il cibo per celiaci, e da esso si può anche estrarre un olio vegetale, molto spesso utilizzato in contesti industriali. È solito tostare i semi per esaltarne l'aroma o per migliorarne la digeribilità.

25

Ci sono due possibili modi per tostare il sesamo in casa, in una pentola oppure nel forno. Per procedere con la prima maniera si mette il sesamo in un tegame precedentemente scaldato, senza utilizzare alcun grasso (usare quindi padelle adatte). Lasciare arrostire a fuoco alto i semi fino a quando non siano dorati e emanino un odore gradevole. Mescolare spesso i semi con un cucchiaio di legno oppure una paletta da cucina, in modo che non si brucino. Se i semi iniziano a saltare abbassare il fuoco e aspettare che si sia raffreddata leggermente la padella. Il procedimento non dovrebbe durare più di qualche minuto.

35

Il sesamo si può tostare anche nel forno, basta mettere il sesamo su una teglia con della carta da forno per non farli bruciare. Scaldare il forno a 200° e inserire la teglia. Far poi tostare per pochi minuti finché non siano dorati e emanino il tipico profumo.

Continua la lettura
45

Mi raccomando di non tostare troppo a lungo il sesamo e non farlo diventare troppo scuro, che può prendere un sapore amaro e poco piacevole. Per evitare questo inconveniente è consigliato quindi non lasciare i semi dentro il tegame dopo averli tostati, dato che possono diventare più scuri a causa del calore residuo.

55

Dopo aver tostato i semi metterli da parte in un piatto per qualche tempo, così da farlo raffreddare, dopodichè si può procedere nel suo utilizzo per le ricette che si desiderano fare. Ce ne sono moltissime, le più famose sono quelle per il pane o per creare delle gustose salse estive per insalate.
Se non si ha intenzione di usare il sesamo tostato in breve tempo si può macinare e conservare con un po di sale marino in un contenitore chiuso, in modo da non fargli assorbire umidità e alterare il sapore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le ali di pollo al sesamo

Se si vuole preparare un aperitivo o antipasto sfizioso, dai sapori speziati, si possono provare le innumerevoli ricette che caratterizzano la cucina araba o anche quella spagnola. Nella guida che segue vedremo infatti come preparare delle deliziose ali...
Primi Piatti

Ricetta: orecchiette in crema di zucca con olive nere e sesamo

Le orecchiette sono un formato di pasta molto curioso e, per quanto siano nate in Puglia, sono amate in tutta la penisola. La loro particolare conformazione, che ricorda un po' una conchiglia (o un orecchio, come fa intuire il loro nome) infatti è particolarmente...
Dolci

Come preparare il croccante al sesamo senza miele

Uno degli incubi principali in cucina è mediare alla dicotomia esistente fra la voglia di realizzare qualcosa di buono e la ferma volontà di cucinare comunque qualcosa di sano. Oggi abbiamo voglia di aiutarvi in tal senso, cercando di proporvi un dolce,...
Dolci

Ricetta: croccante di sesamo

All'interno di questa guida, vi spiegherò la ricetta del croccante di sesamo. Il dolce si rivela particolarmente adatto a chi svolge attività sportiva, poiché è ricco di grassi buoni e nutrienti. Naturalmente, il seguente alimento non deve essere...
Pesce

Ricetta: filetti di tonno impanato al sesamo

Quando si pensa al tonno, si pensa soprattutto al tonno in scatola, sia nella versione sott'olio che quella al naturale. Il tonno però è un pesce molto gustoso se cucinato fresco, ed è l'ingrediente principale per la realizzazione di tantissime ricette....
Cucina Etnica

5 salse da abbinare al chapati

Il chapati è il pane tradizionale indiano, conosciuto in tutto il mondo. Questo pane ha un impasto privo di lievito e si prepara con la farina di grano integrale, acqua e sale, che viene modellato a forma di piadina e cotto sulla piastra. Per accompagnare...
Consigli di Cucina

Zenzero: 10 idee per inserirlo nella vostra dieta quotidiana

Lo zenzero è una radice provvista di una scorza ruvida beige e di una polpa succosa, dura e di un giallo pallido. Ha un caratteristico sapore delicatamente piccante e fresco ed un profumo aromatico dai toni agrumati. Puó essere impiegato in cucina sia...
Antipasti

Come fare un'insalata a forma di sole con carote e fichi

Ora che si avvicina l'estate, e si vuole mangiare qualcosa di fresco che non appesantisca, non c'è niente di meglio che una bella insalata. Una variante sfiziosa, per far imparare a mangiare la verdura anche ai bambini, ecco una ricetta buona, sana e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.