Ricetta: abbacchio alla romana

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: abbacchio alla romana
15

Introduzione

La ricetta dell'abbacchio alla romana è molto semplice e saporita. Succulenta e gustosa, adatta per le cene importanti e festose come il pranzo o la cena di Pasqua, lascerà ogni vostro ospite soddisfatto. In questa semplicissima e pratica guida vi mostreremo una splendida ricetta su come prepararlo e ne descriveremo alcune varianti. Procediamo.

25

Occorrente

  • PER 4 PERSONE: 1kg e 300gr di agnello a pezzi; 3 acciughe sotto sale; vino bianco secco q.b.; aceto di vino bianco q.b.; 2 spicchi d'aglio, salvia e rosmarino q.b.; olio q.b.
35

L'abbacchio, non è altro che un agnello giovane di non più di 4 kg di peso che ancora si nutre con il latte e che non ha ancora iniziato a brucare l'erba. Proprio per questo, la carne è tenerissima ed è uno dei tradizionali e principali piatti Pasquali romani e di quasi tutto il Lazio. Accompagnato con determinati ingredienti, la carne delicata dell'agnello acquista un sapore davvero unico e ghiotto. Il termine "abbacchio", deriva da "abbattere" prendere a colpi l'agnellino prima di sgozzarlo.

45

L'abbacchio, è molto apprezzato e gradito con alcuni contorni deliziosi. Le patate, possono essere un giusto accompagnamento a tale piatto. Per renderlo ancora più saporito e morbido, passate sopra con un pennello (al momento di servirlo) l'olio di cottura rimasto. Darà un tocco ancora più deciso alla vostra ricetta romana. Quando acquistate l'agnello, dovrà avere un età di non più trenta o 40 giorni (si vedrà dal colore pallido e dal grasso bianco in abbondanza). Se l'agnello sarà adulto, vi accorgerete della differenza dalla cottura della carne che non risulterà tenera come quella di un agnellino. Ne esiste anche una versione in padella "abbacchio alla cacciatora" anche questo delizioso. Non vi resta che provare e mangiarlo in compagnia per festeggiare la Pasqua!

Continua la lettura
55

Per preparare l'abbacchio alla romana, lasciatelo prima marinare per una nottata intera in olio, rosmarino e vino bianco. Trascorsa la notte, tagliate a pezzi l'agnello, salatelo, pepatelo e infornatelo in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa. La carne, dovrà rosolare per bene fino a quando non prenderà un leggero colore dorato e uniforme. Aggiungete pian piano il vino e l'aceto durante la rosolatura le spezie tritate, le acciughe salate e gli spicchi d'aglio schiacciati. Lasciate cuocere l'abbacchio per almeno altri 30/40 minuti. Il piatto, va servito caldo e avrà una cottura totale di un'ora circa. Alcuni, preparano un trito o crema d'aglio, spezie varie (timo, rosmarino, salvia), olio, sarde o acciughe, aceto e lo cospargono sulla carne prima di infornarla. Questa potrebbe essere un'alternativa alla marinatura notturna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare l'agnello con le castagne

L'agnello ha una carne facilmente digeribile. Generalmente si distinguono due tipi di agnello: agnello da latte o abbacchio, dalla carne tenerissima e delicata e, agnello bianco o maturo, dal gusto forte e deciso. Per tradizione, in Italia, l'agnello...
Carne

Come cucinare la zuppa di agnello

L'agnello, la pecora e l'abbacchio sono lo stesso animale; il nome dipende dalla differenza di età. L'agnello è un animale intermedio tra l'abbacchio (animale giovanissimo) e la pecora che è l'adulto. Questo animale si gusta generalmente arrosto, con...
Carne

Ricetta: agnello scottadito

Le costolette d'agnello alla scottadito sono un piatto tipico della tradizione culinaria laziale. Il nome è tutto un programma. Infatti, indica che la carne d'abbacchio va mangiata rigorosamente caldissima, appena dopo la cottura. La ricetta originale...
Consigli di Cucina

5 piatti tipici natalizi

Durante le festività natalizie ogni regione è solita preparare piatti tipici anche se, con molta probabilità, il piatto per eccellenza è l'agnello. Inoltre, in molti paesi si è soliti festeggiare con il cenone di Natale, mentre in altri si prepara...
Carne

10 segreti per cucinare la carne alla griglia

La carne alla griglia è una vera e propria prelibatezza per gli amanti della carne. Che si tratti di salsicce, di pollo, di abbacchio o persino di coniglio la griglia è un metodo di cottura che non delude. Permette di ottenere una carne croccante fuori...
Carne

Come preparare le costolette d'agnello parmigiano e prezzemolo

Le costolette d'agnello con parmigiano e prezzemolo fresco rappresentano un secondo piatto semplice e veloce da preparare. Questa pietanza tipicamente pasquale garantisce un sicuro successo in tavola. A fine cottura, le carni risulteranno molto tenere...
Carne

Come aromatizzare l'agnello

L'agnello è un animale che ha un'età inferiore ai 9 mesi; esso nelle preparazioni gastronomiche viene preferito "all'agnello da latte", cioè quello che ha circa 3 mesi. La differenza sostanziale è il gusto della carne; infatti, quest'ultima ha un...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla romana

Nella guida che svilupperemo nei tre passi che seguiranno ci occuperemo di alimentazione, in quanto tratteremo la preparazione di una ricetta. Come avrete potuto notare leggendovi il titolo che accompagna la guida, ora proveremo a offrirvi delle informazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.