Ricetta: gamberoni su crema di fave secche e pancetta dolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: gamberoni su crema di fave secche e pancetta dolce
15

Introduzione

Se in occasione di una cena per degli ospiti di riguardo intendiamo preparare una ricetta davvero raffinata e nel contempo insolita, possiamo cimentarci nell'elaborazione di gamberoni appoggiati su un letto di crema di fave secche e pancetta dolce. Si tratta di un piatto gustoso, che richiede poche accortezze in merito alla preparazione degli ingredienti. In riferimento a ciò, ecco le istruzioni su come ottimizzare il risultato in modo semplice e veloce.

25

Occorrente

  • Gamberoni 1 Kg.
  • Fave secche 400 gr.
  • Pancetta dolce 150 gr.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale e pepe q.b.
35

Preparare le fave

Nei supermercati possiamo acquistare delle fave secche che poi immergendole in acqua fredda per alcune ore, si reidratano fino a gonfiarsi nella stessa misura di quando erano fresche. Premesso ciò, una volta scolate prepariamo la crema, e poi le adagiamo in un frullatore aggiungendo un pizzico di sale, dell'olio extravergine di oliva e del pepe nero. Fatto ciò, azioniamo l'apparecchio fino ad ottenere una crema densa ed omogenea, che poi mettiamo da parte in una terrina.

45

Lessare i gamberoni

Il secondo passo necessario per preparare la ricetta in oggetto, riguarda i gamberoni. Questi ultimi conviene acquistarli freschi per ottenerli più gustosi, e per evitare che si possano sfaldare tra le mani se surgelati. Detto ciò, li sciacquiamo sotto l'acqua corrente, eliminando soltanto alcuni filamenti e tagliandoli magari con le forbici da cucina o con un coltello a lama sottile. A questo punto sul fuoco mettiamo una pentola con dell'acqua e quando raggiunge il grado di ebollizione, versiamo i gamberoni facendoli lessare per pochi minuti, dopodichè con un mestolo bucherellato li recuperiamo accuratamente dal liquido e li adagiamo in un piatto da portata. Un'alternativa a questo tipo di cottura, è tuttavia quella di piastrarli oppure farli cuocere sulla brace di un barbecue. In questi casi è opportuno spennellarli con un filo di olio, misto ad aglio e prezzemolo ridotti in poltiglia con il pestello di un mortaio.

Continua la lettura
55

Tagliare la pancetta dolce

A questo punto avendo preparata la crema di fave secche e con i gamberoni già pronti, non ci resta che impiattarli. L'operazione va tuttavia preceduta dall'elaborazione del terzo ingrediente base, ovvero la pancetta dolce. Quest'ultima va minuziosamente adagiata su un tagliere in legno, e tagliata a strisce prima e a cubetti dopo. Fatto ciò, possiamo finalmente prendere i singoli piatti da servire agli ospiti, e sul fondo di ognuno con un cucchiaio creiamo un letto di crema di fave, dopodichè adagiamo almeno tre gamberoni a testa e poi li cospargiamo con i cubetti di pancetta dolce. Per massimizzare il risultato dal punto di vista estetico, sui bordi del piatto a zig zag aggiungiamo anche dell'aceto balsamico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come utilizzare le fave secche

In commercio è possibile trovare due tipi di fave secche: quelle con la buccia e quelle decorticate. La differenza tra le due è solo nel periodo di ammollo poiché le prime, devono rimanere in acqua almeno per 24 ore mentre per le seconde, basta mezza...
Antipasti

5 ricette con le fave

Le fave sono un alimento antichissimo, ricco di proteine e fibre vegetali ma povero di grassi. È una fonte naturale di nutrienti, vitamine e sali minerali. Questo legume può essere utilizzato per creare tantissimi pianti semplici, gustosi e genuini....
Primi Piatti

Come fare i maccheroni salsicce e fave

Le fave sono dei legumi che possono essere consumati sia crudi che cotti. Con le fave si possono fare delle zuppe gustosissime ma anche dei contorni. Meno frequente è l'impiego di questi legumi per preparare dei primi asciutti. In questa ricetta vi proporremo,...
Primi Piatti

Ricetta: pasta pancetta e fave

Le fave sono ricche di vitamine se vengono mangiate crude. Durante la cottura infatti, una buona parte di queste si perdono. Diventano quindi, adatte per chi segue una dieta, perché non fanno ingrassare. Il loro sapore dolce e delicato si presta per...
Primi Piatti

Come fare una buona purea di fave secche

La purea di fave rappresenta un piatto sfizioso e adatto sia per gli adulti che per i bambini. Potete usarla come piacevole contorno mentre, se aggiunta alla pasta, può diventare un gustoso piatto unico.Le fave sono ricche di proprietà benefiche per...
Primi Piatti

Ricetta: pasta fave pancetta e pomodorini

Inutile negarlo: la pasta è il piatto a cui è davvero difficile rinunciare! La dieta mediterranea la considera come l'alimento indispensabile per dare all'organismo il giusto apporto di carboidrati per riuscire ad avere energia a sufficienza per tutta...
Antipasti

Ricetta: purè di fave secche e cicoria

Il purè di fave secche e cicoria, conosciuto anche come Macco Pugliese, è una ricetta "povera" che viene dalla secolare tradizione delle campagne pugliese. È un piatto relativamente semplice da preparare e che richiede ingredienti facili da reperire...
Primi Piatti

Tagliatelle fave e stracciatella

Le fave sono tra i legumi più tipici della primavera. Solo in questo periodo è infatti possibile gustare i loro semi freschi ricchi di nutrienti. Oltre ad essere un'ottima fonte di proteine e di fibre, le fave hanno un'alta percentuale di ferro, di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.