Ricetta: la torta zebrata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Ricetta: la torta zebrata
15

Introduzione

In questa breve guida, ci occuperemo di dare alcuni semplici consigli su come preparare la torta zebrata. Si tratta di una ricetta molto semplice da preparare che vi darà molto soddisfazione a lavoro ultimato. Se quindi avete intenzione di preparare un dolce che richieda poco tempo da dedicare e l'uso di pochissimi ingredienti, attenendovi ai passi che seguono, potrete trovare un ottimo spunto per soddisfare il gusto dei vostri commensali. Questa dolce particolare, possiede la caratteristica che lo distingue dagli altri, per il suo modo di alternare l'impasto chiaro a quello scuro, prendendo appunto il nome di "zebrata"!

25

Occorrente

  • 300 g farina
  • 140 g fecola di patate
  • 220 g zucchero
  • 150 g burro
  • 100 ml latte
  • 30 g cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 6 uova
  • 1 bustina di vanillina
35

Come per tutte le ricette, il modo migliore per ottenere il massimo dei risultati, è quello di preparare tutti gli ingredienti necessari al fine di evitare di dimenticane qualcuno. Iniziate con lo sbattere le uova ed aggiungete lo zucchero ed il burro. Continuate a mescolare con l'aiuto di una frusta elettrica, fino ad ottenere un composto cremoso ed uniforme! Solo a questo punto, potete aggiungere la vanillina, il lievito, 100 grammi di fecola, ed il latte. Amalgamate nuovamente tutti gli ingredienti e lasciate riposare la crama ottenuta per alcuni minuti controllando che non vi siano grumi! Trascorso il tempo necessario, dividete la crema in cui contenitori, in uno versate del cacao in polvere e nell'altro la fecola rimasta. Vi accorgerete fin da subito che i due prenderanno sembianze diverse in termini di colore! Quindi in una tortiera versate i composti alternandoli in modo da ottenere l'effetto zebrato desiderato.

45

Dopo avere preparato la base della vostra gustosissima torta zebrata, non rimane che infornarla! Quindi accendete il forno in modo da portalo a temperatura e, non appena raggiunto i 180 gradi, infornate per circa quarantacinque minuti controllando di tanto in tanto il grado di cottura. Un metodo molto antico che potete adottare al fine di verificare che il vostro dolce sua pronto, è quello di utilizzare uno stuzzicadenti. Infilzate lo stecchino nella torta e se questo uscirà asciutto, la vostra ricetta sarà pronta ed una volta fatta raffreddare potrete servirla.

Continua la lettura
55

Come avete visto, la ricetta per la torta zebbrata è molto semplice da mettere in atto ed abbastanza divertente come procedimento. Se volete, durante la preparazione potrete farvi aiutare dai vostri bambini che accetteranno con entusiasmo l'invito. Questo dolce, è molto "versatile" nel senso che può essere consumato la mattina a colazione, durante il pomeriggio per una merenda fantastica o dopo cena come dessert. In più accompagnata con un the caldo, può essere servita a degli ospiti!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Fecola di patate: guida alle proprietà e agli usi

Tra i vari ingredienti per la preparazione di primi piatti, dolci e creme deliziose, è importante non tralasciare l'importanza della fecola di patate. Come lo indica il nome stesso, la fecola di patate, deriva dall'essiccazione e dalla macinatura in...
Dolci

Come usare la fecola di patate

La fecola di patate è un amido estratto dalle patate. Questa si trova in commercio sotto forma di frammenti o di farina bianca. È insapore ed è possibile utilizzarla come addensante e anche per realizzare dolci. In particolar modo è molto utile per...
Consigli di Cucina

I migliori sostituti della fecola di patate

La fecola è un particolare tipo di amido estratto dai tuberi della patata, che viene sminuzzata e messa poi a macerare nell'acqua prima di essere essiccata e macinata. Se tuttavia intendiamo sostituirla con altri prodotti simili, allora basta leggere...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la fecola di patate

L'arte culinaria è una forma di moda che da noi sta prendendo particolarmente piede da quando le televisioni, sia quella pubblica che quelle private hanno iniziato a produrre e mandare in onda programmi dedicati esclusivamente alla cucina in tutte le...
Dolci

Ricetta: pan di spagna con farina di riso e fecola

Chi soffre di celiachia è spesso costretto a rinunciare a molte ricette golose, che purtroppo contengono glutine. Per sfornare una dolce prelibatezza, perfetta anche per chi soffre di questo disturbo, basta utilizzare qualche piccolo segreto! La farina...
Dolci

Ricetta: ciambella dolce di patate

Se decidete di preparare un dolce per i vostri bambini, l'ideale è la ciambella di patate da gustare sia come merenda che a colazione. È un dolce molto leggero simile ai krapfen tedeschi, si realizza in poco tempo ed ha un sapore gustoso e al tempo...
Dolci

Ricetta del plumcake ai due cioccolati

Il plumcake è uno di quei dolci che solitamente si prepara per la prima colazione o per la merenda. Di origini anglosassone, questo dolce è nato inizialmente in una versione che prevedeva l'uso della frutta fresca o secca. Successivamente si sono inventate...
Dolci

Come preparare i muffin al cioccolato senza glutine

I muffin, molto diffusi nel Regno Unito, sono simili ai plumcake ma a differenza di questi possiedono una forma particolarmente arrotondata e alla cima non hanno alcun tipo di glassa. Questi prodotti di piccola pasticceria invitanti e profumati, hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.