Ricetta: agnello arrosto con fave e lattuga

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'agnello arrosto con fave e lattuga è un secondo piatto prelibato, perfetto per le occasioni speciali, per la domenica di Pasqua, ma anche per un semplice pranzo domenicale. Un secondo ricercato, saporito e delizioso, dove il sapore deciso dell'agnello si unisce a quello delicato delle fave e della lattuga. Questa ricetta tradizionale italiana è di semplice realizzazione, ma saprà deliziare i vostri ospiti. La carne di agnello ha un sapore caratteristico molto delicato, ed è molto venduta e cercata sopratutto in primavera o estate, quando le bestie si sono alimentate di foraggio fresco e le carni sono più tenere e profumate. Per quanti non amano il sapore selvatico dell'agnello, consiglio di marinare le costolette e di eliminare il grasso esterno in eccesso prima della cottura. Ecco la ricetta per realizzare l'agnello con fave e lattuga.

26

Occorrente

  • 1kg di carrè di agnello, 600 gr di fave, burro, aglio, olio evo, limone, salvia, alloro, 1 lattuga, sale, pepe
36

Preparazione dell'agnello

Per preparare l'agnello con fave e lattuga, iniziate con il lavare sotto l'acqua corrente il carré di agnello. Salate e pepate la carne e rosolatela in padella con una noce di burro, della salvia fresca e uno spicchio d'aglio in camicia. Dorate l'agnello su entrambi i lati irrorandolo per alcuni minuti con il fondo di cottura. Aggiungete dell'altro burro se durante la cottura tende a scurirsi troppo. Non appena il carré sarà perfettamente dorato, scolatelo (se volete potete asciugare il grasso in eccesso con del panno carta) e trasferitelo in una teglia. Infornate la carne in un forno preriscaldato a 200 gradi per 8 minuti.

46

Preparazione delle fave e della lattuga

Nel frattempo occupatevi della pulizia delle fave. Lavate le fave con acqua fresca e sbollentatele per qualche minuto. Appena si saranno intiepidite, pelatele e condite le fave con olio, sale, pepe e della scorza di limone grattugiata. Procedete adesso con la preparazione della lattuga. Lavate e sfogliate la lattuga. Arroventate una padella e arrostite le foglie di lattuga senza utilizzare nessun grasso. Terminata la cottura, condite la lattuga con un cucchiaio di olio extra vergine d'oliva e sale.

Continua la lettura
56

Assemblamento del piatto

Terminata la cottura della carne, sfornate il carré e cospargetelo con qualche foglia di alloro. Tagliatelo a filetti e trasferite la carne in un piatto da portata. Distribuite uniformemente sulla carne le fave e la lattuga. L'agnello arrosto con fave e lattuga è finalmente pronto per essere servito e degustato. Vi consiglio di chiedere al vostro macellaio di fiducia di incidere le costolette d'agnello e raschiare le ossa, ciò vi faciliterà il taglio dopo la cottura. Per esaltare il gusto delicato dell'agnello vi suggerisco di servirlo con del vino rosso secco e leggermente fruttato. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • marinate il carrè di agnello se desiderate addolcire il suo gusto selvatico

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come servire le costine d'agnello

Le costine di agnello sono un ingrediente che può essere utilizzato in cucina in moltissime ricette. Grazie alla versatilità di questo alimento, a volte sottovalutato, ed alle sue carni saporite, magre e digeribili è adatto a tutta la famiglia. In...
Carne

Come preparare le costolette d'agnello parmigiano e prezzemolo

Le costolette d'agnello con parmigiano e prezzemolo fresco rappresentano un secondo piatto semplice e veloce da preparare. Questa pietanza tipicamente pasquale garantisce un sicuro successo in tavola. A fine cottura, le carni risulteranno molto tenere...
Carne

Come aromatizzare l'agnello

L'agnello è un animale che ha un'età inferiore ai 9 mesi; esso nelle preparazioni gastronomiche viene preferito "all'agnello da latte", cioè quello che ha circa 3 mesi. La differenza sostanziale è il gusto della carne; infatti, quest'ultima ha un...
Cucina Etnica

Come fare il kebab

Siete a spasso, è l'ora di pranzo, avete una fame cieca, passate davanti a uno di quei locali in cui si fa il kebab, sentite quel profumo per qualcuno irresistibile, e la tentazione vi divora ma pensate alla dieta, avete pregiudizi su chi maneggia il...
Carne

Come arrostire l'agnello

La carne di agnello, nonostante appartenga alla categoria delle carni bianche, è ad alto contenuto lipidico. Le ricette che la contemplano non sono mai di tipo dietetico, a eccezione di una: l'agnello arrosto. Tra le varianti di cottura per questo tipo...
Pizze e Focacce

Come fare i felafel di fave

Capita spesso di voler ospitare a pranzo o cena degli amici ma non avere la più pallida idea di cosa servirgli, specie se vogliamo stupire i nostri commensali con una ricetta inusuale e vegetariana. In queste occasioni le pietanze perfette sono i felafel....
Primi Piatti

Ricetta: minestra con carne d'agnello

La ricetta della minestra con carne di agnello è una ricetta tipicamente scozzese. L'ideale per la realizzazione di questo piatto sono gli avanzi di arrosto d'agnello, ma vale indubbiamente la pena di arrostirne un po' apposta. Se non si ama il sapore...
Carne

Come fare l'agnello con erbe e zafferano

L'agnello ha una carne leggera, ricca di proteine facilmente digeribili. Tuttavia, ha un sapore molto forte e, per questo necessita di una marinatura, prima di essere consumato. Cucinare la carne di agnello non è un'operazione semplice; il suo profumo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.