Ricetta: brasato al barolo con polenta

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Ogni regione, ha sicuramente dei piatti tipici che possono essere rivisitati o rielaborati a modo proprio. Per mantenersi all'interno della tradizione piemontese però, è importante non dimenticare mai uno dei piatti più amanti di questo luogo: il brasato al barolo servito sul letto di polenta. Questa ricetta, è molto elaborata, ma sicuramente, è uno dei piatti più ricchi e più saporiti da poter servire in tavola quando si vuole preparare una cena molto importante, per una occasione particolare. Se avete voglia di scoprire l'esatta ricetta per preparare un brasato al barolo come vuole la tradizione, seguite ogni passo.

27

Occorrente

  • 1 kg di cappello di prete
  • 1 bottiglia di barolo
  • 3 carote medie
  • Burro q.b.
  • Sedano q.b.
  • Sale q.b.
  • 1 cipolla
  • 4 chiodi di garofano
  • Olio q.b.
  • Pepe q.b.
  • Rosmarino q.b.
37

Marinare la carne e tagliare le verdure

Per iniziare a preparare questa fantastica ricetta, dovete necessariamente cominciare dalla preparazione della carne, che dovrà essere inizialmente marinata. Ponete la carne all'interno di una ciotola e versate all'interno della ciotola il barolo. Lasciate marinare la carne insieme al barolo, ma dovrete anche aggiungere delle verdure miste, che daranno ancora più sapore alla carne e nello stesso tempo, assorbiranno parte del vino. Dovrete infatti aggiungere alla marinatura, anche dei pezzetti di sedano, dei pezzetti di carota, un pochino di rosmarino e naturalmente anche una cipolla pelata e tagliata a pezzi. Tutti gli ingredienti, dovranno essere ovviamente lavati sotto l'acqua corrente e puliti accuratamente.

47

Cuocere la carne e le verdure

Una volta trascorse 12 ore dalla marinatura, dovrete tamponare e asciugare leggermente la carne con un panno da cucina, e riporla all'interno di una padella antiaderente con un pochino di burro e un filo d'olio extravergine d'oliva. Lasciate rosolare la carne per un po' di tempo, fino a quando non sarà leggermente dorata e subito dopo, aggiungete tutte le verdure marinate e il vino rimasto nella ciotola. Lasciate cuocere la carne insieme alle verdure per 2 ore, fino a quando le verdure non diventeranno molto morbide e la carne assumerà un colore scuro e una consistenza tenerissima.

Continua la lettura
57

Passare le verdure e comporre il piatto

Togliete adesso la carne dalla padella e ponetela da parte non appena sarà completamente brasata. Lasciate le verdure all'interno del sughetto di carne e vino e frullatele con un frullatore a immersione, fino a quando non otterrete una crema molto densa a cui dovrete aggiungere un pizzico di sale un po' di pepe. Affettate la carne e servitela su un grande vassoio con un letto di polenta calda appena preparata e un mestolo di crema di verdure appena frullate. Con questi passaggi precisi, otterrete un brasato ad hoc.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete preparare la polenta anche alla fine della cottura della carne.
  • La polenta è perfetta come "letto" su cui servire il brasato e va posizionata sulla base del piatto e non sopra la carne.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come cucinare il brasato

Ideale da preparare soprattutto in inverno, il brasato è sicuramente una preparazione molto buona e gustosa, magari accompagnando il brasato ad una calda polenta ai funghi o al formaggio. Tuttavia è fondamentale al fine questa ricetta esca bene, l'utilizzare...
Carne

Come preparare l'arrosto al barolo

L'arrosto è un piatto delizioso e molto pratico, specie per chi non ha tanto tempo da dedicare alla cucina, poiché può essere preparato con largo anticipo prima di essere servito. Per ottenere un buon arrosto è necessario prima di tutto che la materia...
Vino e Alcolici

Le migliori pietanze da abbinare al barolo

Il barolo è uno tra i vini rossi italiani più ricercati e gradevoli. Presenta una sapidità corposa ed aromatica, che si adatta a pietanze cariche ed intense. Prodotto in Piemonte, precisamente nella zona del cuneese, ha un colore marcatamente rubino....
Vino e Alcolici

Barolo: come riconoscere un'imitazione

Il barolo è un vino ottenuto dall'uva mediante fermentazione alcolica. Ovviamente questa subisce varie gradazioni. Pertanto, quando risulta inferiore alla gradazione richiesta non si può mettere in commercio come vino. Ma va destinato alla distillazione....
Carne

Come preparare lo stracotto al vino rosso

La tematica che svilupperemo nei passi che comporranno la guida, sarà la preparazione di una ricetta. Andremo, infatti, a spiegarvi come preparare lo stracotto al vino rosso. Possiamo subito incominciare a valutare come procedere per la preparazione.Un...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al Barolo

Il risotto al Barolo è un primo piatto dall'aspetto gustoso e colorato.È una ricetta appartenente alla regione del Piemonte, nonché ricetta preferita del Conte Camillo Benso di Cavour.La preparazione è la tipica di tutti i risotti, con la differenza...
Dolci

Come fare le pere al barolo

Mangiare la frutta è molto importante per mantenere una dieta equilibrata e soprattutto sana, ricca di elementi indispensabili per l'organismo. La frutta può essere mangiata in qualsiasi momento della giornata, ed è perfetta da gustare dopo un pranzo...
Primi Piatti

Risotto al barolo, salsiccia e mele

Se abbiamo intenzione di cucinare un gustosissimo risotto, sicuramente sapremo che la sua preparazione non è affatto semplice, sopratutto se siamo alle prime armi con il mondo della cucina. Su internet troveremo con estrema facilità tantissime ricette...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.