Lievito madre: la treccia di panbrioche con marmellata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In particolare la mia famiglia va pazza per il panbrioche, una preparazione molto versatile che può essere neutra e accompagnare uno spuntino salato, oppure con l’aggiunta di un pizzico in più di zucchero e un po’ di marmellata sarà protagonista di colazioni e merende in famiglia. Vediamo allora come realizzare Lievito madre: la treccia di panbrioche con marmellata
.

26

Occorrente

  • 500 gr farina manitoba
  • 120 gr lievito madre
  • 250 ml latte freddo
  • 50 gr burro
  • 80 gr zucchero (40 se lo volete neutro)
  • Un pizzico di sale
  • La vostra marmellata preferita
  • Due cucchiai di zucchero a velo per la glassa
36

Che grande scoperta il lievito madre, vero? Io non riesco più a farne a meno e da quando ce l’ho, sforno almeno un lievitato a settimana, che sia pane, pizza o qualcosa di dolce. Iniziate quindi ad aggiungere gradualmente la farina, alla quale avrete già mischiato sia lo zucchero che il sale. Partite con 3 o 4 cucchiai e aspettate che si sia amalgamata prima di aggiungerne altra. Quando l'avrete aggiunta tutta e il vostro impasto avrà già una consistenza compatta, iniziate a versare a filo il burro sciolto. Anche in questo caso, con pazienza, mettetene poco per volta e aspettate che l'impasto l'abbia assorbito prima di aggiungerne altro. Continuate a impastare finché otterrete una palla morbida e liscia, ma compatta. Lasciate riposare il vostro impasto 30 minuti a temperatura ambiente coperto con un canovaccio.

46

Per prima cosa mettiamo il burro in una ciotola di vetro che posizioneremo sopra un pentolino con dell’acqua bollente, in modo che si sciolga a bagnomaria. Iniziamo la preparazione del nostro impasto sciogliendo il lievito madre nel latte freddo. Se avete la planetaria, inserite latte e lievito madre nel boccale e azionate a velocità 2 con il gancio per impastare. Se non avete la planetaria usate una ciotola molto capiente e aiutatevi con una forchetta per questa operazione. Non è necessario che il lievito sia completamente sciolto, basta che si ammorbidisca.

Continua la lettura
56

A questo punto accendiamo il forno a 180 gradi e, mentre aspettiamo che giunga a temperatura, diamo forma alla nostra treccia ripiena di marmellata. Dividete l’impasto in tre parti uguali e stendetele, una per volta, su una spianatoia. Spalmate un po’ della vostra marmellata preferita arrotolate, ottenendo così tre rotoli lunghi e sottili. Prendete tre estremità e unitele con una leggera pressione, procedete poi a formare la treccia e, come avete fatto prima, unite le estremità in fondo. Infornate per 20 minuti a forno statico. Se gradite, completate l’opera con la glassatura: sciogliete due cucchiai di zucchero a velo in pochissima acqua fredda e spennellate sulla vostra treccia quando si sarà intiepidita.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A metà cottura coprite la treccia con un foglio di alluminio, così non si formerà una crosta dura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Treccia di panbrioches

In cucina possiamo preparare molteplici ricette da poter gustare con la famiglia, ma anche con gli amici più stretti. Tra dolci e salati ci si può sbizzarrire. Un dolce semplice e divertente da effettuare è la treccia di panbrioches. Tale treccia viene...
Antipasti

Ricetta: treccia di pan brioche con prosciutto e carciofi

Il pan brioche è un tipo di pane soffice e leggero, che può essere dolce o salato. Dolce è adatto per una sana colazione o per la merenda. Accompagnato con la marmellata, con la nutella, o mangiato semplicemente senza niente. Il pan brioche salato...
Dolci

Ricetta: treccia al latte

Da sempre cucinare è la passione degli italiani. Siamo specialisti nel creare continuamente nuove ricette gustose ed invitanti, ma siamo ancora più bravi a creare dolci e torte. In questa guida vedremo come creare un dolce saporito ed invitante: la...
Dolci

Ricetta: treccia dolce con lievito madre

La merenda fatta in casa, si sa, è l'ideale per i nostri bimbi. Ma anche per noi può essere estremamente gradevole fare colazione con un dolce fatto in casa. Quando realizziamo ricette con le nostre mani la soddisfazione aumenta insieme alla sazietà....
Pizze e Focacce

Come intrecciare una treccia di pane

Creare una treccia di pane è divertente e facile da fare. Chi riesce ad intrecciare i capelli, può fare lo stesso lavoro anche con la pasta di pane. Data la semplicità del processo, lo si può fare anche insieme ai bambini. Serviranno circa 30 minuti...
Pizze e Focacce

Ricetta: treccia rustica agli spinaci

Gli spinaci sono una pianta erbacea di origine asiatica, conosciuta e diffusa in tutto il mondo, che può essere raccolta a partire dai primi di novembre fino all'arrivo della primavera. Gli spinaci sono molto ricchi di vitamine e di minerali e presentano...
Antipasti

Treccia di pane al miele e pistacchi

Per accompagnare l'antipasto a base di formaggi freschi e stagionati, questa treccia di pane al miele e pistacchi è l'ideale. Per la sua realizzazione, bisogna arricchire la pasta da pane di burro morbido, miele e granella di pistacchi. In circa 2 ore,...
Dolci

Come preparare la treccia alle ciliege candite

Tutti amano i dolci, chi più chi meno, e nel corso dei secoli ne sono stati inventati tantissimi per soddisfare i gusti di tutti. Esistono però dei dolci particolari, davvero ottimi e squisiti che possono essere preparati in maniera semplice come la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.