Ricetta: acciughe alla povera

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: acciughe alla povera
16

Introduzione

Se intendete preparare una ricetta davvero gustosa e nello specifico un antipasto, potete optare per delle acciughe cosiddette alla povera. Si tratta di un piatto molto diffuso tra i pescatori dell'isola d'Elba e che viene particolarmente apprezzato sia dai turisti italiani che stranieri. A tale proposito, ecco le istruzioni su come preparare questa gustosa pietanza a base di alici.

26

Occorrente

  • 500 grammi di acciughe, 2 cipolle, mezzo bicchiere di aceto, olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.
36

Pulire le acciughe

L'ingrediente principale è, ovviamente, l'acciuga. Essa fa parte della famiglia del pesce azzurro. Questi sono stati rivalutati per la loro ricchezza di acidi grassi, capace di contrastare l'eccessiva formazione di colesterolo. Le alici sono una notevole fonte di proteine, vitamine ed antiossidanti in grado di contrastare l'invecchiamento. La freschezza delle acciughe si riconosce dalla carne compatta attaccata alla lisca. Innanzitutto è necessario pulirle accuratamente rimuovendo la spina centrale che andrà via con la testa mentre non importa squamarle in quanto hanno la pelle piuttosto liscia.

46

Preparare le spezie

Le acciughe o alici sono impiegate nella preparazione dei tantissimi piatti, soprattutto caratteristici dell'Italia meridionale. Arricchiscono gli antipasti, primi piatti a base di pasta o, infine, secondi piatti. Tra i più famosi ricordiamo, senza ombra di dubbio, la pasta con le sarde, le acciughe al beccafico o alla povera. Quest'ultima ricetta a cui abbiamo fatto accenno in fase introduttiva, farà apprezzare l'acciuga anche ai bambini che, solitamente, la evitano per il suo sapore forte. Però non bisogna preoccuparsi, in quanto quest'ultimo viene eliminato dalla presenza dell'aceto. A questo punto, le acciughe precedentemente pulite mettetele in un collino e passatele per poco tempo sotto il getto leggero dell'acqua corrente fredda. Intanto tagliate le cipolle bianche ed affettatele a rondelle.

Continua la lettura
56

Procedere con la marinatura in aceto

A questo punto prendete un contenitore di vetro dove verserete uno strato abbondante di olio extra vergine, le cipolle a rondelle, un pizzico di sale e di pepe. Dopo aver asciugato le acciughe con la carta assorbente, allineatele nella pirofila di vetro sopra le cipolle e, a sua volta, ricopritele nuovamente con gli anelli di cipolla, olio ed aceto, continuando in questa maniera fino ad esaurimento degli ingredienti. L'ultimo strato dovrà tuttavia essere composto dalla cipolla, dopodichè, per ottimizzare il risultato della preparazione delle acciughe alla povera, fatele marinare nel frigo per un paio di giorni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete, potete utilizzare il succo di più limoni spremuti al posto dell'aceto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: spaghetti con acciughe e mollica di pane

Gli spaghetticon acciughe e mollica di pane sono un piatto tipicamente meridionale ed appartengono alla cucina tradizionale siciliana. Per preparare la ricetta occorrono pochissimi elementi tutti reperibili in casa. Le acciughe vantano numerose qualità...
Pesce

3 ricette veloci con le acciughe

Le acciughe (o alici) sono piccoli pesci azzurri ampiamente presenti sulle nostre tavole. Costano poco, sono squisitamente saporite, ricche di nutrienti ed acidi grassi Omega-3, elementi benefici per il sistema cardiovascolare. Ottime condite con semplice...
Antipasti

Come preparare gli spiedini di acciughe e cozze fritte

Gli spiedini di acciughe e cozze fritte sono estremamente gustosi e stuzzicanti. Si prestano per un aperitivo, o come ottimo antipasto da servire su un piatto di lattuga. Il sapore carico delle alici si unisce gradevolmente alla carnosità delle cozze....
Antipasti

Come preparare la parmigiana di zucchine con acciughe

La parmigiana di zucchine con acciughe è una golosa specialità gastronomica che può essere proposta in tavola sia come antipasto che come sostanzioso secondo piatto. È abbastanza semplice da realizzare ma è necessario avere un po’ di tempo libero...
Pesce

Come fare il pasticcio di polenta alle acciughe

La polenta è un piatto della tradizionale cucina nordica italiana. Da sempre considerato un alimento povero, risulta molto versatile e si presta a numerose preparazioni. Oltre al classico condimento con il sugo, con le spuntature, ci si può cimentare...
Antipasti

Come preparare il cavolfiore con molliche tostate e acciughe

Riutilizzare gli avanzi in cucina è una cosa che fanno tutti, ma farlo creando piatti gustosi non è sempre così scontato, in questa guida vi mostrerò come preparare il cavolfiore lessato del giorno prima, ma nulla vi vieta di farlo sul momento, con...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni al pangrattato

Una delle ricette più antiche della tradizione italiana è quella dei maccheroni al pangrattato. L'idea è nata da una famiglia povera che in casa aveva solo farina e pane raffermo. Attivando l'ingegno è stato ottenuto un piatto ricco e saporito che...
Pesce

Come preparare le acciughe al beccafico

La seguente ricetta spiegherà come preparare le acciughe al beccafico un piatto tipico della regione Calabria. Come ingrediente di base abbiamo le acciughe che verranno poi accompagnate da una croccante panatura di farina e da un ripieno di mollica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.