Ricetta: farfalle al pesto di ortiche

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
Ricetta: farfalle al pesto di ortiche
18

Introduzione

Prurito e irritazione sono con buone probabilità le prime parole che vi vengono in mente se pensate all'ortica, ma grazie alla gustosa ricetta che sto per proporvi scoprirete che non si tratta solo di una fastidiosa pianta da evitare durante le scampagnate domenicali.
Ben conosciuta e largamente usata dalle nostre nonne, questa pianta è ormai scomparsa dalle tavole italiane, ma si tratta di un ottimo alimento ricco di proteine e priva di colesterolo, inoltre è una fonte eccellente di vitamine in particolar modo del gruppo A e C, ma contiene anche una buona concentrazione di vitamina E e B1.
Si tratta senza dubbio di un ottimo alimento, ma come reintrodurlo nella vostra dieta di tutti i giorni? La cosa migliore è prendere una ricetta a voi famigliare e usare l'ortica in sostituzione di un altro ingrediente. Le alternative sono molte: la ricetta che vi propongo di seguito è per le farfalle fresche al pesto di ortiche.

28

Occorrente

  • Per le farfalle fresche: 200 g farina 00, 2 uova medie.
  • Per il pesto alle ortiche: 200 g ortiche, 180 g parmigiano grattugiato, 1 spicchio d'aglio, 3 cucchiai di pinoli tostati, succo di 1/2 limone, 250 ml di olio EVO, sale q.b.
  • Utensili: tirapasta, rondella tagliapasta liscia e dentellata.
38

L'impasto

Iniziamo con la preparazione della pasta fresca. Versiamo la farina sul piano di lavoro e la disponiamo a fontana. A questo punto aggiungiamo le uova e iniziamo a sbatterle con una forchetta, una volta che si saranno amalgamate possiamo passare a lavorare il nostro impasto a mano. Dobbiamo continuare a lavorarlo fino a quando non raggiunge una consistenza liscia ed elastica.
Arrivati a questo punto avvolgiamo l'impasto con la pellicola trasparente e lo lasciamo riposare in un luogo fresco e asciutto per almeno mezz'ora.

48

Le farfalle

Trascorsa mezz'ora riprendiamo il nostro impasto e lo dividiamo in quattro parti.
Prendiamo il primo quarto, assicurandoci di conservare il resto dell'impasto nella pellicola trasparente, e lo passiamo nel rullo della macchina tirapasta. Ripeteremo questa operazione fino a ottenere una sfoglia alta circa un millimetro.
Infariniamo quindi il nostro piano di lavoro e stendiamo orizzontalmente il nostro rettangolo di sfoglia. Prendiamo una rondella tagliapasta dentellata (in modo da dare alle nostre farfalle il classico bordo frastagliato) e tiriamo delle linee verticali in modo da creare tante strisce di pasta larghe 7 centimetri. Prendiamo poi la rondella liscia e tagliamo orizzontalmente la sfoglia ogni 4 centimetri, creando così tanti piccoli rettangoli.
A questo punto, usando il pollice e l'indice, andiamo a unire il lembo superiore e inferiore dei nostri rettangoli, creando così le classiche pieghe per le nostre farfalle.

Continua la lettura
58

Il pesto

È il momento di preparare il nostro pesto alle ortiche.
Dopo aver indossato un paio di guanti usa e getta da cucina puliamo le nostre ortiche assicurandoci di tenere solo le cime e le sciacquiamo sotto abbondante acqua corrente.
A questo punto gli diamo una rapida sbollentata in acqua salata e le scoliamo assicurandoci di conservare il liquido della cottura.
Una volta raffreddate mettiamo le ortiche, il parmigiano, i pinoli, il succo di limone e lo spicchio d'aglio (assicuratevi di togliere prima l'anima) nel mixer e frulliamo il tutto. Dopo qualche istante possiamo aggiungere l'olio e continuare a frullare. Otterremo così un composto cremoso.

68

La cottura

Il pesto è pronto, non ci resta altro da fare che cuocere le nostre farfalle.
Prendiamo l'acqua di cottura delle ortiche per cuocere la nostra pasta fresca, la lasceremo bollire per circa 5 minuti. A questo punto possiamo scolare le farfalle e metterle in una padella antiaderente insieme al pesto alle ortiche, per un miglior risultato utilizziamo un mestolo di acqua di cottura della pasta per stemperare il sugo.
Una volta pronto possiamo servirlo nel piatto insieme a una spolverata di parmigiano.
Buon appetito!

78

La conservazione

Una volta preparato il pesto può essere conservato in frigorifero per tre giorni, dovete solo assicurarvi di coprirlo con uno strato di olio per garantire un'ottima conservazione del prodotto.
Nel caso vogliate avere sempre a disposizione del pesto all'ortica pronto potete conservarlo tranquillamente in congelatore in piccole porzioni da poter scongelare all'occorrenza.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando usate il tirapasta cominciate dallo spessore più grande per poi passare mano a mano a quello più piccolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto alle ortiche e fragole

Molto probabilmente, nominando l'ortica, il primo pensiero che viene in mente è il vivo ricordo di un fastidioso prurito insistente, provocato dalla contatto accidentale della cute con le foglioline urticanti della pianta. L'ortica, perciò, ha cercato...
Primi Piatti

Ricetta: polpette di ortiche

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucina, Nello specifico, andremo a vedere una ricetta singolare, che ha come ingrediente principale l'ortica. Andremo ad indicare i passaggi fondamentali della preparazione di questa ricetta: le polpette...
Antipasti

Come fare le polpette con le ortiche

A meno che una persona non sia vegetariana, è davvero difficile conoscere qualche individuo a cui non piacciano le polpette. Queste squisite palline di carne sono tra i piatti preferiti dai bambini. Ovviamente, anche gli adulti ne vanno matti. Non è...
Primi Piatti

Come preparare l'orzo alle ortiche

L'orzo alle ortiche è un primo piatto sano, leggero e gustoso, ideale soprattutto, in questa stagione dell'anno, in quanto, è possibile beneficiare delle erbe selvatiche che la natura, spontaneamente ci offre. Inoltre, sia l'orzo che l'ortica sono...
Primi Piatti

Come fare i cannelloni alle ortiche

Esistono alcuni piatti della tradizione italiana che si presentano molto diversi dai soliti primi o secondi. Senza dubbio piatti così sostanziosi e gustosi da diventare l'ideale per occasioni speciali. Solitamente sono piatti unici, sufficienti a sfamare...
Antipasti

Come preparare la salsa di ortiche

Se molto spesso i vostri amici e parenti decidono di auto-invitarsi a casa vostra, è tempo di sfoggiare le proprie armi. Specialmente quando due dei commensali sono i vostri suoceri! Per vostra fortuna esistono una vasta gamma di pietanze facilmente...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alle ortiche

Se decidiamo di preparare qualcosa di particolare possiamo fare il risotto alle ortiche, ovvero una ricetta nuova e del tutto diversa dal normale. Il riso è un alimento ricco di sostanze nutritive, rinfrescante, ed ideale per essere cucinato nel periodo...
Consigli di Cucina

Come utilizzare l'ortica in cucina

Utilizzare l'ortica in cucina potrebbe sembrare davvero strano, in realtà le ricette che hanno l'ortica come ingrediente principale sono numerose. È possibile impiegarla come qualsiasi altra verdura. Le proprietà benefiche dell'ortica sono molto conosciute,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.