Ricetta: come fare le rane in guazzetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le rane in guazzetto sono un tipico piatto, molto apprezzato e saporito della cucina lombarda, particolarmente nella zona di Pavia. Si tratta infatti, di un piatto completo, ricco di ferro, ma soprattutto dietetico. La preparazione del piatto è abbastanza semplice e richiede all'incirca 50 minuti. Seguendo la ricetta che vi vogliamo proporre oggi, scoprirete come fare delle squisite rane in guazzetto da leccarsi i baffi. Senza ulteriori indugi, iniziamo!

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 500n g di rane
  • 50 g di burro
  • 4 cucchiai di olio
  • 4 gambi di cipollotto
  • un ciuffo di erba cipollina
  • uno spicchio d'aglio
  • 2 coste di sedano
  • farina, possibilmente di semola
  • un bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • sale
  • succo di mezzo limone
36

Pulire le rane

Gli ingredienti sopraelencati sono pensati per 4 persone. Dopo aver comprato le rane, che troveremo nelle pescherie, puliamole nel caso in cui ce ne fosse bisogno. Per pulire le rane, è necessario tagliare le estremità, la testa e le zampe, lasciando soltanto le cosce, che sono la parte commestibile e più corposa. Dopodiché, tiriamo via la pelle dall'alto verso il basso e priviamo la rana dell'intestino, lavandola sotto acqua corrente.

46

Cuocere le rane

A questo punto, mettiamo in un tegame il burro con l'olio. Successivamente, dovremo mettere a rosolare 4 gambi di cipollotto, un ciuffo d'erba cipollina, uno spicchio d'aglio e il sedano tagliato a tocchetti. Intanto, infariniamo le rane, utilizzando possibilmente farina di semola per dare più corposità, e poi, friggiamole nel tegame a fuoco vivace, per circa 5 minuti. Girandole di tanto in tanto. Quando le rane avranno assunto un colorito ramato, aggiungiamo un bicchiere di vino bianco, una manciata di prezzemolo, e facciamo evaporare per circa 15 minuti a fiamma moderata. Nel caso in cui il sugo ottenuto non sia abbastanza denso, possiamo aggiungere senza problemi della farina che servirà allo scopo. Infine, aggiustiamo di sale secondo i nostri gusti e, se vogliamo, il succo di mezzo limone. Il piatto è pronto per essere servito ai nostri commensali.

Continua la lettura
56

Varianti della ricetta

Ci sono anche delle varianti delle rane in guazzetto. Ad esempio, è possibile aggiungere al tegame dei pomodori maturi tagliati a pezzi. Oppure, sostituire l'uovo sbattuto alla farina, che rende il piatto più compatto, anche se meno cremoso. Un'idea per attenuare un sapore forte come quello delle rane invece, consiste nel cuocerle aggiungendo del brodo di pesce con il quale andremo a insaporire maggiormente il piatto.
Insomma, la ricetta delle rane in guazzetto è davvero alla portata di tutti e, cosa molto vantaggiosa per chi non ha mai molto tempo per cucinare, poiché richiede meno di un'ora di tempo. Inoltre, la carne di rana è priva di grasso, quindi adatta per chi è a dieta ferrea anche durante le feste. Buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • è possibile marinare la carne di rana prima di cuocerla in padella.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come cucinare le zampe di rana

La carne di rana è una carne tenera, senza la presenza di grasso, molto gustosa e saporita. Questa veniva consumata soprattutto in tempi di guerra ...
Pesce

Ricetta: guazzetto di calamari

Alimento ricco di vitamine, il pesce rappresenta da sempre un prodotto molto gradito e apprezzato nella cucina mediterranea. Il calamaro, presente in questa ricetta, appartiene ...
Antipasti

Ricetta: moscardini in guazzetto

Innanzitutto cominciamo col dire che i moscardini detti anche "polpi di sabbia"sono dei molluschi ricchi di sali minerali, vitamine A, B ed E, indicati ...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri con guazzetto di crostacei

Per un primo piatto di classe serve una ricetta dai mille sapori, che raccolga in sé tutta la bontà dei sapori del mare. I paccheri ...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con pancetta tostata in guazzetto di pomodoro

Creare dei primi innovativi non è facile. Rinnovare ricette classiche può essere una buona idea e portare a risultati ottimali. Con dei pomodorini e della ...
Pesce

Ricetta: guazzetto di scorfano

La ricetta del guazzetto di scorfano è la pietanza ideale da poter servire in una serata invernale o piovosa perché è un toccasana per riscaldare ...
Cucina Etnica

Ricetta: cosce di rana fritte piccanti

Se siete stufi di mangiare sempre le solite cose e volete provare qualcosa di stravagante, oppure stupire i vostri ospiti per la cena, vi propongo ...
Pesce

Ricetta: Gamberi al guazzetto

Il pesce è un alimento sano che non dovrebbe mai mancare in un'alimentazione equilibrata. Ricco di sostanze nutritive e molto gustoso il pesce è ...
Pesce

Primi piatti con la rana pescatrice

Cucinare il pesce, non sempre si rivela facilissimo. La delicatezza di queste carni infatti, rivela delle insidie durante la cottura. Proprio per questo motivo, si ...
Primi Piatti

Come preparare un risotto afrodisiaco

Il termine afrodisiaco deriva dal nome dato alla dea dell'Amore, Afrodite; con tale termine si indicano quelle sostanze che hanno la capacità di eccitare ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.