Fare il latte condensato in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il latte condensato generalmente è una conserva dolce e cremosa a base di latte evaporato e zucchero. Abbastanza semplice da fare in casa, il latte condensato artigianale è un prodotto sano e genuino, decisamente migliore di quello industriale. Tuttavia, il latte condensato è un ingrediente molto utilizzato in pasticceria per fare squisite torte, gelati e dolci al cucchiaio. Ideale per arricchire budini, cioccolate calde e caffè. Con il suo elevato potere energetico, il latte condensato apporta una buona quantità di carboidrati, proteine e sali minerali al nostro organismo. Grazie alla presenza di zucchero, si conserva molto a lungo in un pratico barattolo di vetro a chiusura ermetica. Il segreto per una buona riuscita del latte condensato sta nel controllare i tempi di cottura. Evaporando, l'acqua contenuta nel latte diminuisce a favore della percentuale di zucchero. Per evitare la successiva cristallizzazione dello zucchero, si consiglia di adoperare il latte senza lattosio. In alternativa si può aggiungere al latte un cucchiaio di sciroppo di glucosio. Continuiamo nella lettura di questa interessante guida per scoprire come fare il latte condensato in casa.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • un litro di latte intero senza lattosio
  • 500 grami di zucchero
  • 1/2 baccello di vaniglia o estratto liquido
  • un cucchiaio di glucosio (facoltativo)
  • Un cucchiaino di amido di mais (facoltativo)
  • Un tegame antiaderente profondo e una frusta
36

Come fare addensare il composto

Per cominciare, utilizziamo un tegame abbastanza profondo in quanto il latte, raggiungendo il bollore, tende a fuoriuscire. Dentro il tegame mettiamo il latte, lo zucchero, i semi di baccello di vaniglia poi, accendiamo il fornello a fiamma moderata. Adesso aggiungiamo un cucchiaio di glucosio e mescoliamo con una frusta. Se vogliamo possiamo integrare al composto di latte un cucchiaino di amido di mais che facilita l'addensamento del prodotto.

46

Come verificare la consistenza del latte

Lasciamo che il composto di latte e zucchero raggiunga il bollore poi, abbassiamo la fiamma. Mescoliamo di tanto in tanto per mantenere una cottura omogenea. Il calore moderato provocherà l'evaporazione dell'acqua presente nel latte. Trascorsa un'ora, preleviamo una goccia di latte condensato, versiamola in un bicchiere contenente acqua ghiacciata e, verifichiamone la consistenza. Spegniamo il fornello e lasciamo raffreddare. Copriamo il tegame.

Continua la lettura
56

Come conservare il latte condensato

Trascorso un po di tempo, rimettiamo il tegame sul fornello e, proseguiamo la cottura a fuoco basso, mescolando frequentemente. Passata un'ora circa rifacciamo la prova della goccia. Comunque facciamo molta attenzione affinché il latte condensato non scurisca. Nel momento in cui il composto assume la consistenza di una salsa, togliamolo dal fuoco e, versiamolo in un barattolo di vetro sterilizzato. Rovesciamo il contenitore e attendiamo che si formi il sottovuoto dopo, conserviamo in luogo fresco e buio per qualche settimana. Una volta aperto, teniamo il barattolo di latte condensato in frigorifero.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate il latte intero, il risultato è decisamente migliore
  • Per evitare la cristalllizzazione dello zucchero, utilizzare latte privo di lattosio oppure un cucchiaio di glucosio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come utilizzare il latte condensato

Il latte condensato, quella densa e irresistibile crema, il cui gusto delizioso invita a mangiarla a cucchiaiate direttamente dal contenitore, andando in estasi quando si ...
Dolci

Come preparare il gelato con il latte condensato

Con il termine "latte condensato" si intende quel latte che è possibile conservare poiché è stato sottoposto ad un trattamento di sottrazione di umidità. Per ...
Dolci

Dolci brasiliani: brigadeiro

I brigadeiro o Negrinho, dei dolci brasiliani, sono delle deliziose palline di cioccolato che vengono servite alle feste sopratutto in Brasile e in Portogallo ...
Dolci

Come preparare la marmellata di latte

La marmellata di latte è poco conosciuta e usata in Italia, ma piuttosto diffusa nel nord Europa e nei paesi dell'America meridionale. È da ...
Consigli di Cucina

Come farcire la torta paradiso

La torta paradiso è uno di quei dolci semplici che si presta ad una miriade di preparazioni. Tuttavia può essere consumata così come si presenta ...
Dolci

Come preparare le brioches olandesi

Se in occasione di una cena tra amici vogliamo presentare un dolce inusuale, possiamo optare per delle brioches olandesi; infatti, si tratta di un tipico ...
Dolci

Come preparare la Kinder Fetta a Latte a casa

Se vogliamo preparare per i nostri bambini una colazione con prodotti naturali e senza l'aggiunta di conservanti, possiamo realizzare la kinder fetta a latte ...
Dolci

Ricetta: ciambellone nido di Pasqua

Solitamente, durante le festività di Pasqua, non dovrebbero mai mancare le colombe e le uova di cioccolato, ma certamente, anche il tipico ciambellone nido di ...
Dolci

Come fare il muesli in casa: la ricetta

In questa guida vogliamo aiutarvi a capire ed imparare come poter fare e quindi realizzare, con le nostre mani e comodamente neòòa nostra cucina, il ...
Dolci

Dolci sudamericani: gli alfajores

Se avete in mente di preparare dei dolci diversi dal solito, che richiamano un pochino i sapori tipici sudamericani, siete nel posto giusto. Questa breve ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.