Ricetta: cinghiale al ginepro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La carne di cinghiale è sempre più diffusa nelle cucine italiane. Sono numerosissime le ricette che tentano di far esaltare il sapore forte e intenso di questa carne. Cotta, infatti, con le dovute attenzioni può essere una vera gioia per il palato. Il ginepro è una bacca dal forte aroma con proprietà antisettiche ed espettoranti, ma sarà bene fare attenzione ad usarla solo come aroma ed a non ingerirne troppa, altrimenti potrebbe risultare dannosa. Il cinghiale al ginepro è una ricetta semplice in cui la carne del cinghiale viene esaltata dall'aroma di queste particolari bacche. Vediamo allora come preparare questa prelibatezza.

27

Occorrente

  • Ingredienti: carne di cinghiale, olio extravergine d'oliva, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 1 carota, vino rosso, sale quanto basta, pepe a piacere, rosmarino, bacche di ginepro, 1 spicchio d’aglio. Facoltativo: 2 o 3 patate, 1 o 2 peperoni.
37

Marinare la carne

Per fare in modo che la carne del cinghiale risulti tenera e saporita al punto giusto, la dobbiamo prima marinare, quindi immergiamo la carne intera o tagliata a pezzi in una zuppiera, riempita per metà di acqua e metà di vino rosso, sufficiente a coprirne la carne. Dopo di ciò aggiungiamo del sale, rosmarino e/o timo e pepe a piacere, quindi lasciamo a marinare per una nottata intera.

47

Il liquido

Scolata la carne, ricordiamo di non gettare il liquido della marinatura, perché viene riutilizzato in cottura. Pestiamo poi uno spicchio d’aglio con alcune bacche di ginepro, sale e pepe e con il composto ottenuto, strofiniamo bene la carne da cuocere. Quindi passiamo a condirle con olio e sale e le riponiamo in una casseruola da forno assieme ai pezzi di carne di cinghiale.

La carne di cinghiale avrà bisogno di una lenta cottura alla temperatura media di circa 160°, circa 2 ore.

Continua la lettura
57

Fondo della teglia

Durante la cottura bisognerà controllare sempre che il fondo della teglia rimanga ben umida e spruzziamo spesso la carne con il liquido di marinatura o, se preferiamo, solo con vino rosso o anche con il fondo di cottura.

Alla fine possiamo anche arricchire il piatto con un contorno di patate e peperoni; li possiamo aggiungere verso metà cottura per evitare che si brucino. Tagliamo poi a pezzi sottili la restante metà della cipolla ed in pezzetti più grandi le patate ed i peperoni. Quindi li condiamo con l'olio e il sale e li versiamo (verso metà cottura, circa dopo un'ora), nella teglia cercando di colmarne i vuoti. Continuiamo poi a controllare ed a spruzzare la carne per un'altra ora circa. Serviamo il nostro piatto caldo.
Per spruzzare la carne durante la cottura sarà preferibile usare un rametto di rosmarino o simili, facendo attenzione a non strofinare la carne, rischiando di tirar via il pesto di aglio e ginepro che sono la peculiarità di questa ricetta!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo attenzione a cucinare la carne ben cotta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: le pappardelle al cinghiale

Se avete intenzione di preparare un piatto di pasta particolare, potete cimentarvi nell'elaborazione di una gustosa ricetta a base di pappardelle al cinghiale. Si tratta di una pietanza dal sapore unico, e che si sposa benissimo con l'aromatica carne...
Carne

Come fare il cinghiale in agrodolce

Spesso i piccoli cinghiali, ritenuti particolarmente gustosi dagli intenditori, vengono arrostiti interi, previa eviscerazione. La qualità e i tagli della carne corrispondono a quelli del maiale. Per la loro polposità vengono prediletti i tagli della...
Primi Piatti

Ricetta: pappaderdelle al cinghiale

Le pappardelle al cinghiale sono una gustosa pietanza che si può servire in tutte le occasioni. Le pappardelle sono originarie della Toscana, in particolare della provincia di Grosseto. Questa pietanza si prepara partendo dal tritato di polpa di cinghiale...
Carne

Come cucinare lo spezzatino di cinghiale

Lo spezzatino di carne di cinghiale, è uno dei piatti più deliziosi di molte tavole delle regioni dell'Italia centrale, in particolare della Toscana e dell'Umbria, dove cucinare la carne di cinghiale rappresenta il fiore all'occhiello delle cucine locali....
Carne

Come marinare la carne di cinghiale

In tale tutorial potrete scoprire come marinare la carne di cinghiale nel giusto modo, e direttamente a casa vostra in tre passaggi facili e veloci. Il cinghiale è sicuramente una delle carni maggiormente pregiate del mediterraneo. Esso vive nelle boscaglie...
Carne

Ricetta: cinghiale alla brace

Appena arriva la bella stagione si può iniziare ad organizzare pranzi e cene all'aperto da condividere con la famiglia e con gli amici. È finalmente giunto il momento di tirare fuori il barbecue e preparare una pietanza semplice e gustosa: il cinghiale...
Carne

Come fare il cinghiale in civet

Il cinghiale in civet è un secondo piatto ricercato, particolare e tipico della tradizione piemontese. Questa gustosa pietanza, è caratterizzata da sapori molto particolari conferiti dalla carne del cinghiale e dalla marinatura ottenuta con molteplici...
Carne

Come preparare il cinghiale con verdure

Il cinghiale in umido con verdure è un secondo piatto estremamente nutriente e gustoso. Una cremina dal sapore intenso si unisce garbatamente alla carne, esaltandone la gustosità. Le verdure rendono il piatto particolarmente deciso ed appetitoso. Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.