Consigli per un ottimo ramen

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il ramen è un piatto orientale che si avvicina molto a quella che noi definiamo "zuppa". Il ramen fa parte da secoli della tradizione gastronomica cinese. In poco tempo ha raggiunto il Giappone e da alcuni anni anche l'occidente, compresa l'Italia. Esistono moltissime varianti della ricetta del ramen: cambia in base ai condimenti ed al tipo di pasta. Preparare il ramen sembra complicato, ma non lo è. Per ottenere un ottimo ramen però bisogna seguire questi preziosi consigli.

26

Acquistare gli ingredienti nei negozi alimentari orientali

Molti supermercati, negli ultimi tempi, hanno dei reparti specifici per alimenti orientali ed esotici. Quindi troveremo senza problemi gli ingredienti più comuni per preparare un ottimo ramen. Per quelli più ricercati invece dovremo recarci nei negozi alimentari orientali. Nelle grandi città se ne trovano molti. Oltre agli alimenti vendono anche le ciotole, le bacchette e altri utensili per la preparazione di piatti orientali a base di carne e di pesce, come il ramen.

36

Filtrare con cura il brodo

La preparazione del brodo conferisce al ramen tutti gli aromi per renderlo ottimo. Per il brodo del ramen non si utilizzano solo ingredienti dalla consistenza liquida. Per il ramen servono anche aglio e zenzero. Per rendere il ramen ottimo e aromatico si preferisce utilizzare questi ingredienti a pezzetti, e non in polvere. Quindi al termine della cottura del brodo, filtriamolo con cura. In questo modo eviteremo di avere residui di aglio e zenzero nel ramen.

Continua la lettura
46

Evitare che le uova diventino troppo sode

Le uova sono un altro ingrediente principale del ramen. Per ottenere un ottimo ramen dovremo cuocerle con attenzione. Il procedimento è lo stesso per fare le uova sode. Questa volta però non devono diventare né liquide né troppo sode. Per il ramen basterà far cuocere le uova per 5 minuti, una volta che l'acqua bolle. Si consiglia inoltre di affettare le uova in modo netto e preciso.

56

Rispettare i tempi di cottura dei noodles

I noodles sono molto simili ai nostri spaghetti. Si preparano con sale, acqua e farina di frumento. Possiamo prepararli in casa oppure comprarli già pronti. Farli in casa non è molto semplice. Infatti devono avere la giusta consistenza dato che vengono immersi nel brodo. I noodles per il ramen devono cuocere non più di 6 minuti. In ogni caso controlliamo il tempo riportato sulla confezione. Prima di andare del brodo per il ramen, vanno scolati completamente.

66

Aggiungere il naruto oppure il surimi

Il ramen si accompagna sempre ad il naruto oppure al surimi. Senza questi non possiamo definirlo un ottimo ramen. Possiamo guarnire direttamente il ramen. In alternativa disponiamo le fette su un piatto di accompagnamento, insieme alle bacchette.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

cucina giapponese: come fare il ramen

Il ramen è un tipico piatto della cucina giapponese che è stato a sua volta ripreso dalla cultura culinaria cinese. Rappresenta un primo piatto, formato da molti elementi differenti tra di loro, e per questo motivo può essere considerato un un unico...
Cucina Etnica

Ricetta: ramen

Per chi ama la cucina orientale o comunque vuole cimentarsi in qualcosa di nuovo, esistono innumerevoli ricette da poter riproporre. Reperire gli ingredienti non è più un problema, in quanto i supermercati sono ormai forniti di ingredienti provenienti...
Cucina Etnica

Ricette con i noodles

La prima domanda che si pongono i più è: cosa sono i noodles? Il noodles è una tipologia di "pasta", che però non appartiene alla tradizione culinaria italiana e che ha origine antichissime, soprattutto in Germania e in Asia. Sono molto simili alle...
Antipasti

Come fare le uova sode morbide alla giapponese

Eccoci qui, pronti a proporre a tutti i nostri cari lettori, che come noi, sono dei veri e propri appassionati del mondo della cucina, il modo per imparare come fare, con le proprie mani e nella propria cucina, le classiche e famose, uova sode morbide...
Primi Piatti

Ricetta vegana: come cucinare i noodles

Il termine noodles indica gli spaghetti o le tagliatelle tipici della cucina orientale. La loro composizione può essere: a base di soia, riso, grano saraceno, farina di grano tenero o duro. Generalmente si cucinano in due modi: in forma di zuppa, cioè...
Cucina Etnica

Ricetta: Hiyashi chuka

Quando pensiamo alla cucina giapponese, due sono gli elementi che subito ci vengono in mente: il sushi, cioè il pesce gustato senza una cottura tradizionale, e il ramen, una sorta di spaghetti che è possibile gustare tanto al ristorante che per strada,...
Cucina Etnica

Ricetta: noodles di riso fritti

Per chi vuole provare i sapori orientali ma senza eccedere troppo nelle tradizioni alimentari, si può iniziare con qualcosa di semplice come i noodles. Si tratta di una tipologia di pasta simile ai tagliolini per forma e lunghezza, ma che al posto del...
Cucina Etnica

5 tipi di pasta orientale

In questo periodo, va molto di moda andare a mangiare nei ristoranti orientali. Difatti, sempre più italiani preferiscono alla classica pizza un buon piatto di Ramen. Come biasimarli, dopotutto la cucina orientale è leggerissima oltre che davvero gustosa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.