Ricetta: baccalà fritto con salsa alle olive

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La tradizione culinaria campana, ed in special modo quella napoletana, è ricca di piatti gustosi al palato ed anche particolari, che sono stati in seguito riproposti in tutto il mondo. Basti pensare alla pizza che, nata a Napoli, è stata poi apprezzata fuori confine, divenendo il piatto internazionale più conosciuto al mondo. Tra le tante specialità che si possono assaggiare nel capoluogo partenopeo, il baccalà fritto va per la maggiore, con un sapore intenso ma buonissimo. Una delle varianti in cui si può cucinarlo, è quella con salsa alle olive, per rendere il piatto ancora più ricco. In tale articolo pertanto, si spiegherà questa buonissima ricetta del baccalà fritto con salsa alle olive, da leccarsi i baffi.

25

Occorrente

  • 800 gr di baccalà ammollato; 50 gr di farina; olio di semi quanto basta; 400 gr di pomodori pelati; 25 olive nere; 30 gr di capperi; uno spicchio d'aglio e olio quanto basta
35

La ricetta del baccalà fritto con pomodoro e olive non è per niente difficile da preparare, ma richiede un po' di tempo per poter friggere i tranci di pesce, soprattutto quando non ci si procura un pezzo già ammollato ma bisogna prima pulirlo per eliminare le parti non commestibili. Comprare il baccalà già ammollato quindi, farà risparmiare tempo ed eviterà un odore fastidioso in casa.

45

Una volta procuratesi tutti gli ingrediente necessari alla sua preparazione, si può procedere con la fase operativa. Pur se ammollato, per prima cosa va pulito il baccalà tagliandolo, per facilitarne il lavaggio, e trasformarlo in tanti pezzi da friggere. A questo punto il pesce va infarinato per poi essere fritto in padella. A parte infatti, preparare una padella di medie dimensioni, facendola riscaldare prima con olio di semi, per poi poter cuocere il baccalà. Quando i tranci avranno raggiunto un colorito dorato, bisognerà toglierli dalla padella e metterli su un vassoio con della carta assorbente, per eliminare l'olio della frittura in eccesso.

Continua la lettura
55

Prendere ora una padella a parte per la preparazione del sugo. Aggiungere in essa l'olio d'oliva, lo spicchio d'aglio ed i capperi e, quando l'aglio sarà diventato dorato, aggiungere i pomodori pelati. Dopo aver lasciato il tutto cuocere per circa venti minuti, si potranno aggiungere le olive snocciolate insieme al sale, continuando la cottura per altri dieci minuti. A questo punto, è arrivato il momento di far cuocere il baccalà insieme al sughetto, per circa dieci o quindici minuti. Una volta pronto, il piatto va servito a tavola caldo e si può risalare o meno secondo i propri gusti. Con pochi ingredienti si è così realizzato un secondo gustoso e particolare, che piace anche a chi non ama particolarmente il baccalà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

4 secondi piatti con il baccalà

Il baccalà è un pesce molto saporito a cui è possibile accostare tanti ingredienti e fare molti abbinamenti. In questa breve guida voglio proporvi quattro secondi piatti a base di baccalà. La prima ricetta sono delle saporite e croccanti “crocchette...
Pesce

Come preparare il baccalà fritto

Se siamo amanti della cucina e vogliamo provare a cucinare un gustosissimo piatto a base di pesce, ma non sappiamo da dove cominciare, non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà semplicemente trovare una buona guida che potremo reperire su internet...
Pesce

Baccalà alla napoletana: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale del baccalà alla napoletana è una vera e propria delizia ed è un classico della cucina del Sud. L'inconfondibile sapore del pesce verrà esaltato dalla panatura, che lo renderà dorato e croccante una volta fritto. Il piatto...
Pesce

Teglia di baccalà con patate

Il baccalà fino a qualche anno fa veniva considerato un piatto umile, tipico dei poveri. È un alimento ipocalorico, ricco di sali minerali, proteine ed Omega 3. Lo trovi in commercio già ammollato oppure secco. Il baccalà è un pesce molto versatile...
Pesce

Come preparare il baccalà alla crema di ceci

Il baccalà è un merluzzo sotto sale. Sano, delicato e piuttosto leggero, si presta a numerose preparazioni. Ideale per zuppe, polpettine, ma anche in padella, fritto o cotto in forno, si accompagna a diversi ingredienti, come i legumi. Il baccalà alla...
Pesce

Come cucinare i filetti di baccalà

Il baccalà non è altro che un merluzzo, della specie dei Gadus macrocepahlus, essiccato al sole e salato per conservare la carne fino al momento della sua consumazione.  Si differenzia dallo stoccafisso per la modalità di essiccazione, il suo prezzo...
Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con salvia e baccalà fritti

Riuscire a preparare un primo particolarmente sfizioso, non è affatto un'impresa difficile. Basta combinare gli alimenti e scegliere quelli giusti. Una delle ricette che può riuscire in questo intento, sono i fusilli con salvia e baccalà fritti. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.