Ricetta: frittura di calamari

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: frittura di calamari
14

Introduzione

Si sa che la frittura di calamari è un piatto di pesce molto amato da grandi e piccini e che delizia il palato e ma prima d tutto la vista. Lo possiamo gustare sia come delizioso antipasto che come secondo piatto da abbinare molto spesso ad una bella insalata fresca. Prima di tutto è bene sapere che per preparare una deliziosa frittura di calamari, occorrono pochi e semplici ingredienti ma è indispensabile seguire una serie di piccoli accorgimenti che la renderanno perfettamente dorata e croccante al sapore. Scopriamo insieme la ricetta classica della frittura di calamari.

24

Preparazione

Prima di tutto bisogna pulire per bene singolarmente i vari calamari. Siccome si tratta un pesce di piccole dimensioni, potete procedere alla pulitura usando le mani. Seguendo dei piccoli accorgimenti, dopo aver strappato la pellicina che ricopre il calamaro, tirate via con decisione i tentacoli dalla sacca. Eliminate i pezzi di interiora rimaste attaccate e rimuovete poi, il becco e gli occhietti che troverete al centro della parte interna dei tentacoli. Dopo averli puliti, lavate sia i calamari che la parte dei tentacoli sotto acqua corrente, eliminando eventuali residui, e in seguito tagliate i calamari nella forma ad anelli mentre i tentacoli potete lasciarli interi, dopo di che lasciate che gocciolino per circa mezz'ora all'interno di un colapasta. Successivamente poi, asciugateli con della carta assorbente.

34

Infarinatura

A questo punto una volta che avete a disposizione i calamari puliti e tagliati, non vi resta che preparare in un piatto o un setaccio contenente della farina possibilmente di di grano duro, che servirà ad infarinare tutto il pesce tagliato ad anelli. Adagiate su di esso a poco a poco, i tentacoli e gli anelli di calamari, rigirateli nella farina, in modo da infarinarli in modo omogeneo e poi scuoteteli per eliminarne l'eccesso, lo stesso fate con la parte degli anelli, Particolare attenzione va concentrata sui tentacoli in quanto sono più punti dove fare attecchire bene la farina evitando con questo modo che possano risultare scoperti e non vi sia poi croccantezza al momento della frittura.

Continua la lettura
44

Frittura

Successivamente riempite una padella con dell'olio di semi di girasole e attendete che diventi ben caldo. Un trucco per vedere se l'olio è pronto per la frittura immergete un pizzico di farina, se inizierà a friggere significa che l'olio ha raggiunto la temperatura ottimale e potrete cominciare a friggere i vostri calamari. A questo punto immergete i calamari un po' per volta senza esagerare perché poi potrebbero risultate poco fritti e sarebbe un gran peccato. Per far si che la vostra frittura di calamari risulti morbida dentro e ben croccante fuori, ricordatevi di alzare la fiamma quando immergete il pesce nella padella, ed abbassarla durante la cottura per evitare che l'olio si bruci. Quando i calamari saranno dorati al punto giusto, toglieteli dal fuoco, poneteli su della carta assorbente e aggiungete il sale e lasciate scolare tutto l'olio in eccesso. Dopo di che trasferiteli in un piatto da portata e guarnite con degli spicchi di limone e portate in tavola per poterli degustare insieme ai vostri ospiti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare l'insalata di calamari

Una delle cose che chiunque preferisce mangiare e preparare è rappresentata senza dubbio dal pesce: sicuramente si tratta di un alimento particolare, dispendioso e non facilissimo da cucinare alla perfezione, ma comunque presenta tantissime proprietà...
Antipasti

Come preparare una frittura senza uova

Negli ultimi anni molti cambiamenti in ambito culinario hanno riguardato soprattutto le tecniche di cottura dei cibi, grazie anche all'introduzione di nuovi materiali e utensili, come vaporiere e padelle antiaderenti. Molte ricette inoltre prevedono l'utilizzo...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle ai calamari farciti

Il calamaro è, senza dubbio, il principe dei molluschi: la sua carne, molto apprezzata, è delicata e gustosa, in particolar modo negli esemplari più piccoli (calamaretti) che possono essere cucinati senza eviscerarli, limitandosi a spazzolarli con...
Pesce

3 secondi veloci con i calamari

Nella tradizione culinaria italiana esistono una vasta quantità di pietanze molto gustose e di facile preparazione. Durante le cene in famiglia, trovare una ricetta deliziosa che riesca a stupire i palati degli ospiti non sempre è un'impresa facile....
Pesce

Come fare i paccheri ai calamari

Se avete intenzione di preparare un bel primo piatto a base di pesce siete nel posto giusto. In questa guida, infatti, vi spiegherò in tre semplici passi come fare i paccheri ai calamari. Per chi non conoscesse i paccheri, si tratta di un tipo di pasta...
Primi Piatti

Ricetta: ziti ai calamari

Se al mercato abbiamo acquistato dei calamari freschi, ed intendiamo cucinarli in un modo diverso dalla classica frittura, possiamo pulirli e poi preparare un gustoso sugo, ideale per condire della pasta possibilmente rigata come ad esempio gli ziti....
Pesce

Ricetta: calamari con uvetta e pinoli

Il calamaro è un mollusco che, in cucina, può essere utilizzato per creare meravigliosi sughi con i quali condire primi piatti, oppure, servito come secondo, cotto sulla griglia o cucinato in pentola o, ancora, sfruttando l'esistenza della sacca, cucinato...
Pesce

Come preparare i calamari ripieni al cartoccio

I calamari sono molluschi molto comuni nei mari italiani. Risultano essere inoltre ipocalorici, gustosi, un alimento sano, ricco di sali minerali, proteine e Vitamina A. I calamari si prestano benissimo a numerose preparazioni: fritti, arrostiti, ad insalata....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.