Ricetta: cardi gratinati al forno con besciamella

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cardo è una pianta erbacea molto popolare nel Mediterraneo e nel Nord Africa, e spesso anche i Marocchini lo utilizzano per preparare dei tajine col pollo, l'agnello ed il manzo. Il cardo è maggiormente disponibile durante i mesi invernali, somiglia un po' al sedano, ma ha bisogno di essere sbucciato e pulito prima della cottura. Occorre fare molta attenzione alle spine, presenti soprattutto sulle foglie e lungo il bordo del gambo, ma indossare un paio di guanti terrà le vostre mani al sicuro, anche da eventuali macchie scure. I cardi gratinati al forno con besciamella è una ricetta molto amata dai vegetariani, ed è facile da preparare. Ma vediamo insieme come fare.

26

Occorrente

  • Un chilo di cardi
  • 40 grammi di parmigiano
  • Un limone
  • Due cucchiai di pangrattato
  • due riccioli di burro
  • 250 ml di latte
  • 25 grammi di farina
  • un cucchiaino di noce moscata grattugiata
  • un cucchiaino di pepe
  • sale
36

Pulire i cardi

È consigliabile pulire il cardo il giorno dell'acquisto stesso, e poi congelarlo già pulito per utilizzarlo quando se ne ha il bisogno. Avrete bisogno di un piccolo coltellino affilato, di un pelapatate (opzionale), di una grande ciotola e di un grosso limone fresco, tagliato in quarti. Per cominciare, eliminate le foglie grandi, facendo attenzione alle spine, poi, lavorando singolarmente su ogni stelo, tagliate uno dei gambi vicino alla base del cardo. A questo punto occorre eliminare ogni residuo di spine e piccole foglie; per questa operazione potete utilizzare il pelapatate. Ora occorre eliminare i filamenti color argento che si trovano su tutta la parte superiore del gambo. Ora che il cardo è stato pelato, tagliatelo a pezzi, poi prendete una pentola a pressione piena d'acqua, aggiungeteci il limone assieme ai cardi e lasciate riposare il tutto per quindici minuti.

46

Preparare la besciamella

Prendete la padella, portatela sul fornello a fuoco basso, poi aggiungeteci i due riccioli di burro. Quando si sarà disciolto aggiungeteci venticinque grammi di farina, e una volta che il composto comincerà ad imbrunire, versateci i duecentocinquanta millilitri di latte intero. Mescolate bene e condite con sale e pepe. La besciamella deve risultare densa, ma non troppo: quando ha raggiunto questa consistenza aggiungeteci anche il cucchiaino di noce moscata macinata.

Continua la lettura
56

Preparare il gratin

Prendete la teglia, imburratene bene le pareti e cospargetele col pangrattato, poi posizionate i cardi bene affiancati su tutta la superficie dello stampo. Aggiungeteci la besciamella ed uno strato di pangrattato, poi posizionate ancora i cardi, che andrete a coprire con il resto della salsa e del pane. Terminate il tutto con uno strato formato dai cardi che son rimasti, coprite col parmigiano, trasferite in forno e cuocete a duecento gradi per circa trenta minuti. Una volta trascorso questo lasso di tempo, tagliate i cardi a fette, serviteli su un piatto da portata e guarniteli con menta fresca.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete presente che se i gambi del cardo non sono freschi, risulteranno molto più difficili da pelare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare vellutata di fagioli cannellini e cardo vegetariana

Le proteine dei fagioli sono fondamentali per la nostra routine. In molte diete moderne ipocaloriche, vegane o vegetariane, i fagioli sono dei legumi che la fanno da padroni perché spesso sostituiscono piatti importanti per la salute come la carne rossa....
Antipasti

Come fare i cardi in agrodolce

Il cardo è un ortaggio che assomiglia al sedano, anche se molto più lungo. Il suo sapore è amarognolo ed è simile al carciofo. In cucina il cardo è poco conosciuto, è molto utilizzato nella cucina piemontese. Infatti è famosa la bagna cauda che...
Consigli di Cucina

Come cucinare i cardi selvatici

Il cardo, detto anche carciofo selvatico, non è certamente tra gli ortaggi utilizzati più frequentemente nella nostra cucina; i motivi di questa "impopolarità" sono più di uno.Innanzitutto il cardo è caratterizzato da un sapore amarognolo che non...
Primi Piatti

Come preparare un risotto con i cardi

Una delle regole fondamentali in cucina dovrebbe essere quella di utilizzare gli ingredienti di stagione, sia per una questione di costi, sia per sfruttare al meglio il potere nutrizionale degli alimenti. I mesi invernali, purtroppo, offrono varietà...
Primi Piatti

Ricetta: parmigiana con i cardi

Propongo una ricetta per chi ama magiare sano e genuino, sappiamo che le verdure sono fonte di proprietà benefiche. Oggi prepariamo una ricetta: parmigiana con i cardi. Il cardo ha un gusto particolarmente amarognolo si avvicina molto al carciofo come...
Antipasti

Come preparare i cardi fritti

I cardi sono degli ortaggi che crescono durante la stagione invernale ed hanno un sapore leggermente amaro simile al carciofo. Vengono molto apprezzati in cucina, soprattutto nella gastronomia siciliana con i famosi carduna 'a pastetta. Si tratta di un...
Antipasti

Come preparare i cardi in salsa di tonno e peperoncino

Il cardo è un ortaggio cui sapore sembra stare a metà fra il carciofo e il sedano: tipicamente invernale, certo non può vantare la sua presenza in molte ricette tradizionali, ma possiamo imparare a conoscerlo e a cucinarlo per proporre un'alternativa...
Antipasti

Ricetta: i cardi in pastella

I cardi fritti sono una ricetta tipica di varie regioni italiane: a Roma vengono ad esempio chiamati "gobbi" mentre in Sicilia sono noti come “carduna”. Serviti solitamente in occasione del cenone della vigilia di Natale, i cardi sono i protagonisti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.