Ricetta: cannoli ripieni con crema di amarene

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I cannoli sono un dolce tipico siciliano. I cannoli tradizionali prevedono una farcitura a base di ricotta. Tuttavia nel tempo sono nate tantissime varianti di cannolo, esistono, infatti, quelli al cioccolato, quelli alla crema pasticcera, quelli al pistacchio e chi più ne ha più ne metta. In questa guida vogliamo spiegarvi come realizzare la ricetta dei cannoli ripieni con crema di amarene.

25

Crema all'amarena

Per preparare la crema all'amarena dovrete procedere esattamente come per una crema classica solo che dovrete aggiungere il succo di amarena sciroppata. Vediamo dunque come procedere. In un pentolino riscaldate trecento millilitri di latte insieme a cento millilitri di acqua, versate poi quattro cucchiai di succo di amarena sciroppata. Aggiunte in ultimo tre cucchiai di farina setacciata e tre cucchiai di zucchero. Lasciate sul fuoco, mescolando sempre, fino a quando la crema non si sarà completamente addensata. Se amate particolarmente le amarene, quando la crema si sarà raffreddata potrete aggiungere delle amarene in pezzi.

35

Impasto cannoli

L'impasto dei cannoli si ottiene mescolando trenta grammi di zucchero, un pizzico di sale, tre grammi di burro fuso e un uovo. Impastate tutti gli ingredienti aggiungendo due cucchiai di Marsala e cinquanta millilitri di vino. Impastante fino a quando non otterrete un impasto elastico ed omogeneo. Formate una palla con l’impasto, lasciatela riposare, avvolta nella pellicola trasparente, in frigo per almeno mezz’ora. Trascorsa la mezz'ora stendetela fino ad ottenere una sfoglia non molto spessa. Realizzate dei cerci di dieci centimetri di diametro. Poi allungateli leggermente da due lati per dargli una forma leggermente ovale. Inumidite leggermente i bordi più corti dei dischetti. Poi avvolgeteli sugli stampi da cannolo. Facendo in modo che i due lati non allungati si tocchino, anzi lasciate che un bordo sovrasti leggermente l'altro e poi premete leggermente per farli attaccare bene.

Continua la lettura
45

Cottura cannoli

Friggete i cannoli in olio di semi di girasole insieme al cannello. Questo aiuterà il cannolo a mantenere la sua forma. Quando si saranno dorati uniformemente eliminate l'olio in eccesso con l'aiuto di un foglio di carta assorbente. Quando si saranno completamente raffreddati potete toglierli dagli stampi.

55

Farcitura

Adesso non vi resta che farcire i vostri cannoli con la crema di amarene. Quindi con l'aiuto di una saccapoche riempite completamente i cannoli e poi su ogni lato mettete un'amarena come decorazione. Ripetete l'operazione per ogni cannolo. In ultimo spolverizzateli con dello zucchero a velo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricette golose: i cannoli siciliani

Il cannolo siciliano è uno dei dolci più conosciuti e apprezzati al mondo. Originariamente la sua preparazione era legata al periodo di carnevale. Tuttavia, l’enorme successo e la sempre maggiore richiesta hanno fatto del cannolo siciliano un dolce...
Dolci

Ricetta: cannoli con crema di ricotta e mandorle

La cucina italiana è un must della cultura culinaria mondiale. In ogni angolo del mondo la gente associa l'Italia all'arte della cucina. Sfiziosa, sana, casalinga, l'Italia resta sul palato di chi la assaggia. Tra i piatti preferiti ci sono i dolci ed...
Dolci

Come preparare i cannoli di pasta fillo con bavarese al limoncello

Se volete realizzare un dessert che farà colpo sui vostri ospiti specie le vostre amiche del cuore, dovete scegliere qualcosa di speciale e soprattutto delizioso. Ci sono tante ricette in giro ma alcune sono davvero particolari come i cannoli di pasta...
Dolci

Cannoli di pasta fillo con meringa alle fragole

Ecco un alternativa ai classici cannoli siciliani, differente non solo per la crosta dei cannoli ma anche per il ripieno. In questa ricetta verranno usati dei cannoli fatti di pasta fillo, una pasta di origini orientali molto croccante, mentre il ripieno...
Dolci

Come preparare il cannolo siciliano

I cannoli siciliani sono dei dolci tipici della Sicilia. Così famosi che entrano di diritto tra le specialità più conosciute della pasticceria italiana. In origine venivano consumati in particolar modo durante il periodo del Carnevale, insieme a tutti...
Dolci

Ricetta: cannoli alla crema pasticcera

Quando si parla di dolci appetitosi e golosi, vengono subito in mente i cannoli. Legati non solo alla tradizione italiana ma più da vicino alla spensieratezza e ai ricordi dell'infanzia, non si può non parlare di una simile leccornia. Nel dettaglio...
Dolci

Come preparare i cannoli di pasta fillo con meringa ai frutti rossi

I cannoli di pasta fallo con meringa ai frutti rossi sono dei dolcetti dal sapore particolarmente delizioso. Si tratta di semplici rotolini di pasta fillo farciti con una gustosa meringa fatta di fragole e lamponi. In questi pasticcini si unisce il sapore...
Dolci

Come preparare i cannoli con il cioccolato

In cucina vengono preparate molte ricette prelibate. Infatti partendo dalla colazione, possiamo fare una tazza di latte caldo, accompagnato magari al cornetto. Oltre a questo si prepara una tazzina di caffè, o del semplice thè da mangiare con i biscotti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.