Pane fatto in casa: gli errori più comuni da evitare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il pane fatto in casa è molto invitante, ma alcune sviste sono difficili da superare. Conoscere questi errori prima di iniziare a panificare, potrà evitarvi la seccatura di lavorare sodo per ottenere un pane deludente. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire quali sono gli errori più comuni da evitare quando si fa il pane in casa.

27

Occorrente

  • Una buona ricetta e gli ingredienti giusti, nelle giuste dosi.
37

Utilizzare il lievito sbagliato - Quando si fa il pane occorre sempre seguire la ricetta alla lettera, perché utilizzare degli ingredienti sostitutivi può comprometterne la qualità. Ad esempio, se la vostra ricetta richiede un particolare tipo di lievito (ad esempio il lievito attivo o quello a lievitazione rapida), assicuratevi di utilizzare solo questo tipo, dal momento che l'intera ricetta si basa sull'azione lievitante del prodotto. Utilizzare il tipo sbagliato potrebbe fare in modo che il vostro pane lieviti troppo, o non abbastanza. Il pane che non riesce a lievitare abbastanza tende a risultare troppo duro e gommoso, e quelli che lievitano troppo saranno troppo friabili e quasi impossibili da tagliare.

47

Non impastare abbastanza - Impastare aiuta a sviluppare il glutine, aiuta il pane a lievitare e distribuisce le bolle d'aria in tutto l'impasto. Se non riuscite ad impastare il pane abbastanza prima della lievitazione, otterrete un pasticcio appiccicoso, quasi impossibile da dividere. Impastate sul piano di lavoro per almeno dieci minuti: capirete che la pasta è pronta quando diventa elastica e viene via dalle mani facilmente.

Continua la lettura
57

Temperatura inadeguata. La temperatura svolge un ruolo importante nella lievitazione e nella riuscita di un buon pane. Il lievito agisce meglio se mescolato nell'acqua a 40 gradi. Aggiungete una piccola quantità di zucchero (quella prevista nella ricetta) nell'acqua, mescolate ed aggiungete il lievito. Quando il livello dell'acqua è praticamente raddoppiato, il lievito è pronto. La lievitazione del pane ha bisogno di una temperatura di circa 26 gradi. Una temperatura più fredda rallenterà il processo di lievitazione, ed una più alta può conferire al pane un sapore aspro.

67

Cottura inadeguata. Cuocete il pane nel forno caldo fino a quando la crosta esterna si colora di un marrone dorato. Consultate la vostra ricetta per la temperatura e i tempi approssimativi. Quando togliete una pagnotta dal forno, staccatela dal fondo della teglia e datele un colpetto con un dito. Se il pane suona vuoto, è pronto. In caso contrario, rimettetela in forno e cuocetela per altri cinque o dieci minuti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pane stracotto sarò asciutto e troppo friabile, quindi iniziate a controllare il vostro pane cinque minuti prima del tempo indicato nella ricetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Consigli per una buona lievitazione degli impasti

A tutti quelli che amano cimentarsi in cucina sarà capitato almeno una volta di mettere in forno una torta o una focaccia e vedere, ahimè, l'impasto accasciarsi su se stesso, molle e sgonfio, anziché lievitare come dovrebbe strabordando dallo stampo:...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane cafone napoletano

Quella del pane cafone è una ricetta proveniente dal territorio napoletano. Esso vanta una lunga tradizione, tanto da essere stato inserito fra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Questo speciale pane napoletano è realizzato con un perfetto...
Consigli di Cucina

Come cuocere il pane in pentola

Il pane costituisce l'ingrediente primario in cucina, che non può mai mancare sulle tavole specialmente degli italiani, poiché è usato per accompagnare molti piatti tra cui secondi e contorni. Quando è caldo, viene gustato con ancor più piacere,...
Pizze e Focacce

Pane con le barbabietole

Se c'è un'arte in cui l'Italia eccelle è quella "bianca", l'arte del pane e dei prodotti da forno. Preparare un buon pane richiede i giusti strumenti e le migliori condizioni ambientali. La cottura deve avvenire in un ottimo forno, alle giuste temperature....
Pizze e Focacce

Come preparare la focaccia di mais

La farina di mais è un ingrediente molto versatile in grado di prestarsi per la realizzazione di svariate ricette, escludendo naturalmente il largo impiego per la preparazione della polenta. Questo tipo di farina viene anche usato come panatura dei burger...
Pizze e Focacce

Come far lievitare l'impasto per la pizza

Pizza, pane, brioches, ma anche plumcake, muffin e torte, cosa hanno in comune? Sono tutte paste lievitate. Acqua, farina e lievito sono alla base di queste preparazioni che, in relazione all'aggiunta di sale, zucchero, grassi e altri ingredienti, si...
Dolci

Ricetta: brioches al cioccolato

A chi di noi la mattina non piace iniziare la giornata con una bella brioche al cioccolato appena sfornata accompagnata da un cappuccino fumante? Certo non è proprio una colazione leggera ma ogni tanto uno strappo alla regola bisogna farlo specialmente...
Dolci

10 regole per cucinare dolci perfetti

A tutti è capitato di calcolare male una cottura o di dimenticare un ingrediente, rovinando completamente la realizzazione di un dolce. Sbagliare una preparazione è frustrante, soprattutto se il dolce era stato pensato per una ricorrenza speciale. Il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.