Come utilizzare il brodo avanzato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se avete preparato della carne in brodo o della pasta o riso in brodo potrebbe capitare che il brodo avanzi. Sarebbe un grande spreco buttare via il brodo avanzato, quindi potreste pensare di riutilizzarlo per creare nuovi piatti con gusti diversi. In questa guida vi forniremo alcune proposte e vi diremo come utilizzare il brodo avanzato.

27

Occorrente

  • Risotto alla milanese: 300 g di riso, 60 g di formaggio grattugiato, 60 g di burro, 20 g di midollo di vitello, 1 litro di brodo vegetale o di carne avanzato, 1 cipolla, 1 bustina di zafferano.
  • Canaderli in brodo: 300 g di pane raffermo, 300 g di latte, 80 g di farina, 3 uova, 150 g di speck, 1 cipolla, 200 ml di latte, noce moscata q.b., pepe, prezzemolo e 2 litri di brodo di carne avanzato.
37

Il primo modo per ridar vita al brodo avanzato, è quello di preparare un gustosissimo risotto alla milanese. Questo semplice risotto, contiene pochi ingredienti e vi permette di riutilizzare il brodo sia di carne che di verdure. Sciogliete in una padella burro e midollo e aggiungete la cipolla tritata. Quando la cipolla diventerà dorata, aggiungete il riso e lasciatelo tostare fino a quando non diventerà trasparente. Aggiungete adesso il brodo che vi avanza ben caldo e mescolate di tanto in tanto. Fate assorbire il brodo per bene fino a quando il riso non sarà asciutto e aggiungete lo zafferano. Togliete il riso dal fuoco, spolveratelo con del formaggio grattugiato e la prima ricetta con il brodo avanzato è pronta.

47

La seconda ricetta che può sfruttare al meglio il brodo avanzato, è una classica ricetta a base di pane raffermo e qualche altro ingrediente: i canaderli al brodo. Ponete in una ciotola il pane raffermo, le uova ben sbattute, il latte, il sale e il pepe. Mescolate bene con le mani tutti gli ingredienti, fino a formare una palla morbida, compatta e ben salda. Coprite il tutto con della carta trasparente e fate riposare l'impasto per 1 ora circa. Tagliate adesso lo speck a dadini, sminuzzate la cipolla e soffriggetela in una padella antiaderente. Quando la cipolla sarà ben cotta, toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare.

Continua la lettura
57

Unite la cipolla fredda all'impasto preparato in precedenza mescolando il tutto energicamente con le mani unendo anche i piccoli cubetti di speck, della noce moscata grattugiata e il prezzemolo tagliato molto finemente. Create adesso delle piccole palline dall'impasto simili a delle polpettine. Passatele sulla farina, facendo attenzione a coprirne tutti i lati e lasciatele riposare nuovamente per altri 40 minuti circa. Riscaldate il brodo che vi è avanzato e non appena sarà ben caldo, immergete i vostri canaderli all'interno del brodo facendoli cuocere fino a quando non spunteranno a galla. Serviteli in delle ciotole di terracotta colme di brodo e la seconda ricetta preparata con gli avanzi di brodo è pronta per essere finalmente gustata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete provare centinaia di ricette di risotti con l'utilizzo del brodo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

5 ricette con il riso avanzato

Oggi parliamo di ricette anti-spreco, in particolare del riso avanzato. Come utilizzarlo e riciclarlo? Il riso è un ingrediente meraviglioso: sano, versatile e apprezzato da tutti, anche dai bambini. Eppure spesso avanza, perché in genere si tende a...
Consigli di Cucina

5 modi per utilizzare il panettone avanzato

Quando arriva Natale si acquistano e ricevono sempre molti panettoni. Un dolce della tradizione natalizia parecchio apprezzato e simbolo della festività. Una volta finite le feste, spesso si ci ritrova con grandi quantità di panettone avanzato. Quindi...
Dolci

Ricette per riutilizzare il panettone avanzato

Uscendo di scena, le feste natalizie hanno lasciato qualche avanzo da consumare prima di rimettersi in riga a livello alimentare. Tra le varie tipologie di avanzi, ci sono i dolciumi di Natale (come il pandoro o il panettone). Gestire il primo è abbastanza...
Vino e Alcolici

Come riciclare il vino avanzato

Alla fine di ogni cena capita, spessissimo, che qualche bottiglia di vino non venga finita. Così, gli amici, i parenti o il partner sono andati via e quel vino è rimasto sul tavolo. Oppure ci siamo fidati dei consigli di quell'amico che co ha consigliato...
Dolci

Come utilizzare il Pandoro avanzato

Durante le festività natalizie, si è soliti mangiare moltissimi dolci, tra i quali il panettone ed il pandoro. Tuttavia, capita sovente che, alla fine delle festività, qualcosa di questi due dolci tipici della tradizione avanzi sulle nostre tavole....
Primi Piatti

Come utilizzare il riso avanzato

Ci sarà sicuramente capitato di cucinare abbondanti quantità di alcune pietanze e generalmente in questi casi le porzioni restanti finiscono per essere gettate via. In questi casi si finisce per sprecare tantissimo cibo che potrebbe ancora essere consumato...
Consigli di Cucina

Come riciclare gli avanzi di salmone

Capita spesso di avere in frigorifero degli avanzi di salmone, senza sapere però come riciclarli. Nel dettaglio all'interno di questo tutorial vi mostrerò come assemblare, proprio con il salmone avanzato, delle sfiziose pietanze. Se anche voi dunque...
Consigli di Cucina

Come usare il ragù avanzato

Uno dei sughi italiani più invidiati nel mondo non può che essere il famoso ragù. Questa salsa ha origini e modalità diverse in ogni regione e provincia italiana, poiché segue lunghe tradizioni e modalità di preparazione diverse, date anche dal...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.