Ricetta: carpaccio di branzino marinato al limone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se cerchiamo piatti veloci da cucinare ma che sappiano accontentare i palati più esigenti, o anche se siamo alla ricerca di nuove ricette, per mettere alla prova le nostre doti culinarie, questo articolo fa al caso nostro e, saprà sicuramente fornirci delle utili informazioni su come preparare la Ricetta del carpaccio di branzino marinato al limone. Il carpaccio è una pietanza che generalmente non prevede cottura e, che viene gustato a fettine sottili, dietro marinatura o servito con diverse salse. Tuttavia può essere di carne o di pesce, come il branzino, un pesce molto apprezzato per il suo gusto delicato e saporito, di cui parleremo più avanti, continuando nella lettura.

26

Occorrente

  • Branzino
  • Limoni
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe q.b
  • Prezzemolo q.b
  • Pirofila
  • Pellicola trasparente
  • Rosmarino q.b
36

Come prima cosa liberate il pesce dalle sue interiora. Servendovi di un coltello ben affilato, incidete il branzino dietro le branche e sfilettate, ricavando due filetti. Ricordate di togliere anche le parti che contengono le lische. È una procedura che va svolta con molta calma, al fine di non sbagliare e lasciare delle pericolose spine. Sciacquate infine il branzino sotto l'acqua corrente, rimuovendo le impurità in esso presenti. Successivamente prendete i limoni e spremeteli, in modo da ottenere il succo. Per quanto riguarda le loro bucce, tagliatele con un pelapatate e riducetele in listarelle.

46

Procuratevi una pirofila capiente e aggiungete il sale, il pepe, il rosmarino, il succo e le listarelle dei limoni. Riprendete il pesce messo da parte e tagliatelo a fettine non eccessivamente sottili. Adagiate delicatamente i pezzi di branzino ottenuti all'interno della pirofila. Finito il primo strato di pesce, aggiungete altro succo di limone, una spolverata di sale e di pepe e le listarelle. Continuate in questa maniera fino a quando non avrete finalmente terminato tutto il branzino a vostra disposizione. Una volta che avrete terminato tale operazione, coprite la teglia con della pellicola trasparente e, lasciate marinare il pesce per almeno due ore all'interno del frigorifero.

Continua la lettura
56

Dopo aver effettuato la marinatura scolate il branzino e lasciatelo sgocciolare. Una volta che quest'ultimo sarà pressoché asciutto, lo potrete sistemare e, consumare subito. In alternativa, potrete metterlo nel contenitore e smaltirlo in un secondo tempo. Adagiatelo quindi in maniera armoniosa in un piatto da portata. Irrorate il branzino con un filo di olio extravergine d'oliva e guarnitelo con delle fettine di limone e un po' di prezzemolo. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di togliere anche le parti che contengono le lische.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come fare il branzino al cartoccio con crema di limoni

Il bel tempo che ci stiamo godendo in questi giorni ci fa respirare aria di mare nonostante le temperature un po' troppo elevate. Quando il clima è così afoso, è meglio consumare alimenti freschi ed altamente proteici che ci mantengano in forze. A...
Pesce

5 modi di cucinare il branzino

Il branzino, noto anche come spigola, è un pesce molto pregiato, tipico delle coste liguri. Gustoso e delicato è estremamente ricco di Omega 3, ideale per il benessere del cuore. Dalle carni leggere, è il miglior alleato della linea. Contiene, infatti,...
Pesce

Come preparare il branzino alla pancetta in agrodolce

Preparare ricette nuove e al passo coi tempi non è sempre semplice per chi non ha avuto molta dimistichezza con la cucina e la fantasia culinaria. Però, se hai voglia di cimentarti in una ricetta nuova, elaborata e sofisticata ma, al tempo stesso, semplice...
Pesce

Ricetta: filetti di branzino al limone

Una dieta ricca e variegata è indispensabile per apportare al nostro organismo tutti i nutrienti per mantenerlo sano e giovane. Tra gli alimenti più importanti per il nostro benessere, oltre a frutta e verdura, non possiamo dimenticare il pesce. Portare...
Pesce

Come fare la tartare di branzino alle spezie

La ricetta della tartare può essere fatta in tanti modi sia con carne che con pesce ma anche cn le verdure. Si tratta di un piatto freddo da mangiare soprattutto d'estate quando le temperature molto calde si fanno sentire senza tregua. Oltre ad essere...
Pesce

Come preparare il branzino alle erbe in crosta di sale

All'interno della nostra cucina classica, risulta davvero difficilissimo riuscire ad abbinare una ricetta che ponga l'accento su aspetti quali: preparazione semplificata, gusto e leggerezza. Fortunatamente, questo tipo di alchimia esiste in molti piatti...
Pesce

Come cucinare il branzino al cartoccio

Il branzino è un pesce di mare molto pregiato e non eccessivamente spinoso. La sua carne è bianca, soda e di sapore delicato. Grazie alla sua consistenza polposa, si presta molto bene per preparazioni di vario genere, come la cottura al vapore, in padella,...
Pesce

Come preparare il branzino in crema di provola

Quando si tratta di preparare delle ricette di pesce, occorre fondere bene i sapori. Utilizzando ingredienti che si abbinino, senza confondere l'essenza dell'alimento. Anche questo gustoso secondo piatto che vi suggerisco richiede queste attenzioni. Si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.