Ricetta: involtini di scarola ripieni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Ricetta: involtini di scarola ripieni
1.bp.blogspot.com
17

Introduzione

Soprattutto durante le festività, trovare la ricetta giusta che soddisfi i palati di ogni commensale non è sempre una cosa semplice. La tradizione culinaria italiana è ricca di proposte ottime per ogni occasione: una serie di ricette facilmente preparabili che riusciranno a stupire chi vi sta intorno. Quella degli involtini di scarola ripieni è una ricetta tipica della tradizione napoletana ed è possibile definirla una ricetta povera, in quanto è composta solo da alimenti molto semplici e poco costosi che tutti hanno in casa. È possibile affiancarla a qualunque tipo di ricetta, sia che si tratti di un primo, che di un secondo e, soprattutto, sia che si tratti di carne che di pesce. Vediamo insieme come preparare gli involtini di scarola ripieni.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 10 foglie di scarola
  • mollica di una pagnotta da mezzo kg
  • 200 gr di alici sott'olio
  • 200 gr di capperi
  • 200 gr di olive denocciolate
  • prezzemolo q.b
  • 2/3 spicchi d'aglio
  • olio d'oliva q.b
  • spago q.b
37

Come prima cosa lavate delle foglie di scarola molto larghe e lessatele per pochi minuti, stando attenti a non farle rompere. Quando saranno del tutto pronte ve ne accorgerete dal fatto che appassiscono un po' nell'acqua bollente. Mi raccomando, non fate cuocere eccessivamente la scarola altrimenti si disfa. Successivamente mettetela a scolare in uno scolapasta e state attente a non far restare nelle foglie acqua in eccesso, che renderebbe molle ed acquoso tutto l'involtino quando questo sarà pronto. A questo punto prendete una pagnotta di pane, preferibilmente di almeno tre o quattro giorni prima, privatela della crosta e tritatela in un tritatutto o rompete la mollica del pane con le mani a pezzi molto piccoli.

47

Naturalmente non gettate via la crosta del pane, ma usatela per realizzare del pan grattato o anche del gustoso pan tostato al pomodoro da affiancare agli involtini stessi. A questo punto occupatevi del ripieno degli involtini. Prendete le alici sott'olio, togliete completamente le spine e tagliatele a pezzi di un centimetro ciascuno circa. Poneteli in una terrina dai bordi alti insieme al pane precedentemente sbriciolato, aggiungete una manciata abbondante di capperi, tre spicchi di aglio tritati, abbondante prezzemolo, due o tre cucchiai d'olio ed olive denocciolate tagliate a metà.

57

Guarda il video

Continua la lettura
67

L'ideale sarebbe di aggiungere mezzo bicchiere d'acqua per amalgamare il tutto. A questo punto iniziate ad impastare con le mani. Il composto vi risulterà quindi leggermente gommoso, ma quello è il risultato giusto che dovete ottenere. Stendete su di una superficie piana le foglie di scarola aperte. Con le mani posizionate un po' dell'impasto ottenuto giusto al centro di ciascuna foglia e chiudetela in modo che dalle stesse non possa uscire nemmeno un po' dell'impasto. A questo punto avvolgete gli involtini con un filo di spago e chiudetelo con un nodo. In una teglia da forno inerite un filo d'olio e posizionate tutti gli involtini nella teglia. Infornate a 180 gradi per una mezz'ora e, quando saranno pronti, servite ancora caldi ai vostri commensali. Buon appetito!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mi raccomando, non fate cuocere eccessivamente la scarola altrimenti si disfa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: involtini di verza con riso e scarola

Un modo originale per far mangiare le verdure ai più piccoli è quello di abbinarle con deliziose ricette che ne rafforzano i sapori. In questa ...
Dolci

Ricetta: Polpette di scarola

La scarola o indivia, appartiene alla famiglia delle composite. È una pianta commestibile ricca di vitamina A, ferro e sali minerali. Da sempre utilizzata in ...
Pizze e Focacce

Torta rustica con la scarola

L'Italia è il Paese della pizza e in quanto tale ha una lunga tradizione nell'arte bianca. Pane, pasta e focacce sono un vero ...
Antipasti

Ricetta: involtini di verza con riso e pesce

Non a tutti piace mangiare il pesce e non a tutti piace anche cucinarlo. Esistono però parecchie ricette che possono essere create anche per chi ...
Antipasti

Come fare la scarola con acciughe e pinoli

La scarola è una verdura a foglia larga molto usata in Campania. La ricetta seguente si prepara a Napoli durante le feste natalizie e il ...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza con scarola, speck e formaggio

Quando avete ospiti non sapete mai cosa preparare perché non siete sicuri di incontrare i gusti di tutti. Allora riversate quasi sempre su pizze o ...
Antipasti

Polpette allo stracchino e scarola

Se vogliamo organizzare un bellissimo pranzo o una cena presso la nostra abitazione invitando tutti i nostri amici e parenti, sicuramente uno dei primi problemi ...
Pizze e Focacce

Come preparare calzoncini di scarola

I calzoni sono dei fagottini rustici tipici della tradizione culinaria meridionale, che fritti o al forno possono essere declinati in mille varianti a seconda di ...
Antipasti

Ricetta: involtini prosciutto cotto e gorgonzola

Un piatto facile da realizzare, molto appetibile e che risolve diversi pranzi o cene, sono gli involtini. Gli involtini sono dei secondi sfiziosi e saporiti ...
Pizze e Focacce

Ricetta: pizza di scarola

La pizza di scarola è una preparazione tipica della cucina napoletana ed è una ricetta perfetta da servire come antipasto durante una cena estiva con ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.