Kefir d'acqua: le proprietà

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il kefir, noto anche come tibicos, è essenzialmente una sostanza granulosa e incolore che può essere disciolta in acqua per dare vita a una bevanda rinfrescante, dal sapore dolce simile alla soda, ma senza zuccheri aggiunti. Il kefir ha un elevato potere prebiotico ed è un potente antiossidante. Vediamo insieme nel dettaglio le diverse proprietà del kefir d'acqua.

26

Occorrente

  • Kefir d'acqua
36

Il kefir è ricco di una serie di elementi nutritivi, come vitamine e minerali che sono facilmente assorbiti dal corpo. Minerali come calcio e magnesio sono presenti in percentuali piuttosto elevate. In aggiunta, troviamo le vitamine del gruppo B e K, l'acido folico e il fosforo. Grazie alle sue ricche proprietà nutrizionali, il kefir è noto per aumentare l'energia e migliorare la salute generale del proprio corpo. Chi è intollerante al lattosio può tranquillamente consumare tale ingrediente, perché i batteri e lieviti presenti al suo interno interagiscono in modo tale da formare un enzima chiamato lattasi, che assorbe il lattosio risultante dopo il processo di coltura. Il lattasi è un enzima che il corpo utilizza per digerire gli zuccheri del latte.

46

Dato che ci sono zuccheri naturali all'interno del kefir, può essere un ottimo alimento per la regolazione del glucosio nel sangue, rendendosi perfetto per chi soffre di diabete. Questa sostanza attenua il desiderio di cibo che spesso avviene dopo un calo dell'indice glicemico nel sangue. Assumendone pochi grammi al giorno, si avrà un notevole giovamento. Il kefir è una buona fonte di proteine ​​digeribili. Queste ultime ​​sono essenziali per la salute degli organi interni. Tale alimento aiuta il rinnovamento cellulare, combatte i radicali liberi ed è un ottimo alleato per il sistema digestivo. Può migliorare infatti la regolarità dei movimenti intestinali.

Continua la lettura
56

Attenzione ad assumerlo nelle giuste quantità: una dose eccessiva può portare a stipsi. Uno dei migliori motivi per includere il kefir come fonte di prebiotici nella propria dieta, sono i benefici apportati al sistema digestivo. I batteri buoni presenti naturalmente nello stomaco sono essenziali per combattere i germi e gli enzimi che si digeriscono regolarmente tramite il cibo e le bevande. Il kefir introduce appunto i batteri cosiddetti "buoni" all'interno del sistema immunitario, che uccideranno le sostanze tossiche, come ad esempio i pesticidi che possono penetrare nell'organismo. Di conseguenza, il sistema immunitario diventerà più forte e si depurerà naturalmente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione ad assumerlo nelle giuste quantità: una dose eccessiva può portare a stipsi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare dolci senza lattosio

I dolci sono quella parte del pasto che merita sempre un piccolo spazio di riserva nel nostro stomaco. Anche gli intolleranti al lattosio, però, dovrebbero avere l'opportunità di godersi un buon dessert. Per questo motivo, quando invitiamo qualcuno...
Consigli di Cucina

Consigli per ridurre il consumo di zucchero

Quasi nella maggior parte degli alimenti che solitamente ognuno di noi consuma sono contenuti degli zuccheri. Pensate alle caramelle, agli snack, alle merendine, alle bevande gassate e a tutte quelle prelibatezze che rispondono al nome di dolci tradizionali.In...
Analcolici

Come preparare un buon digestivo

I liquori aromatici possono essere gustati come digestivi. Hanno, di solito, un sapore dolciastro, poiché contengono una discreta quantità di zuccheri e si distinguono in amari ed in liquori ottenuti per infusione di erbe e di spezie dal sapore deciso,...
Analcolici

Ricetta: latte di mandorle senza lattosio

Il latte di mandorle è una bevanda dolce che viene consumata, in modo particolare, nella stagione estiva grazie al proprio potere rinfrescante e dissetante, specie se consumata fresca o con del ghiaccio. Il latte di mandorle non contiene lattosio, per...
Dolci

5 ingredienti da sostituire per preparare biscotti light

Che abbiate bisogno di non eccedere con i grassi, gli zuccheri o i carboidrati, o vi siate stufati della sensazione di pesantezza che provate dopo aver mangiato qualche biscotto, o siete semplicemente dei golosi sperimentatori, siete capitati alla pagina...
Vino e Alcolici

Come fare la birra di riso

Una delle bevande più antiche e più diffuse del mondo è senza dubbio la birra. La birra classica, che troviamo comunemente in commercio nei supermercati, è prodotta per la maggior parte da malto di orzo, ma questo non è l'unico tipo di cereale che...
Dolci

Ricetta: torta di nocciole e latte di mandorla

Anche seguendo un determinato regime dietetico, è possibile consumare ogni tanto dei gustosi dessert. Questo perché l'organismo umano ha comunque bisogno dell'apporto di zuccheri, ma ovviamente non dobbiamo esagerare con la loro assunzione. D'altronde...
Consigli di Cucina

Le migliori ricette senza lattosio

Sei allergico al lattosio o sei vegan e er principio non assumi latte nel tuo corpo per rispetto degli animali? Valuta le ricette a base di verdura, carne e pesce. Le verdure sono ricche di nutrienti, il pesce e la carne di proteine e sono leggeri e grandi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.