Ricetta: cous cous di verdure in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: cous cous di verdure in agrodolce
15

Introduzione

Il cous cous è una ricetta tipica delle popolazioni che risiedono nell’Africa del nord, e mentre in alcuni paesi si prepara ad esempio con il pesce (Libia), in altri si preferisce condirlo con pollo, agnello oppure con le verdure, ma in tutti i casi la cottura avviene sempre a vapore. In riferimento a ciò, ecco una guida su come preparare il cous cous di verdure in agrodolce.

25

Occorrente

  • Cous cous 500 gr.
  • Brodo vegetale 500 ml.
  • Uvetta 100 gr.
  • Olio extravergine q.b.
  • Sale q.b.
  • Aceto bianco (mezzo bicchiere)
  • Zucchero di canna (3 cucchiaini)
  • Verdure assortite 300 gr.
35

Bollire il cous cous

Dopo aver acquistato il cous cous in un supermercato o in un negozio gestito da personale originario dei suddetti paesi africani, lo facciamo bollire come il riso, e poi lo raccogliamo in una ciotola aggiungendo dell’olio extravergine d'oliva. A questo punto mescoliamo energicamente in modo da irrorarlo del tutto, e nel contempo sgraniamo i chicchi di questa semola che si presentano troppo grandi.

45

Preparare le verdure

A questo punto avendo preparato la semola, procediamo pesando un certo quantitativo di brodo vegetale che deve essere uguale a quello del cous cous. Fatto ciò, lo versiamo ancora bollente nella ciotola, dopodichè la ricopriamo con una pellicola e la mettiamo momentaneamente da parte. Grazie a ciò, il cous cous si reidrata di nuovo e nel contempo continua e cuocersi, sfruttando il calore emanato dal brodo. Nel frattempo ci preoccupiamo di preparare le verdure, e quindi prima le laviamo poi le puliamo e infine le tagliamo a tocchetti. Nello specifico usiamo zucchine, carote, melanzane e peperoni gialli. A questo punto in un padella versiamo dell’olio extravergine d’oliva, e quando comincia a friggere vi inseriamo le verdure saltandole, e nel contempo facendole rosolare a fuoco medio. Fatto ciò, aggiungiamo del sale e dell’aceto bianco che poi sfumiamo. Adesso in un tegamino con all’interno dell’acqua tiepida, mettiamo in ammollo dell’uvetta in modo da consentirgli di reidratarsi.

Continua la lettura
55

Aggiungere lo zucchero di canna

Fatto ciò, aggiungiamo dello zucchero di canna e facciamo cuocere le verdure fin quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente. A questo punto riprendiamo il cous cous e lo uniamo alle verdure aggiungendo anche l’uvetta. Adesso possiamo finalmente servire il nostro cous cous con le verdure in agrodolce, anche se è preferibile riporre il piatto da portata nel frigo e magari riscaldarlo il giorno dopo, in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino ulteriormente tra loro. Infine una nota a margine riguarda lo zucchero di canna; infatti, se ne vogliamo fare a meno possiamo aggiungere dell’aceto balsamico invece di quello classico, e soltanto uno o due cucchiaini di zucchero bianco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Cous cous con riso nero e gamberetti

Il cous cous e il riso nero sono due cereali molto saporiti e cromaticamente d'impatto. Il cous cous è un alimento, composto da dei granelli semola di grano duro, molto utilizzato nel nord Africa. Il cous cous sa da un lato è molto povero di grassi,...
Cucina Etnica

Come cucinare il cous cous

Anche se la nostra cucina è ricca di ricette e piatti davvero gustosi, con il tempo abbiamo imparato anche a conoscere e portare sulle nostre tavole molte ricette provenienti da altri paesi, soprattutto dall'oriente e dall'africa, rendendo così di fatto...
Cucina Etnica

Come preparare un cous cous di pesce

Il cous cous è un piatto tipico del Nord Africa e diffuso anche in Sicilia, a base di granelli di semola che vengono cotti e conditi con spezie, verdure, carne o pesce. La sua preparazione è un po' laboriosa ma non particolarmente complicata, richiede...
Dolci

Ricetta: budino di cous cous

Il cous cous è un alimento tipico del NordAfrica e di altri paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo ed è un tipo di semola a grana più grossa rispetto al semolino nostrano. Questo tipo di semola si presenta come molto versatile perché è adatto...
Cucina Etnica

Ricetta: insalata con salmone e cous cous

Il cous cous si compone di semola di frumento in grani cotta al vapore. È un alimento tipicamente usato nelle regioni nord africane. Ma anche nell'ovest della Sicilia e nel sud ovest della Sardegna. Il cous cous si accompagna solitamente con delle carni...
Dolci

Ricetta: cous cous dolce al frutto della passione

il cous cous, alimento diffusissimo in Nord Africa, ma anche sulle coste siciliane e in Sardegna, è costituito da granelli di semola di grano duro. Esso solitamente accompagna carni in umido, pesce o frutti di mare, ma con un po' di fantasia può prestarsi...
Primi Piatti

Cous cous alla trapanese

Il cous cous è un piatto originario del Maghreb e tipico dell'Africa del nord, ma anche delle tradizioni popolari arabe e, per derivazione, di tutto il Mediterraneo. È una pietanza risalente all'antica civiltà berbera (Marocco) e non è altro che una...
Carne

Come preparare il cous cous al pollo

Se non sapete cosa preparare per un pranzo o una cena un po' diversa dal solito vi consoglio di provare con il cous cous al pollo. Come molti di voi sapranno, il cous cous è un piatto di origini arabe e molto diffuso anche in Sicilia. Per chi non lo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.