Ricetta: liquore fatto in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il liquore fatto in casa non necessita di una grande esperienza nel campo come si pensa. Che la vostra sia la ricetta della nonna tramandata di generazione in generazione o questa semplice ricetta, la riuscita è comunque assicurata, quindi non vi resta che andare in campagna e raccogliere il finocchio selvatico che appunto dal nome stesso, lascia comprendere che nasce in maniera del tutto spontanea.
Una volta raccolto va fatto seccare e poi va seguita la normale procedura messa in pratica per gli altri liquori.
Generalmente, questo è un liquore che va servito freddo.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Finocchietto selvatico secco, alcool 95°, 800 g di zucchero, un litro di acqua, un barattolo di vetro a chiusura ermetica, un colino, qualche bottiglia.
36

Quando i fiorellini si staccheranno dallo stelo, lo si può mettere a macerare nell'alcool a 95° purissimo. Nel caso se ne sia raccolto in abbondanza possiamo anche utilizzarlo come spezia, ad esempio per insaporire i piatti a base di carne. Un particolare abbinamento che si adatta molto bene è quello con il maiale. In ogni caso se non lo si volesse sin da subito mettere a macerare, lo si può sempre conservare all'interno di barattoli di vetro.
Per ogni litro di alcool vanno messi tre pugni pieni di fiorellini e devono macerare in un barattolo ermeticamente chiuso per 30 giorni.

46

Trascorso questo tempo, prepariamo uno sciroppo con un litro d'acqua e 800 grammi di zucchero. Si lascia bollire un litro d'acqua e poi si aggiunge lo zucchero. Si mescola il tutto fino a quando lo zucchero non è completamente sciolto. A questo punto spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare il tutto. Questi passaggi sono comuni alla preparazione di molti liquori. Un esempio tipico è il limoncello dove la sola differenza consiste nella macerazione che vede protagoniste le bucce di limone assicurandosi naturalmente, di non prendere la parte bianca che ha un gusto amaro. In questo caso i limoni oltre ad essere non trattati prevedono anche una macerazione più breve, di appena 20 giorni.

56

Quando lo sciroppo sarà tiepido posizioniamo sopra la pentola un colino con maglie molto piccole e vi versiamo i fiorellini macerati nell'alcool o le bucce di limone. A questo punto il primo filtrato va imbottigliato e tenuto al buio per un mese prima di poter essere bevuto. In realtà probabilmente avrà bisogno di un'altra filtrazione perché sul fondo della bottiglia tendono ad accumularsi i soliti grumi.
Naturalmente il processo è il medesimo anche per il limoncello o per altri liquori, con la differenza che nel caso del limoncello, probabilmente non ci sarà la formazione di grumi dato che il taglio delle bucce avviene in maniera più grossolana e quindi si tratta di elementi più grandi che difficilmente passano la maglia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate sempre limoni non trattati e finocchietto raccolto in zone non inquinate.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti